La congiura stabilita. Dialoghi e comparazioni tra ottocento e novecento
Autori e curatori
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2005   (Codice editore 291.48)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846467867

Presentazione del volume

A metà Ottocento, grazie all'incontro tra le poetiche e le tecniche di Poe e di Baudelaire, la letteratura europea conosce profonde mutazioni che coinvolgono l'intero sistema letterario, a partire dai generi letterari (con l'introduzione del petit poème en prose ) per arrivare a modificare radicalmente il rapporto autore/testo/lettore.

I concetti di influenza e di influsso lasciano il posto a quello di allusività intertestuale, secondo il quale la scrittura e la lettura attivano un processo di reciproco riconoscimento, dell'autore nella sua scrittura, del testo in altri testi, del lettore nella rete di relazioni intertestuali e nei modelli che rendono leggibile il testo. Il lettore è chiamato a cooperare (a congiurare) affinché il testo acquisti un senso, perché l'autore possa così, secondo la logica stessa della modernità, riconoscersi nella sua scrittura, nella sua poetica, nelle sue scelte.

In questo volume - che si sofferma soprattutto sul rapporto tra scritture francesi e italiane - si propone un'indagine su alcuni dei passaggi principali di questo processo, osservati e spiegati con gli strumenti della filologia (studio intertestuale, metrica e stile) e della teoria letteraria (traduttologia, teoria dei generi).

Simone Giusti , dottore di ricerca in italianistica, si occupa principalmente di didattica e teoria della letteratura, ma anche di formazione professionale e di sviluppo locale. Ha pubblicato numerosi saggi e volumi sulla letteratura moderna e contemporanea (Sulla formazione dei Trucioli di Camillo Sbarbar o , Firenze, Le Lettere, 1997; L'instaurazione del poemetto in prosa, Lecce, Pensa Multimedia, 1999) e sul volontariato come strumento di cambiamento sociale (Progetto e racconto di un'altra città, Lecce, Pensa Multimedia, 2001). Insieme a Federico Batini ha curato le antologie Ho diritto ai diritti e Giallo Wave (edizioni No Reply). Dirige la rivista Per leggere (Pensa Multimedia) e la collana "Comunità e persone. Formazione, orientamento e sviluppo" per le edizioni Erickson di Trento. È redattore delle riviste letterarie Il Gallo Silvestre e Semicerchio. Attualmente dirige l'agenzia formativa L'Altra Città di Grosseto e insegna alla S.S.I.S. Toscana, presso l'Università degli Studi di Siena.

Indice


Premessa
La prosa organizzata in poesia. Tra Tarchetti e Baudelaire
Il ritmo senza sguardo. Il dibattito sul verso libero
Tradurre per comprendere. Gobetti tra Croce e Gentile
Montale verso Sbarbaro
Gadda verso Céline
La memoria vegetale da Rousseau e Sbarbaro
Visioni di Francia all'ombra dell'"Albero"
La congiura stabilità
Nota al testo
Indice dei nomi.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi