I mercati locali del lavoro in Italia
Autori e curatori
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 316,      1a edizione  1989   (Codice editore 774.8)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 45.50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820431297

Presentazione del volume

Questo studio, frutto del Programma di cooperazione scientifica tra l'Istat e I'Irpet, insieme con l'università di Newcastle upon Tyne, fornisce una ripartizione del territorio italiano in mercati locali del lavoro. Più in generale, esso offre un insieme di unità territoriali, geograficamente e statisticamente comparabili, definite sulla base delle interdipendenze funzionali fra le località comunali italiane indagate attraverso gli spostamenti giornalieri per motivi di lavoro, che diventano così i parametri della regionalizzazione. Si tratta del primo studio di questa portata generale condotto in Italia, che si avvale di un'esperienza ultradecennale di sperimentazione e di applicazione dei metodi quantitativi all'analisi dell'organizzazione spaziale degli insediamenti umani, sviluppati dalla ricerca geografica contemporanea. L'utilizzazione più immediata dei sistemi locali del lavoro è come entità territoriale di base per la formulazione e la gestione di politiche attive del lavoro, ma essi possono essere assunti anche come ambiti di riferimento delle sezioni circoscrizionali per l'impiego. La disponibilità di una ripartizione dell'intero paese in aree funzionali va oltre l'uso che se ne può fare in relazione ai problemi del lavoro. In altri paesi europei, dall'identificazione di aree siffatte si sono prese le mosse per la revisione dei confini amministrativi dei governi locali. Le regioni funzionali del lavoro - che identificano il livello superiore dell'organizzazione spaziale del sistema territoriale italiano - possono costituire il riferimento per l'individuazione delle aree metropolitane. Entrambi i livelli di aree funzionai! possono essere impiegati proficuamente per indagare sui processi di trasformazione urbana e metropolitana. Un campo di ricerca che finora ha trovato un serio ostacolo al suo sviluppo per la mancanza di un'adeguata rappresentazione territoriale della città contemporanea, che ormai tende ad essere definita in termini di sistema urbano giornaliero, corrispondente al concetto su cui è fondata l'identificazione dei mercati locali del lavoro.

Indice

Presentazioni di Vincenzo Siesto e Mario Leone
Introduzione di Bruno Chiandotto
PREMESSA
DEFINIZIONI GENERALI
Che cos'è un mercato locale del lavoro
Criteri d'identificazione territoriale
Aree funzionari del mercato del lavoro
METODOLOGIA DI REGIONALIZZAZIONE FUNZIONALE Obiettivi
Dati disponibili
Scelta della strategia analitica
DESCRIZIONE DEI RISULTATI
Sistemi locali del lavoro
Regioni funzionali del lavoro
Valutazioni riassuntive
APPENDICE
SISTEMI LOCALI DEL LAVORO
Configurazione spaziale
Caratteristiche costitutive
Comuni appartenenti a ciascun sistema locale
REGIONI FUNZIONALI DEL LAVORO
Configurazione spaziale
Caratteristiche costitutive
Sistemi locali appartenenti a ciascuna
regione funzionale
RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI