Pierino Porcospino. Prima icona della letteratura per l'infanzia
Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 232,      1a edizione  2018   (Codice editore 249.2.14)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891762986

In breve
Il volume ripercorre criticamente le vicende storiche di Pierino Porcospino di Hoffmann a partire dalla sua nascita nel contesto della cultura biedermeier di primo Ottocento, attraversando il multiforme panorama delle sue prosecuzioni, imitazioni e parodie, e si chiude mostrandone, sul filo dello sguardo di Walter Benjamin, l’attualità, che rimanda al cuore della riflessione pedagogica degli ultimi tre secoli: lo scontro tra natura e cultura, libertà e conformazione.
Utili Link
L'Indice Recensione (di Fernando Rotondo)… Vedi...
Liber Recensione (di Pino Boero)… Vedi...
Presentazione del volume

Pierino Porcospino è la prima icona della letteratura per l'infanzia: un'icona ambigua e perturbante, che ha saputo imporsi nell'immaginario collettivo fin dalla prima apparizione, nel 1845, non solo in Germania, dov'è considerato un classico al pari di Alice, Pinocchio
e Peter Pan, ma in tutto il mondo.
Nel Pierino lo psichiatra francofortese Heinrich Hoffmann ha raccolto dieci brevi storie in versi corredate da immagini in sequenza che raccontano le trasgressioni, per lo più severamente punite, di altrettanti personaggi. Inteso come sistema articolato di storielle verbo-visuali, è un oggetto di indubbio interesse: sotto il profilo storico, per le novità che introduce nella tradizione letteraria delle "storie di disgrazie infantili"; nella prospettiva della storia dell'educazione, per le questioni che pone, con la sua ambiguità squisitamente letteraria, in merito al rapporto tra pedagogia e arte, intenzioni autoriali e ricezione; per la peculiare testualità che lo caratterizza, anticipatrice del picturebook moderno; infine, nell'ottica di un'analisi dell'immaginario, anche contemporaneo, attraversato com'è da opposte tensioni, tra desiderio di controllo e spinta utopica.
Il volume, corredato da un ricco e articolato apparato iconografico, ripercorre criticamente le vicende storiche del Pierino a partire dalla sua nascita nel contesto della cultura Biedermeier di primo Ottocento, attraversando il multiforme panorama delle sue prosecuzioni, imitazioni e parodie, e si chiude mostrandone, sul filo dello sguardo di Walter Benjamin, l'attualità, che rimanda al cuore della riflessione pedagogica degli ultimi tre secoli: lo scontro tra natura e cultura, libertà e conformazione.

Martino Negri è ricercatore all'Università degli Studi di Milano-Bicocca, dove insegna Didattica della letteratura e Letteratura per l'infanzia. Oggetto privilegiato delle sue ricerche in ambito storico è l'evoluzione del rapporto tra linguaggio verbale e iconico nei libri per bambini dei secoli XIX e XX. Parallelamente ha sviluppato una linea di indagine incentrata sull'incontro tra bambini e libri, con una focalizzazione sull'esperienza del lettore. Tra le sue pubblicazioni: Viperetta. Storia di un libro (Milano, 2010), Lo spazio della pagina, l'esperienza del lettore (Trento, 2012); con F. Cappa ha curato la pubblicazione di W. Benjamin, Figure dell'infanzia. Educazione, letteratura, immaginario (Milano, 2012) e di L. Lionni, Tra i miei mondi. Un'autobiografia (Roma, 2014).

Indice
Introduzione
Uno psichiatra illuminato e le sue storielle allegre
(La nascita dello Struwwelpeter; Dal manoscritto originale all'edizione definitiva)
Un elemento di discontinuità nella tradizione delle storie morali
(Agli albori della letteratura per l'infanzia: le "storie di disgrazie infantili"; Tra paura e piacere: la seduzione del lato oscuro)
I due volti di Pierino
(Pierino figura dell'enfant sauvage; La comica crocifissione di un bambino?; Un'icona onirica e ambivalente)
All'alba dell'albo: un modello innovativo e persistente
(La tradizione editoriale di Bilderbuch e Bilderbogen; Qualcosa di nuovo nel segno di Comenio; Il potere di immagini "ingenue e vivide")
Propaggini: prosecuzioni, parodie, riletture
(Fratelli e sorelle d'epoca; Parodie politiche, soprattutto in tempo di guerra; Oltre i confini dell'editoria)
La ricezione di Pierino Porcospino in Italia
(Le traduzioni Hoepli; Segnali di incontro; Gli anni Sessanta e Settanta; Pierino Porcospino oggi)
Il mistero di Pierino Porcospino
(Un topos letterario in forma di icona; Walter Benjamin e il mistero di Pierino Porcospino; Gentile e rivoluzionario: un diverso modo di intendere il tempo)
Bibliografia
Indice dei nomi.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi