Donne immigrate e lavoro. Un rapporto non sempre facile
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2018   (Codice editore 907.68)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891766465
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,00
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891767431
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume vuole indagare il lavoro delle donne immigrate nelle sue diverse forme. L’uso combinato di metodologie quantitative e qualitative permette sia di inquadrare il fenomeno nei suoi aspetti più generali, sia di approfondire alcune tematiche, come il significato attribuito al lavoro, la decisione di lavorare o meno e le motivazioni sottostanti a questo intento, i tentativi di svolgere un lavoro più qualificato o la scelta di dedicarsi al lavoro autonomo.
Presentazione del volume

Benché inizialmente trascurato dagli studi di settore, il tema delle migrazioni femminili ha acquisito una centralità sempre maggiore negli ultimi decenni. Ciò che sembra essere cambiato nel tempo è il ruolo sempre più significativo che le donne svolgono, sia in termini quantitativi come primo-migranti che - in generale - come attori sociali, nella maggior parte dei tipi di migrazioni. Quando si parla di "femminilizzazione delle migrazioni" ci si propone dunque di riconoscere l'accresciuto rilievo dell'agire e dell'indipendenza delle donne nei flussi e nei sistemi migratori, legata anche a un incremento nella partecipazione delle donne immigrate al mercato del lavoro.
Mentre la maggior parte degli studi sull'argomento si sono concentrati sul lavoro di cura, uno degli obiettivi del volume è indagare il lavoro delle donne immigrate nelle sue diverse forme. Nello specifico, l'uso combinato di metodologie quantitative e qualitative permette sia di inquadrare il fenomeno nei suoi aspetti più generali, sia di approfondire alcune tematiche, come il significato attribuito al lavoro, la decisione di lavorare o meno e le motivazioni sottostanti a questo intento, i tentativi di svolgere un lavoro più qualificato o la scelta di dedicarsi al lavoro autonomo.
Filo conduttore è il continuum esistente tra vincoli strutturali (legislazione, specificità del mercato del lavoro locale, politiche di welfare) e agire individuale, inteso come libertà di scelta e capacità di mettere in atto strategie mirate al raggiungimento dei propri obiettivi.

Deborah De Luca lavora presso l'Università Statale di Milano. Tra i suoi interessi di ricerca vi sono l'imprenditorialità etnica, l'inserimento lavorativo degli immigrati e, in generale, le disuguaglianze nel mercato del lavoro e la stratificazione sociale. Tra le sue pubblicazioni: Sindacati multietnici. I diversi volti di un cammino in divenire (con Ambrosini M. e Pozzi S., 2016); To work or not to work? Immigrant women and work between constraints and opportunities: a comparison between Lombardy and Cataluña in "International Review of Sociology" (con Arrazola Carballo J., 2014); Transnazionalismo al femminile: oltre i legami familiari in "Mondi Migranti" (2014).

Indice
Introduzione
Donne immigrate e lavoro in Italia e in Europa
(Migrazioni e mercato del lavoro; I diversi contesti europei; Migrazioni e lavoro; la situazione delle donne; Crisi economica e immigrazione; Dati e ipotesi di ricerca; Le caratteristiche delle donne immigrate; La partecipazione al mercato del lavoro delle immigrate; Il rischio di disoccupazione; Il prestigio occupazionale e il reddito; Donne immigrate e lavoro: vincoli e opportunità)
Lavoro o non lavoro? Vincoli e scelte a confronto
(Lavorare o non lavorare; responsabilità familiari e contratto di genere; Lavoro: soddisfazione e aspirazioni all'interno dei vincoli familiari; Dati e metodi; L'esperienza lavorativa dei due gruppi considerati secondo i dati ELFS; Situazione lavorativa, caratteristiche personali e vincoli familiari; Le donne che non lavorano; Le donne che lavorano; Conclusioni)
Strategie imprenditoriali delle donne straniere
(Dalla strategia familiare a quella indipendente; Il contesto italiano; Dati e metodi; Tre gruppi di imprenditrici immigrate; Dentro e fuori le nicchie etniche/di genere; Motivi per avviare l'attività; Situazione dell'impresa e prospettive future; Conclusioni)
Forme di transnazionalismo al femminile
(Forme e approcci al transnazionalismo; Dati e metodi; Il transnazionalismo economico; Transnazionalismo culturale e impegno sociale; Conclusioni)
Conclusioni
Riferimenti bibliografici
Appendice. Le donne straniere intervistate.