Basta chiacchiere!

Un nuovo mondo del lavoro

Autori e curatori
Contributi
Marco Bentivogli, Luigi Degan, Maurizio Del Conte, Giuseppe Falco, Paolo Iacci, Enrzo Manes, Daniele Marini, Paola Profeta, Ermete Realacci, Alessandro Rosina, Silvia Sacchi, Gianluca Salvatori, Luca Solari, Dario Voltattorni, Elena Zambon
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 168,      1a edizione  2020   (Codice editore 33.6)

Basta chiacchiere! Un nuovo mondo del lavoro
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Metti dodici esperti di lavoro intorno al tavolo del futuro e scoprirai dove stiamo andando. Gli autori del libro sono professionisti che ci raccontano le sfide dell’oggi e le potenzialità per il lavoro del domani. Tra i temi affrontati: il futuro delle imprese e del lavoro; le nuove organizzazioni; la gestione delle risorse umane; le nuove politiche attive del lavoro. E poi l’ecologia, il clima, la creatività e il tema del terzo settore e del no profit, le cui potenzialità sono ancora tutte da scoprire.

Utili Link

Aidp.it Recensione… Vedi...
Startmag.it Perché i sindacati arrancano…(di Daniele Marini)… Vedi...
Businesscommunity.it Lavoro, dalle parole ai fatti (di Federico Unnia)… Vedi...

Presentazione del volume

Metti dodici esperti di lavoro intorno al tavolo del futuro che verrà e scoprirai dove stiamo andando. È provocatorio il titolo di questo libro, che esce a cinquant'anni dallo Statuto dei Lavoratori, che ha rappresentato una svolta nelle tutele e nei diritti dei lavoratori, e che esce con il segno indelebile dell'emergenza Coronavirus, che ha trasformato profondamente le nostre vite e il nostro modo di lavorare. Gli autori del libro sono esperti indipendenti nei vari campi del mondo del lavoro, che ci raccontano le sfide dell'oggi e le potenzialità per il lavoro del domani.
Oggi il lavoro è diventato una merce di scambio più che un valore e una opportunità.
Il libro vuole porre la parola fine a un dibattito bloccato che, fermo nell'incapacità di interpretare i nuovi lavori, ricorre ai vecchi richiami ideologici, agli stereotipi contro ogni forma di innovazione e ai finti nuovismi dei soliti gattopardi . È questa per esempio la situazione in cui ci troviamo impantanati, tra la paura dei robot e le roboanti avventure dell'intelligenza artificiale.
Ci vogliono misura e profondità. Questo libro vuole rimescolare le carte, dando spazio all'approfondimento e alla concretezza, lasciando parlare un gruppo di esperti con il compito di aiutarci ad affrontare le sfide del futuro. Basta lamenti, basta chiacchiere, più rimedi e più soluzioni, in un arco di tempo ragionevole. È il messaggio e il percorso in cui ci accompagna il gruppo dei testimoni che, usando le loro competenze, formulano numerose idee e proposte, che ci guideranno nel futuro che è già cominciato.
Tra i temi affrontati nel libro, in modo approfondito e con scrittura semplice, ci sono il futuro delle imprese e del lavoro; le nuove organizzazioni; la gestione delle risorse umane; il sindacato 4.0; le donne e il lavoro; i giovani, generazione perduta; le nuove politiche attive del lavoro; le molteplici identità del lavoro; le imprese familiari; a cui si aggiungono i temi dell'ecologia, del clima, della bellezza e della creatività, che sono un motore di sviluppo del nostro paese, e il tema del terzo settore e del no profit, le cui potenzialità sono ancora tutte da scoprire. Infine, non poteva mancare una parte dedicata all'emergenza Coronavirus e alle sue ripercussioni sul nuovo mondo del lavoro.

Walter Passerini, giornalista professionista, si è sempre occupato di formazione, lavoro e impresa. È docente di Linguaggi giornalistici presso la Scuola di giornalismo Walter Tobagi dell'Università degli Studi di Milano.

Indice

Silvia Sacchi, Storie di straordinaria imprenditoria. Leonardo Del Vecchio: da Agordo alla Borsa di New York
Walter Passerini,
Premessa - Leggere questo libro
Giuseppe Falco,
Le sfide del futuro. Concorrenza, vitalità, intelligenza artificiale
(Persone e macchine nel cambiamento; Discovering the new world; Se il rallentamento è opportunità; Vitality Index; La sfida della comprensione; Il profilo dei campioni; L'azienda bionica; Il cambiamento organizzativo; L'imperativo della diversità; La sfida finale: valore sociale e business)
Luca Solari, Il futuro delle imprese e delle organizzazioni. Complessità, architetture, strategie e poteri
(Back to the past; Un posto in prima fi la: il cliente protagonista; Scegliere, non essere scelti: persone, non dipendenti; Un nuovo assetto di potere; Impresa e società; Quattro affermazioni per il 2020 e oltre)
Marco Bentivogli, Il sindacato 4.0. Le sfide per le organizzazioni della rappresentanza
(Il grande balzo in avanti dell'umanità; Le nuove geografi e del lavoro; Smart union per smart factory; Sindacati e sindacalisti; Proposte per il futuro; Uomini e macchine; Un nuovo patto digitale; Umanizzare il lavoro; Il manifatturiero del futuro)
Paolo Iacci, Dalla manodopera alle persone. Le sfide della nuova gestione delle risorse umane
(La Torre di Babele; Tecnologie, sogni e paure; Relazioni sindacali al bivio; Il nanismo delle culture; Il patto e il progetto; Investire nei collaboratori; Individui e organizzazioni; Etica del viandante)
Daniele Marini, Lavoratori fuori classe. Identità e lavoro: alla ricerca di una rappresentazione
(Le metamorfosi del lavoro; Le culture del lavoro: fratture e continuità; La ricerca di un posto; Rappresentare il nuovo lavoro; Fuori dalla classe)
Paola Profeta, Donne al lavoro. La lunga marcia dell'altra metà del cielo
(L'importante è partecipare; L'occupazione femminile in Italia; I principali differenziali; Dove nascono le discriminazioni; Promuovere la parità di genere; Tra famiglie e imprese; Il motore della crescita)
Alessandro Rosina, Giovani al lavoro. Nuove generazioni a caccia di futuro
(La forza che manca in Italia; L'ipoteca del "degiovanimento"; Il lavoro che compete ai giovani; Si è fermato l'ascensore sociale; Qualificare le competenze; Attrarre e valorizzare il capitale umano)
Maurizio Del Conte, Le politiche attive del lavoro. Costruire la rete dei servizi all'impiego
(La diffidenza italiana verso la flexicurity; Il cambio di paradigma; Il ruolo dell'Anpal; Dal Reddito di inclusione al Reddito di cittadinanza; Una scommessa ancora da vincere)
Elena Zambon, Dario Voltattorni, Le imprese familiari. La spina dorsale dell'economia italiana
(Lo stile valoriale delle imprese familiari; La relazione imprenditore-collaboratori; L'opportunità è stretta parente del merito; Come attrarre i talenti; Il ruolo dell'imprenditore)
Ermete Realacci, La soft economy. Clima, ambiente, bellezza creatività
(Un patrimonio unico; Alcuni record verdi; Green Italy, green jobs; Il moltiplicatore della cultura; Non solo profitti; I legami nel territorio; Laudato si'; La luna e l'Europa)
Enzo Manes, Gianluca Salvatori, Terzo settore e lavoro. La potenza del non profit
(Il lavoro che cambia; Il potenziale dell'economia sociale; La rilevanza quantitativa del terzo settore; La moltiplicazione dei bisogni sociali; Condizioni per un piano di azione)
Walter Passerini, Postfazione. Il mondo del lavoro al tempo del Coronavirus
(Un'agenda da scrivere tra visioni e previsioni; La creazione di occupazione e le nuove professioni)
Luigi Degan, Appendici
(Lavoro, il cammino delle riforme; I numeri che contano)
Bibliografia
Profilo degli autori.





Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità