Esplorando l'agire maieutico nella formazione degli adulti. Storie di un divenire
Contributi
Sergio Tramma
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 304,      1a edizione  2011   (Codice editore 292.3.35)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33.00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856836875
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 23.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856843699
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
L’autore narra come abbia strutturato situazioni di apprendimento in cui ciascuno, a partire dall’esperienza e dal fare, potesse essere protagonista della propria evoluzione. La narrazione si intreccia con le voci di cinque protagoniste che si interrogano, insieme al formatore, su come sia possibile rigenerare quel clima di reciprocità vissuto in fase di apprendimento, attivare coevoluzione creativa, elaborare nuovo sapere facendo.
Presentazione del volume

Ogni uno, fecondato, possiede un bagaglio genetico in grado di avviarlo verso una progressiva costruzione di autonomo divenire. Sovente il contesto (educativo, professionale, politico, socioculturale), piuttosto che facilitare questa prospettiva, rema contro. Si corre il rischio, in tal modo, di cristallizzare la crescita in precari stati di dipendenza e disattivare la naturale tendenza ad affrontare la vita attingendo alle personali risorse sensoriali, emotive e mentali.
Carlo Romano narra come, riflettendo e interrogando il suo agire educativo, abbia via via strutturato situazioni di apprendimento in cui ciascuno, a partire dall'esperienza e dal fare, potesse essere protagonista della propria evoluzione. L'incontro con la maieutica reciproca di Danilo Dolci gli fa maturare una visione della formazione proiettata oltre il tradizionale spazio/tempo d'aula: fino ove arriva l'anima di ognuno.
Il prosieguo del racconto descrive come, esplorando l'agire maieutico in un percorso di formazione, sia stato possibile coinvolgere gradualmente oltre l'aula i partecipanti alla pratica riflessiva e all'autonoma produzione di conoscenza.
La narrazione si intreccia con le voci di cinque protagoniste che si interrogano, insieme al formatore, su come - nei diversi contesti di vita e professionali - è possibile generare e reinventare quel clima di reciprocità vissuto in fase di apprendimento, attivare coevoluzione creativa, elaborare nuovo sapere... facendo.
Testimonianze di un divenire che si donano come spunto per il divenire di altre testimonianze.

"Nella storia narrata non vi è solo un assemblaggio di avvenimenti, una rielaborazione e una ulteriore ricerca del loro senso e delle loro prospettive, ma sono attraversati i nodi critici degli avanzamenti e degli arretramenti, in ogni caso delle svolte, che la formazione e la riflessione su di essa hanno attraversato negli ultimi decenni" (Sergio Tramma, Università di Milano Bicocca).

"Un lavoro di antropologia formativa e di auto osservazione che offre spunti riflessivi molteplici a chi si fa lettore. La maieutica di cui vive il testo stesso è un motivo che ho vissuto fortemente: sono nate in me domande, riflessioni, intuizioni che riguardano il mio fare-stare-essere in formazione. Ho sentito una forte intonazione emozionale/concettuale che traspare in questo camminare seminando e aspettando e raccogliendo" (Ludovica Danieli, Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari).

Carlo Romano, già docente di Psicologia dell'Educazione presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Palermo, ha pubblicato volumi (con Franco Angeli, Lisciani-Giunti) sui processi comunicativi in educazione.
Silvana Barbirotti è autrice di pubblicazioni nel campo dei diritti umani e relazioni internazionali. Ha diretto corsi Master e collabora con aziende istituzioni per il management di progetti di formazione e di sviluppo locale.
Patricia Covone, imprenditrice nel settore turistico. Si è occupata di formazione degli insegnanti. Promotrice di azioni formative per lo sviluppo delle competenze trasversali in azienda e di progetti nel campo delle Pari Opportunità.
Loredana Inghilleri docente di Storia e Filosofia. Esperta in Arti-terapie e Integratione Neuro Emotional (N.E.I.). È responsabile di progetti formativi in ambito scolastico. Attrice e promotrice di manifestazioni artistiche.
Maria Vittoria Lanzara, formatrice nell'area socio relazionale, counselor e amministratrice della SIFORMA SAS, servizi per la formazione. Svolge consulenza nell'orientamento professionale per enti pubblici e privati.
Silvana Noschese docente di educazione musicale, musico-terapeuta, direttrice di coro, esperta di psicofonia. Coordina per l'associazione LAES (L'Arte è Salute) progetti di formazione in collaborazione con Scuole, Università ed Enti territoriali.

Indice
Sergio Tramma, Prefazione
Prologo
(Dai con... testi al testo)
Introduzione
(Dialogo a Capriglia)
Parte I. Raccontare di un divenire professionale
Apertura a un divenire maieutico
(Metodo... non contenuto; ... scegliere l'indirizzo scolastico; Costruzione del metodo)
L'incontro con la maieutica reciproca di Danilo Dolci
(Al Borgo di Trappeto; Maieutica e complessità in educazione; Progettare una struttura maieutica; Maieutica retrospettiva e visione in prospettiva)
Fluire in confluenza
(Fascino e mistero dell'in-contro; Maturazione ed espressione di un bisogno; Un imbocco esitante)
Parte II. Racconto di un reciproco divenire
Lo schiudersi di reciprocità
(Esordio in contrappunto delle voci narranti; Lo sciabordio del manifestarsi; Scrosci di riflessione e autonoma ricerca di confronto; L'onda del dibattito si propaga in rete)
Il metodo diventa contenuto
(Coordinare: autoanalisi degli impliciti scontati; Creiamo connessioni)
Il contenuto si disvela nel metodo
(Apprendere a motivare; Motivare ad apprendere e motivare a motivare)
Affinare reciprocità
(Pratiche di autonomia; Pratiche di riequilibramento)
Epilogo
(Approccio alla creatività; Approdo alla meditazione; In conclusione)
Bibliografia