Crisi e trasformazione dell'economia digitale. Il dibattito e il caso italiano
Contributi
Alessandra Alberigi Quaranta, Ilario Benetti, Andrea Bonaccorsi, Zeno D'Agostino, Monica Plechero, Enzo Rullani, Francesca Sgobbi, Sonia Bergamaschi, Ettore Bolisani, Matteo Civiero, Matteo Di Biagi, Lucia Piscitello, Cristina Rossi, Enrico Scarso, Eleonora Di Maria
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 304,      1a edizione  2003   (Codice editore 380.227)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 27,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846450128

Presentazione del volume

La crisi della New economy è stato un evento clamoroso, dopo le illusioni e l'euforia che essa aveva generato negli ambienti economico-finanziari e presso i risparmiatori. La Internet mania ha travolto nella sua caduta non solo le dot.coms e le previsioni fallaci sulla crescita della e-society, ma la nozione stessa di "economia digitale".

Le opportunità di crescita generate dalle Ict e dalle reti digitali sono però una questione seria, che richiede il moltiplicarsi e l'approfondimento delle analisi. L'avvio di un processo collettivo di apprendimento nell'intera società è infatti un passaggio essenziale per accomodare il cambiamento e per potere sfruttare appieno le sue straordinarie potenzialità. Bisogna riprendere la rotta fuori dal mito e dalle scomposte reazioni ad esso, riconsegnando al pubblico una visione scientificamente fondata circa le reali prospettive apertesi con i mercati elettronici e con modi di produzione sempre più intensamente rivolti ai beni e ai servizi information e knowledge-intensive .

In questo volume sono raccolti i risultati di un progetto di ricerca finanziato dal MIUR, che ha unito in uno sforzo comune cinque gruppi di studiosi di qualificate Università italiane, con l'obbiettivo di proporre un compendio di riflessione teorica e di analisi empirica sulle problematiche della transizione all'economia digitale, con riferimento sia al contesto generale, sia agli aspetti critici che più investono il nostro paese.

Giorgio Gottardi è professore ordinario di Economia e organizzazione aziendale e docente di Gestione dell'innovazione e dei progetti e di Gestione dell'informazione aziendale all'Università di Padova. Il suo campo di ricerca è l'economia della tecnologia; lavora da vari anni al tema degli effetti delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione sui sistemi industriali e sulle piccole e medie imprese.

Sergio Mariotti è professore ordinario di Economia del cambiamento tecnologico e docente di Economia dei sistemi industriali al Politecnico di Milano. È direttore scientifico del CIRET (Centro Interdipartimentale di Ricerca sull'Economia delle Telecomunicazioni) presso il Politecnico di Milano e del corso MEDiR (Management, Economia e Diritto dei servizi a Rete) presso il Consorzio MIP.

Indice


Giorgio Gottardi, Sergio Mariotti, Introduzione. Analisi per uno scenario incerto
Parte I. Teorie e interpretazioni generali
Sergio Mariotti, Francesca Sgobbi, Lo shakeout nei mercati elettronici
Eleonora Di Maria, Enzo Rullani, L'economia della rete alla ricerca della sua identità. Mercati elettronici o condivisione delle conoscenze?
Andrea Bonaccorsi, Cristina Rossi, L'economia della non adozione. Aspettative, esternalità di rete, interazione sociale
Giorgio Gottardi, Economia digitale, governance tecnologica e tendenze neo-oligopolistiche
Parte II. Analisi applicate
Gioorgio Gottardi, Ettore Bolisani, Matteo Di Biagi, Mercati elettronici internazionali. Un'indagine su otto settori
Lucia Piscitello, Francesca Sgobbi, Le Pmi nell'economia digitale. I risultati di un'indagine in alcuni distretti italiani
Monica Plechero, Sistema Nord-Est: Ict alla prova
Matteo Civiero, Zeno D'Agostino, L'altra faccia del commercio elettronico. Un'indagine sulla logistica nei distretti del Nord-Est
Andrea Bonaccorsi, Cristina Rossi, L'adozione di commercio elettronico B2B nelle imprese italiane
Alessandro Alberigi Quaranta, Ilario Benetti, Sonia Bergamaschi, Enrico Scarso, Stato e prospettive delle tecnologie informatiche per l'economia digitale