Quando c'era il futuro

Tracce pedagogiche nella fantascienza

Livello
Saggi, scenari, interventi. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 128,      1a edizione  2013   (Codice editore 250.9)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Quando c'era il futuro. Tracce pedagogiche nella fantascienza
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820450885

In breve

Pensando l’educazione come sfida utopica per mettere al mondo esseri umani che provino a cambiare il mondo, il volume pone a contatto due campi del sapere: la letteratura fantascientifica e la riflessione pedagogica.

Utili Link

Linguaggio-Macchina Daniele Barbieri e la fantascienza (di Andrea Mameli)… Vedi...
DAL LIBRO Introduzione e Capitolo1… Vedi...
Linguaggio-Macchina Fantascienza pr sognare… Vedi...
D.Repubblica.it A lezione dai mostri (di Michele Serra)… Vedi...
A Recensione (di Andrea Mameli)… Vedi...
L'Unità Con la fantascienza immaginiamo altri futuri (di Roberto Arduini)… Vedi...

Presentazione del volume

La fantascienza inventa mondi, crea forme di vita, mette in scena futuri possibili. Come la fantascienza ma in modi diversi anche l'educazione è un'attività che crea futuro per gli esseri umani. Porre a contatto questi due campi del sapere può essere una sfida interessante.
Pensando l'educazione come sfida utopica per mettere al mondo esseri umani che provino a cambiare il mondo, questo testo interroga il genere letterario di Asimov, Dick, Le Guin, Simak e tanti altri proprio nelle sue declinazioni più prossime alla politica e all'utopia.
La grande narrativa fantascientifica nei suoi temi più rilevanti (il rapporto con il tempo, l'ecologia, le relazioni di genere, gli esseri artificiali e robotici, il gioco delle generazioni e altri ancora) ci aiuta infatti a trattare argomenti che ritroviamo in modo potente nelle riflessioni pedagogiche.
Ne nasce una vera e propria "doppia lettura" che affianca all'analisi letteraria e storica (Barbieri) una sottolineatura pedagogica (Mantegazza), nell'ottica di quella contaminazione tra generi e saperi che ci sembra sempre più strategica per il futuro delle scienze umane.

Daniele Barbieri ha lavorato a lungo nei quotidiani il manifesto e L'unione sarda e per molte riviste. È anche formatore nonché autore di spettacoli teatrali. Negli anni '80 ha pubblicato, con Riccardo Mancini, due testi per usare la fantascienza nelle scuole medie e nel 2006 Di futuri ce n'è tanti ovvero 8 sentieri di fantascienza: istruzioni per uscire da un presente senza sogni.
Raffaele Mantegazza insegna Pedagogia interculturale presso il Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione dell'Università di Milano-Bicocca, svolgendo ricerche sul dialogo interreligioso. Si occupa di formazione degli insegnanti e dei professionisti della formazione. Ha pubblicato testi sulla mistica ebraica e cristiana, sulla Resistenza e la Shoah, sulle tracce educative nella Divina Commedia, sulla pedagogia della morte e del sacro.

Indice



Introduzione
Parte I. Daniele Barbieri, Narrare futuri: i temi della fantascienza
Sul concetto di umanità
Mondi sottosopra: la fantascienza, la politica e i poteri
La violenza è per sempre? Russell, Dick e Ursula Le Guin dicono di no
Breve viaggio fra gli alieni
E se la fine del mondo fosse anche un inizio?
Dio ha un futuro
(Ogni epoca ha il suo dio?; Sguardi alieni sulle religioni; Supermarket delle fedi)
Ecologie per il futuro prossimo
Il tempo e i suoi paradossi
Utopie, distopie e infiniti mondi
Genitori perduti nello spaziotempo?
Bambini inquietanti, bambini maledetti
Maschile, femminile e altre complicazioni
Parte II. Raffaele Mantegazza, Generare futuri: tracce pedagogiche
Sul concetto di umanità
Mondi sottosopra: la fantascienza, la politica e i poteri
La violenza è per sempre?
Breve viaggio fra gli alieni
E se la fine del mondo fosse un inizio?
Dio ha un futuro
Ecologie per il futuro prossimo
Il tempo e i suoi paradossi
Utopie, distopie e infiniti mondi
Genitori perduti nello spaziotempo?
Bambini inquietanti, bambini maledetti
Maschile, femminile e altre complicazioni
Dizionarietto fantascientifico
Bibliografia minima per vagabondare fra mondi e futuri.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi