Atlante dell'ecoinnovazione. Metodi, strumenti ed esperienze per l'innovazione, la competitività ambientale d'impresa e lo sviluppo sostenibile
Contributi
Anna Barra Caracciolo, Primo Barzoni, Catia Bastioli, Marco Benedetti, Clara Ceppa, Federico Dama, Giulio De Donato, Gianluca Donato, Andrea Gava, Paola Grenni, Armido Marana, Marina Melissari, Antonio Neri, Anna Rita Papa, Anna Bruna Petrangeli, Dario Rota, Aldo Savarese, Dmitri Wolfson
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,      1a edizione  2011   (Codice editore 365.845)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 28,00
Disponibilità: Limitata




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856835816
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 19,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856843712
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
L’Unione Europea, attraverso la Dichiarazione di Bilbao sull’ecoinnovazione, ha tracciato le basi per definire nuovi modelli di produzione e consumo di beni e servizi, per garantire competitività alle imprese e tutelare le risorse ambientali. Il volume vuole essere una guida a metodi, strumenti ed esperienze per innovare la produzione e migliorare la consapevolezza di imprese e consumatori.
Utili Link
Left - Avvenimenti Il continente verde (di Federico Tulli)… Vedi...
Ecoideare Sostenibilmente… Vedi...
Presentazione del volume

Una delle sfide più affascinanti di questo secolo riguarda la definizione e la messa a punto di modelli di produzione e consumo sostenibili dal punto di vista ambientale, economico e sociale. La sfida richiede che la cosiddetta "green economy" garantisca minori emissioni di CO2, favorisca l'utilizzo sostenibile delle risorse naturali e dell'energia, promuova la sostituzione delle sostanze tossiche e pericolose nei cicli produttivi.
La "green economy" richiede uno sforzo creativo e l'ampliamento degli orizzonti di innovazione dalla singola attività produttiva all'"eco-sistema" delle imprese, corresponsabilizzando istituzioni e consumatori.
In questo contesto, l'Atlante dell'Ecoinnovazione rappresenta una guida a metodi, strumenti ed esperienze per innovare la produzione e migliorare la consapevolezza di imprese e consumatori rispetto ai criteri da adottare per produrre o scegliere prodotti che garantiscano
un'elevata compatibilità ambientale. Realizzato dal Gruppo di Ricerca sullo Sviluppo Sostenibile (GRISS) dell'Università degli Studi di Milano Bicocca, in collaborazione con AssoSCAI (Associazione per la Competitività ambientale delle Imprese), l'Atlante propone approfondimenti metodologici e casi di studio sull'Ecoinnovazione, avvalendosi di collaborazioni autorevoli sia in ambito accademico che imprenditoriale.

Serenella Sala, dottore di ricerca in ecologia, dal 2005 è la coordinatrice del Gruppo di Ricerca sullo Sviluppo Sostenibile (GRISS) presso il Dipartimento di Scienze dell'Ambiente e del Territorio dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca. La sua attività di ricerca riguarda metodologie e strumenti per lo sviluppo sostenibile nell'ottica di integrare la scienza della sostenibilità nelle strategie per l'ecoinnovazione di prodotto e processo.
Valentina Castellani, dottore di ricerca in scienze della sostenibilità, si occupa di sviluppo di metodologie e indicatori per la valutazione della sostenibilità. Dal 2006 fa parte del Gruppo di Ricerca sullo Sviluppo Sostenibile dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca. Le principali aree di ricerca riguardano l'ecoinnovazione, i modelli di produzione e consumo sostenibili in campo agricolo-forestale e turistico, lo sviluppo di strumenti di supporto alle decisioni in ambito pubblico ed industriale.

Indice
Giuseppe Lanzi, Introduzione
Serenella Sala, Valentina Castellani, Eco innovazione ed eco creatività
Ecoinnovazione e scienza della sostenibilità
(Ecoinnovazione e competitività in Europa; Sostenibilità e competitività; Cos'è l'ecoinnovazione?; PMI e innovazione)
Come eco-innovare processi e prodotti
(Ecodesign: un po' di storia; Le basi dell'ecodesign; Life Cycle Thinking (LCT); L'approccio Cradle to Cradle; Carbon Footprint; La valutazione del ciclo di vita di un'intera filiera)
Metodi e strumenti per migliorare le fasi del ciclo di vita del prodotto
(Come scegliere le materie prime?; Come recuperare materia degli scarti/rifiuti?; Come gestire le sostanze chimiche nei processi produttivi?; Sviluppo di un database sulle informazioni ecotossicologiche e ambientali delle sostanze chimiche pericolose; Come ridurre il consumo di energia?; Indicatori di prestazione energetico ambientale; Come imballare il prodotto?; Green marketing; Il mercato degli acquisti verdi pubblici e privati; Come riconoscere un prodotto "verde"?; L'etichetta di AssoSCAI: comunicare per l'ambiente e la competitività; I sistemi di gestione ambientale; Come gestire in modo integrato aspetti ambientali della produzione e performance del prodotto?; Come finanziare l'ecoinnovazione?)
Strumenti e logiche per l'ecoinnovazione
(Industrial ecology: materia, energia e know-how per reti autopoietiche di produzione; Reverse Logistics: un esempio di applicazione per il recupero dei RAEE (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche); C-Lean: lean thinking e aspetti ambientali; Triz: modelli di innovazione nello sviluppo del prodotto)
Buone pratiche di ecoinnovazione nelle PMI europee
(Buone pratiche di ecoinnovazione nelle PMI italiane)
Eco test - Quanto è sostenibile il mio prodotto?
Allegato - La Dichiarazione di Bilbao
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi