Le risorse dello sviluppo locale. Il Parco Nazionale del Gargano
Contributi
Giovanna Balacco, Ugo Cassese, Franco Chiarello, Salvatore D'Agostino, Matteo Fusilli, Gaia Lembo, Gianluca Montel
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 200,   figg. 150,     1a edizione  2003   (Codice editore 1862.81)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 37,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846447012

Presentazione del volume

Il Parco Nazionale del Gargano è uno dei parchi più estesi d'Italia - si estende per 127.000 ettari (dopo le recenti acquisizioni del 2002) - e ci sono voluti più di trent'anni per vederlo nascere con l'istituzione dell'Ente Parco nel 1995 e la perimetrazione definitiva nel 1998. Il parco copre gran parte del promontorio, dalla costa adriatica sino ai 1.065 metri del Monte Calvo. Montagne, boschi, valloni carsici, doline, paludi, falesie, dune, grotte naturali, isole si integrano a coltivazioni agrarie di pregio e a forme di allevamento tradizionali. L'isolamento sotto il profilo geografico è più apparente che reale; fin dai tempi antichissimi il Gargano è un crocevia di genti e culture diverse, come confermato dalla intensa stratificazione sul suo territorio di segni di lunga durata.

Questa indagine del Cerpem sulle risorse materiali e immateriali del parco nazionale ha messo in luce ampie e buone prospettive per l'economia e il mercato del lavoro nell'area, pur confermando la permanenza di alcuni elementi di criticità del sistema economico. Comunque, le risorse naturali e culturali, preservatesi quasi integralmente nel tempo, vengono ormai riconosciute in tutta la loro rilevanza strategica da gran parte della comunità locale, e questo libro - voluto dall'Ente Parco - si inserisce in questo importante processo di assunzione consapevole.

Scritti di : Giovanna Balacco, Ugo Cassese, Salvatore D'Agostino, Gaia Lembo, Nicola Martinelli, Gianluca Montel, Gianfranco Viesti.

Nicola Martinelli (Bari 1957), è ricercatore di Urbanistica presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari dove insegna Urbanistica e svolge attività di ricerca sui temi della pianificazione del paesaggio. È membro del Direttivo della Società Italiana degli Urbanisti.

Gianfranco Viesti (Bari 1958), è professore associato di Politica economica presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Bari. È autore di numerosi saggi sui temi dello sviluppo economico, dei distretti industriali, dell'integrazione internazionale, del Mezzogiorno, fra cui La grande svolta. Il Mezzogiorno nell'Italia degli anni novanta (Donzelli, 1997, con Giorgio Bodo); Come nascono i distretti industriali (Laterza, 2000); I vicini sono tornati. Italia, Adriatico, Balcani (Laterza, 2002) e Abolire il Mezzogiorno (Laterza, 2003). Dirige l'istituto di ricerche Cerpem di Bari.

Indice


Introduzione
(Il Gargano; Questa ricerca; Una visione di sintesi)
Parte I. Le risorse economiche del sistema Gargano
I luoghi naturali
(Il Parco Nazionale del Gargano; Le ricchezze geologiche come risorsa; Le ricchezze: un'isola biologica; Le risorse: il bosco; Le riserve naturali umide e marine. L'arcipelago delle Tremiti; L'architettura rurale e il paesaggio agrario)
Il sistema infrastrutturale e insediativo
(Introduzione; Le infrastrutture; I centri storici dell'area del Parco; Il patrimonio edilizio)
I beni archeologici
(Introduzione; Il Museo delle stele daune; I percorsi storici; Il percorso settentrionale; Il percorso centrale; Il percorso meridionale; I principali beni archeologici del Gargano)
La popolazione
(Le dinamiche; La struttura)
Le forze di lavoro e l'occupazione
(Gli occupati)
Il sistema agricolo e agroindustriale
(Le produzioni agrarie; La filiera zootecnica; La filiera cerealicola; La filiera olivicolo-olearia; La filiera ortofrutticola; Le produzioni agroindustriali)
Artigianato e industria
(Edilizia e industria manifatturiera; Contratto d'Area di Manfredonia)
Il terziario
(Il commercio; La sanità)
Il turismo
(La ricettività; I turisti; Il sommerso turistico; Le tendenze degli anni novanta; L'agriturismo; Un quadro di sintesi)
Gli attori collettivi
(I soggetti collettivi pubblici; Altri soggetti collettivi; Accordi di cooperazione e consorzi; Il Gargano visto dai garganici)
Parte II. Strategie per la valorizzazione economica
I prodotti del suolo
Il turismo verde
Il turismo culturale e religioso
La riqualificazione dell'attuale turismo
Tavole
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi