Parole di moda. Il "Corriere delle Dame" e il lessico della moda nell'Ottocento
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 624,   1a ristampa 2011,    1a edizione  2010   (Codice editore 1615.49)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 55,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856825626
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 39,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856827880
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume segue il percorso della stampa di moda fin da prima che il suo baricentro si impiantasse a Milano, e analizza la formazione e le caratteristiche di un lessico specifico della moda, prendendo in esame lo storico «Corriere delle Dame» (1804-1875). Il testo effettua l’analisi linguistica dei pezzi dedicati alla moda, creando un Glossario tecnico di 1.600 lemmi.
Utili Link
Il Sole 24 Ore Domenica Olio di ricino e "latte bulgaro" (di Giuseppe Antonelli)… Vedi...
Charta Recensione (di Mauro Chiabrando)… Vedi...
Il Giorno Viva Cantù, abbasso Parigi nei figurini ottocenteschi (di Anna Mangiarotti)… Vedi...
Presentazione del volume

Come è iniziata la stampa femminile di moda? Qual è stato il ruolo di Milano nella sua affermazione? Come si è formato, e con quali caratteristiche, un lessico specifico della moda?
Questo volume affronta un argomento ancora in larga parte inesplorato, seguendo il percorso della stampa di moda fin da prima che il suo baricentro si impiantasse saldamente a Milano. Pur stretto, nel corso dell'Ottocento, da un'agguerritissima concorrenza, è lo storico "Corriere delle Dame" (1804-1875) a traghettare le eleganti attraverso le impervie acque della moda.
Tra i contenuti ben spesso "scuciti" della rivista (che pure costruiscono identità di genere e solidificano relazioni, pericolose, con la pubblicità), due soli, i più caratteristici, sono considerati irrinunciabili: le incisioni di moda e i relativi articoli. La seconda parte dello studio si concentra proprio sull'analisi linguistica dei pezzi dedicati alla moda, analisi da cui è scaturito un Glossario tecnico di 1.600 lemmi. Opportunamente commentato, esso restituisce un lessico, spesso curioso, tanto strabordante quanto effimero.
Le parole della moda, di ieri come di oggi, esibiscono vividamente lo spirito del tempo: vi si affacciano nomi di persone che avevano in vario modo impressionato l'opinione pubblica, toponimi evocativi, nomi di colori a dir poco bizzarri... Tutti esempi in cui le parole possono gettare luce sulle cose. E viceversa.

Giuseppe Sergio, dottore di ricerca in Storia della lingua e della letteratura italiana, svolge attività di ricerca nel settore di Linguistica italiana presso l'Università degli Studi di Milano. Ha pubblicato il volume Il linguaggio della pubblicità radiofonica (Roma 2004) e vari saggi, tra cui Pubblicità sull'onda (Milano 2006), La politica al muro (in L'italiano al voto, Firenze 2007), La salute in vendita (in "Lingua Italiana d'Oggi", 2007), La moda a colori (in Per Franco Brioschi, Milano 2007). Si è anche occupato di lingua letteraria del Novecento, con contributi su Antonia Pozzi e Guido da Verona.

Indice


Giuseppe Sergio, Premessa
Abbreviazioni
Prima del "Corriere delle Dame"
(Stabilità e mutamento, apparenza e appartenenza; Come comunicare la moda?; Il secolo dei giornali; I giornali per le dame: i precursori fiorentini, Stampa e moda a Milano; Fuori da Milano; Una specializzazione particolare)
Il "Corriere delle Dame" (1804-1875)
(Il primo decennio; Dalla Restaurazione alle soglie del'48; Dai moti al'Unità; Dopo il 1861)
Introduzione al Glossario
(Il corpus d'indagine; La struttura delle schede lessicali)
L'abito delle parole: commento al Glossario
(Il buon tuono del "Corriere"; La componente "neologica"; La componente straniera; Formazione delle parole; Nel nome della moda: i deonomastici; Tecnicismi a colori: i cromonimi)
Glossario del lessico della moda nell'Ottocento
Indice delle parole.