Ospedali e salute. Quinto Rapporto Annuale 2007

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 336,   figg. 243,     1a edizione  2008   (Codice editore 35.6)

Ospedali e salute. Quinto Rapporto Annuale 2007
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23.00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846492371

In breve

Il Rapporto registra, nella popolazione italiana, un atteggiamento volto a considerare l’offerta di servizi ospedalieri come un sistema misto pubblico/privato, nell’ambito del quale esercitare le proprie scelte, sulla base di un’adeguata informazione, finora insoddisfacente. Il testo definisce gli Indici sintetici di performance del sistema, con particolare attenzione per il progressivo riequilibrio tra servizi forniti dalla componente pubblica e servizi predisposti dalla componente privata.

Presentazione del volume

È questa la quinta edizione del Rapporto "Ospedali & Salute", il quale svolge una funzione di presidio costante di una realtà importante come quella dei servizi ospedalieri. Essi rappresentano un settore rilevante della spesa pubblica per la salute (più di metà delle risorse risulta ad essi dedicata) e contemporaneamente della vita di quei 12 milioni di cittadini che a vario titolo ogni anno varcano le soglie di un ospedale per visite, analisi, cure e interventi. Per non parlare dei quasi 650 mila operatori che quotidianamente esercitano la loro attività nei confronti dei pazienti.
Il pregio di un Rapporto Annuale è quello di tracciare un percorso fatto di costante interpretazione e contemporaneamente di servizio, da mettere a disposizione degli operatori, dei decisori e della pubblica opinione. Esso consente attraverso le sue diverse Parti (fenomeni-chiave dell'anno, relazioni tra famiglie italiane e ospedalità, indicatori statistici) di poter misurare il polso dell'evoluzione della macchina ospedaliera come pure dell'opinione dei cittadini.
Nel Rapporto 2007 si è posto l'accento sul diritto di accesso del cittadino al sistema ospedaliero considerato nel suo complesso (soggetti pubblici e soggetti privati), sottolineandone l'evoluzione in corso a livello nazionale ed europeo. Inoltre si è richiamato l'impegno costante verso la crescita di qualità dei servizi, per la quale si è evidenziato un impegno forte da parte non solo delle strutture pubbliche ma anche da parte di quelle private accreditate, malgrado le logiche della spesa tendano a perpetuare condizioni di asimmetria di trattamento tra pubblico e privato accreditato. Un'attenzione specifica è stata data allo sviluppo di una "cultura della scelta" da parte della popolazione che sempre di più ricerca servizi ospedalieri maggiormente appropriati, indipendentemente dalla tipologia di strutture che li forniscono e del territorio in cui queste si trovano.
Infine sono stati calcolati ormai per la quarta volta i tre Indici sull'andamento dell'ospedalità italiana: l'Indice sullo sviluppo di un sistema misto nelle strutture di ricovero, l'Indice di soddisfazione percepita da parte dei cittadini nei confronti dei servizi ospedalieri e l'Indice sulla propensione alla libertà di scelta da parte dei cittadini.

Ermeneia - Studi & Strategie di Sistema è una società specializzata che si occupa di analisi e di consulenza per le associazioni di categoria e per i soggetti pubblici e privati, ivi compresi quelli del settore dei servizi per la salute, impegnati a ridisegnare la loro presenza nell'ambito dello sviluppo dell'economia e del sociale.
AIOP - Associazione Italiana Ospedalità Privata è un'associazione di categoria che rappresenta le case di cura private, accreditate e non, presenti in tutte le regioni italiane e che occupano 69 mila addetti, prendendosi cura del 16% dei pazienti totali.

Indice



Enzo Paolini, Presentazione
Parte I. La difficoltà di costruire un'offerta ospedaliera di sistema
La crescita della cultura del "cliente"
L'equiparazione "negata" delle diverse strutture ospedaliere
Il lento cammino del diritto di libero accesso ai servizi da parte dei cittadini europei
Un rinnovo contrattuale giocato con regole diverse
Il confronto pubblico/privato sul contenimento della spesa
Lo sviluppo della qualità malgrado tutto
La spinta verso la mobilità come ricerca dell'appropriatezza
Un set di indicatori per l'offerta e per la domanda di servizi ospedalieri
Parte II. La congiuntura sulla famiglia italiana e l'ospedalità
Un'esperienza in evoluzione qualitativa
(I segnali di stabilizzazione della domanda; La duplice modalità locale/Extralocale; La crescita della capacità di scelta preventiva da parte degli utenti; L'aumento della propensione verso la ricerca dell'ospedale più appropriato da parte dei cittadini)
La valutazione delle prestazioni ospedaliere
(Il rafforzamento della capacità di giudizio degli utenti; La riforma come strumento di giudizio; L'orientamento mediamente positivo dei cittadini verso gli ospedali; La conoscenza in lenta crescita delle possibilità di scelta da parte dei cittadini)
Il bilancio sulle informazioni fornite al paziente
(Tempi, soggetti e modalità; Valutazione delle diverse informazioni ricevute)
L'esigenza di disporre di un effettivo sistema ospedaliero pubblico/privato
(Una domanda in crescita da parte dei cittadini; Il difficile rapporto tra opportunità di scelta ed oneri conseguenti; La resistenza verso la chiusura degli ospedali minori; L'importanza riconosciuta di assicurarsi a fronte di una propensione effettiva ancora limitata)
Parte III. Gli indicatori statistici
I dati di struttura
(La presenza di istituti pubblici e di istituti privati accreditati; La distribuzione dei posti letto; La dotazione di apparecchiature)
I dati di attività
(Le giornate di degenza e il tasso di utilizzo; Le tipologie dei ricoveri e dei dimessi; I DRG più diffusi; Le attività classificate a seconda delle maggiori categorie diagnostiche; Le attività classificate per disciplina)
Le informazioni sul personale
(L'andamento degli addetti nel tempo; La situazione degli addetti per territorio)
I dati di spesa
(L'andamento dei flussi nel tempo; La spesa sanitaria a confronto)
Allegati
(La metodologia seguita; Indice delle tabelle strutturali; Le tabelle di dettaglio sulla congiuntura famiglie italiane e ospedalità).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi