Europa e nuovo sviluppo industriale. La leva della conoscenza
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 294,      1a edizione  2014   (Codice editore 365.1110)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 38,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891713971
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 27,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891730695
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Obiettivo del volume è di analizzare la relazione tra cambiamento economico e trasformazione istituzionale indotta dai processi di apertura congiunti all’emergere dell’economia dell’innovazione e della conoscenza, e di indagare gli intrecci tra governance economica e governance istituzionale, che si snodano dal livello aggregato europeo fino a discendere nei contesti locali più specifici, alla ricerca della produzione e della diffusione di conoscenza.
Presentazione del volume

Gli scenari nei quali si articolano le dinamiche competitive dell'industria italiana ed europea sono drasticamente mutati. Non si tratta di un'evoluzione lenta e silenziosa, come solitamente accade per i periodi lunghi dei cicli economici, ma di una vera rivoluzione: istituzionale e tecnologica. Nel contesto italiano si sono innescati mutamenti a monte, con la creazione dell'euro, e a valle tramite il decentramento amministrativo ed il rilancio del livello territoriale. La scintilla è scoccata quando un sistema economico mondiale, sostanzialmente chiuso, ha avviato vigorosi processi di apertura generando un ampliamento smisurato dell'extent of the market che ha modificato la division of labour nel tessuto di imprese e nell'ambito sociale ed istituzionale nel quale operano. La vastità di tale extent of the market permette una divisione del lavoro completamente nuova: la divisione tra produzione fisica dei beni e produzione di conoscenza. Quest'ultima è l'unica strada percorribile per fronteggiare la crisi. In Italia ed in Europa vi è un immenso patrimonio di "sapere", accantonato, disperso e male utilizzato, soprattutto non orientato ad accrescere la competitività delle imprese. L'Europa produce conoscenza ma non riesce ad applicarla in maniera efficiente al proprio sistema produttivo. È necessario superare questo "paradosso europeo" agendo su una risorsa ancora poco sfruttata: l'Università. Questo libro si occupa del territorio, della conoscenza e delle istituzioni, declinate nei sistemi di imprese alla luce delle trasformazioni dettate dal contesto europeo e globale. Il suo obiettivo è di analizzare la relazione tra cambiamento economico e trasformazione istituzionale indotta dai processi di apertura congiunti all'emergere dell'economia dell'innovazione e della conoscenza, e di indagare gli intrecci tra governance economica e governance istituzionale, che si snodano dal livello aggregato europeo fino a discendere nei contesti locali più specifici, alla ricerca della produzione e della diffusione di conoscenza.

Lucio Poma, PhD in Economia politica, è professore di Economia applicata presso la Facoltà di Economia dell'Università degli studi di Ferrara dove insegna Economia e politica industriale, Economia dello sviluppo e Storia economica. È direttore del CREIC (Centro di Ricerca interdipartimentale sull'economia della conoscenza e dell'innovazione). È stato responsabile scientifico di molti progetti europei e nazionali sulle tematiche dell'innovazione e della conoscenza. Per FrancoAngeli ha già pubblicato numerosi libri.

Indice
Introduzione
Integrazione regionale e governo locale
(Integrazione regionale e globalizzazione; Integrazione europea e sovranità nazionali; Vincoli interni ed esterni alla regolazione economica dello stato-nazione; Forze centripete e centrifughe: dimensione istituzionale e economica)
Governance, conoscenza e local capabilities
(L'emergere della governance; Mobilità dei fattori produttivi e ancore territoriali; La bounded knowledge; Local governance capabilities)
L'Europa tra economia e istituzioni
(L'Europa tra economia e istituzioni; L'irreversibilità dell'euro; Dietro l'euro; Europa e Stati-nazione: sovranità a confronto; L'Europa tra stabilità e incertezza)
Le PMI nel contesto italiano ed europeo
(Situazione italiana e contesto europeo; Italia e Germania a confronto; Peculiarità della struttura delle PMI italiane)
Innovazione e cambiamento. L'organizzazione territoriale della conoscenza
(Introduzione; Il vecchio ruolo delle politiche territoriali: virtù e limiti dell'approccio distrettuale; La mancata crescita europea e le politiche regionali e industriali; La centralità della produzione di conoscenza; Il nuovo ruolo della politica industriale: l'organizzazione territoriale della conoscenza; Alcune controindicazioni)
Superare il "Paradosso Europeo": l'Università verso le imprese
(Le sfide innovative tra old e new economy; La "terza missione" dell'Università; Open Science e mercato: la questione dei brevetti; Europa, università e territori regionali. La rete europea ERIK)
Conclusioni
Riferimenti bibliografici
Fonti e banche dati.