Partecipazione sociale e competenze. Il ruolo delle professioni nei Piani di Zona
Contributi
Elena Allegri, Vanna Riva, Sergio Tramma
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2013   (Codice editore 524.17)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820447519
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891700674
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
I Piani di Zona previsti dalla 328/2000 hanno l’obiettivo di coinvolgere nella programmazione e nell’implementazione delle politiche i diversi soggetti sociali presenti sul territorio. Scopo del volume è affrontare il ruolo specifico svolto a tal fine dalle competenze degli operatori e degli altri attori, dando voce a chi è implicato nell’elaborazione e realizzazione dei Piani di Zona.
Presentazione del volume

La promozione della cittadinanza attiva assume un ruolo centrale in quelle politiche sociali che non si limitano a dare una risposta alle problematicità esistenti, ma vogliono attivare processi di empowerment per i singoli e le comunità. In questo quadro si collocano i Piani di Zona previsti dalla L. 328/2000 con l'obiettivo di coinvolgere nella programmazione e nell'implementazione delle politiche i diversi soggetti sociali presenti sul territorio.
Obiettivo di questo volume è affrontare il ruolo specifico svolto a tal fine dalle competenze degli operatori e degli altri attori, dando voce a chi è implicato nell'elaborazione e realizzazione dei PdZ: responsabili degli Uffici di Piano, dirigenti di servizi, amministratori politici, professionisti (assistenti sociali ed educatori professionali), rappresentanti di associazioni di cittadini, di volontariato e di agenzie a diverso titolo presenti nel territorio. L'indagine, condotta in varie Regioni, ha inteso rilevare la rappresentazione che gli intervistati hanno sia delle conoscenze e delle abilità attualmente presenti, sia di quelle considerate necessarie per potenziare la partecipazione dei cittadini, sia, infine, dei possibili fattori di sviluppo delle diverse professionalità.
Il quadro che ne emerge tratteggia le competenze specifiche su cui far leva per la costruzione di un welfare locale inclusivo e partecipato, i problemi e le opportunità di evoluzione che esse incontrano nei diversi contesti.
Lavinia Bifulco insegna Politica sociale e sistemi locali di welfare al Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Università di Milano-Bicocca. Fra le sue recenti pubblicazioni ricordiamo Che cos'è un'organizzazione (Roma, 2012) e Gabbie di vetro (Milano, 2008).

Carla Facchini è direttore del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Università di Milano-Bicocca, dove insegna Sociologia della famiglia. Tra le sue recenti pubblicazioni ricordiamo la curatela, con Giuliana Carabelli, di Il modello lombardo di welfare (Milano, 2011) e di Tra impegno e professione. Gli assistenti sociali come soggetto del welfare (Bologna, 2010).

Indice


Lavinia Bifulco, Carla Facchini, Introduzione. Partecipazione e competenze: interrogativi, dinamiche, criticità
Parte I. Il quadro teorico di riferimento
Elena Allegri, Gli approcci alla partecipazione
Lavinia Bifulco, Partecipazione e Piani di zona
Elena Allegri, Carla Facchini, Partecipazione e competenze
Parte seconda - La ricerca
Elena Allegri, Attivare relazioni: la prospettiva dei professionisti
Lavinia Bifulco,
Oltre la burocrazia: dirigenti e funzionari alla prova della partecipazione
Vanna Riva,
Quali competenze secondo terzo settore e associazionismo?
Lavinia Bifulco,
Carla Facchini, Politici e competenze: la partecipazione come capacità di creare "mosaici"
Sergio Tramma,
Competenze educative trasversali e informali
Note sugli autori
Riferimenti bibliografici.