Quale disabilità?

Culture, modelli e processi d'inclusione

Contributi
Walter Fornasa
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 122,   3a ristampa 2016,    1a edizione  2006   (Codice editore 568.10)

Quale disabilità? Culture, modelli e processi d'inclusione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846473783

Presentazione del volume

Le questioni relative all'inclusione o all'esclusione delle persone disabili non possono essere disgiunte da quelle relative al processo complessivo di coesione o dissociazione sociale: infatti il modo in cui la società situa e tratta il disabile non è indipendente dal modo in cui definisce appartenenze e cittadinanze, costruisce politiche di integrazione o le dissolve.
Per tale motivo diventa importante indagare l'evoluzione che il concetto di disabilità ha avuto nel corso del tempo nel suo incontro con le diverse teorie ed organizzazioni sociali che hanno ispirato il concetto di normalità e patologia.
Questo approccio diventa occasione per entrare nelle variazioni di significato non solo storiche, ma anche culturali e politiche per interrogare il gesto sociale che definisce la zona di confine fra la norma e ciò che le è esterno con i conseguenti processi di stigmatizzazione, emarginazione ed esclusione.
Il testo intende ricostruire criticamente l'insieme e l'intreccio dei tanti punti di vista in gioco, cercando di togliere il tema della disabilità e di integrazione da ciò che si può definire un "generale indifferenziato concettuale", per ridefinirli alla luce dell'approccio inclusivo.
Il rimando critico all'"indifferenziato concettuale" e la conseguente necessità di rendere espliciti e consapevoli i riferimenti concettuali e metodologici relativi alla disabilità aggancia la riflessione agli interventi educativi e ai servizi e ai presupposti e idee che stanno alla base della progettazione sociale e politica nel campo delle disabilità.

Roberto Medeghini, pedagogista, fa ricerca, formazione e consulenza nel settore dell'apprendimento e dell' insegnamento con particolare attenzione ai problemi posti dalle disabilità (nell'ambito dell'inclusione scolastica, sociale e dei servizi), dalle difficoltà di apprendimento e dall'insuccesso scolastico. È docente di Pedagogia speciale nel corso di laurea in Scienze dell'educazione dell'Università di Bergamo. Ha pubblicato in questa stessa collana Il bambino difficile (con Walter Fornasa, Milano, 2003) e Abilità differenti (con Walter Fornasa, Milano, 2003); tra le sue pubblicazioni anche Disabilità. culture e luoghi (con Enrico Valtellina, Celsb, Bergamo, 2004); L'assistente educatore nella scuola (con Roberto Cavagnola, Vannini, Brescia, 2001).

Indice


Walter Fornasa, Presentazione
Introduzione
Parte I.
Percorsi di esclusione e di integrazione
(La storia dei senza voce: le posizioni di Michel Foucault e di Henry-Jacques Stiker; I percorsi di esclusione e di integrazione nella storia; L'integrazione nella scuola e l'attuale dibattito)
Parte II.
Quale disabilità?
(Gli approcci alla disabilità; I modelli causali classici; Le culture e le rappresentazioni sociali; Lo sguardo politico; La prospettiva esperienziale)
Parte III.
Dall'integrare all'incidere
(Problematizzare l'integrazione; Il nesso tra riconoscimento ed integrazione; Gli approcci all'integrazione e i modelli di pensiero; Integrare e includere; Dall'integrazione all'inclusione)
Per non concludere
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi