Lavorare è difficile. Un mondo in trasformazione dove è arduo trovare il lavoro quanto saperlo interpretare e sviluppare
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 160,      1a edizione  2016   (Codice editore 2001.134)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Un contributo per orientarsi nella trasformazione sociale, economica, politica e anche personale in corso.
Utili Link
Rmfonline.it Lavorare è difficile… Vedi...
Varesenews Senza una staffetta tra generazioni lavorare è difficile… Vedi...
La Provincia di Varese Scuola-lavoro, è ora di parlarne… Vedi...
Presentazione del volume

Guardare al lavoro oggi vuol dire prima di tutto vedere la trasformazione sociale, economica, politica ed anche personale in corso. Il lavoro è infatti una delle manifestazioni dell'uomo più profondamente contaminato da questi diversi fattori. Molto di quello che abbiamo fin qui conosciuto: regole, modalità, processi, è scosso dalle fondamenta ed è impietosamente invecchiato. Si dice che dobbiamo rivedere l'intero sistema produttivo. Forse. Certamente e in breve tempo, dobbiamo costruire un nuovo rapporto tra persone e lavoro. Specie in Italia, dove il senso stesso dell'impegno personale, della sfida a far meglio, della moralità imprenditoriale e gestionale parrebbe svanito. A fare le spese di questo momento di transizione sono i trentenni che rischiano di rimanere intrappolati tra una generazione che non riesce ad andare in pensione e un'altra che cresce nel digitale con la mente aperta libera da aspettative e pregiudizi e con una predisposizione quasi naturale ad essere agenti di cambiamento. Bisogna fare in fretta nel ripensare la nostra società trovando il giusto spazio per tutti e dobbiamo farlo insieme. È il nostro Paese. È una responsabilità collettiva. Magari ognuno partendo dal minimo indispensabile. Capire. Orientarsi. Scegliere. Agire. Se il libro darà qualche spunto di riflessione in questa direzione avremo raggiunto il nostro scopo.

Corrado Fois, manager di società di servizi, imprenditore nella consulenza, partner di società internazionali. Ha diretto le aree organizzazione e risorse in varie banche e holding. Esperto di sviluppo organizzativo, executive coaching e di re-building.
Antonio Martina, già imprenditore nella consulenza, partner di società internazionali, manager nel settore servizi e responsabile risorse umane in alcune banche. Oggi è un esperto di sviluppo manageriale e mentoring. Degli stessi autori, segnaliamo: Da Capo - Ricominciamo a far Banca a partire dai Capi Cambio marcia - Oltre gli obiettivi a breve per durare a lungo La svolta - Persone, idee, esperienze per guardare oltre la crisi

Indice
Parte I
Prefazione
Un orientamento al problema
(Guardiamo intorno per guardarci dentro; Come sopravvive un Paese a cultura artigiana e conservatrice nel mondo interattivo?; Mercati in guerra; Le persone: una crisi morale?; Il contesto sociale: l'era della sfiducia; Trasformazione e adattamento; Il lavoro cambia forma; La rivoluzione industriale 4.0; La trappola del pessimismo e dell'informazione; Lavoro, impresa, occupazione: le nuove capacità nell'era del lavoro difficile; Cosa cerca e come valuta l'Impresa oggi)
Il valore umano
(Il capitale umano; Il sistema dei valori)
Il ricambio sociale
(Tra conservatori e progressisti; Quali sono i fattori critici del "nuovo mondo"; Il vecchio che avanza; I pensionati; Nuovi equilibri sociali, la crescita delle disuguaglianze; L'importanza della classe media)
Le staffette
(La metafora della 4×100; Il sostegno familiare; Le nuove generazioni; Insegnare a lavorare)
Rinnovare la tradizione
(Un nuovo paradigma sociale?)
Parte II
Le nuove esigenze sociali e professionali
(Il tramonto del capitalismo industriale; Il capitalismo finanziario; Qualche lume all'orizzonte: verso un capitalismo sociale?; I giovani e l'imprenditoria; Il rapporto scuola/azienda e azienda/società; Il ruolo delle Agenzie del lavoro; Scacco agli evasori; La sharing economy; Dal Fare all'Agire; La resilienza e l'olocrazia; Ripartire dal Jobs Act)
La "scuola ufficiali" aziendale
(Realtà o utopia?; L'impostazione e i contenuti del percorso)
I lamenti della signora Clara
Le nostre opinioni
Bibliografia.