Management dell'economia circolare

Principi, drivers, modelli di business e misurazione

Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 336,      1a edizione  2020   (Codice editore 619.20)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Management dell'economia circolare Principi, drivers, modelli di business e misurazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891791627
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 30,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835111962
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Questo volume, rivolto ad un target eterogeneo, si focalizza – offrendo una panoramica ricca e completa – tanto sull’assetto definitorio e sui principi e criteri che devono guidare la transizione verso la massimizzazione della circolarità, quanto sui drivers – esterni ed interni – che stimolano le imprese al cambiamento. Il testo approfondisce, inoltre, due aspetti fondamentali del management aziendale, ossia i nuovi modelli di business, innovativi e competitivi, e la misurazione dei livelli di circolarità di processi e prodotti.

Presentazione del volume

L'economia circolare rappresenta oggi una delle principali sfide che - nello stesso momento - policy makers, managers, professionisti e ricercatori si trovano ad affrontare, in quanto fondamentale strategia per la realizzazione dello sviluppo sostenibile. Questo nuovo modello economico mira a preservare il valore delle risorse nel tempo, in sistemi ciclici, basati su un design consapevole, in un'ottica di ciclo di vita, con l'obiettivo di rigenerare il capitale naturale e i servizi ecosistemici che questo garantisce, contribuendo a contrastare gli effetti del cambiamento climatico. Questo volume, rivolto ad un target eterogeneo, si focalizza - offrendo una panoramica ricca e completa - tanto sull'assetto definitorio e sui principi e criteri che devono guidare la transizione verso la massimizzazione della circolarità, quanto sui drivers - esterni ed interni - che stimolano le imprese al cambiamento.
Il volume approfondisce, inoltre, due aspetti fondamentali del management aziendale, ossia i nuovi modelli di business, innovativi e competitivi, e la misurazione dei livelli di circolarità di processi e prodotti. Data la pluriennale esperienza degli autori nella gestione aziendale rivolta alla sostenibilità, in attività di ricerca e consulenza, svolta in stretto contatto con le imprese, il volume Management dell'economia circolare offre, lungo tutti i capitoli di cui si compone, esempi e casi, emergenti da progetti concreti, realizzati con l'obiettivo di supportare la transizione, rendendolo per questo peculiare nel quadro dell'offerta editoriale oggi esistente.

Natalia Marzia Gusmerotti è ricercatrice presso l'Istituto di Management della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, e coordina il gruppo di ricerca che si occupa di economia circolare e capitale naturale (Circular Economy and Natural Capital - CENC), che opera nell'ambito del più ampio gruppo Sustainability Management (SuM) dello stesso Istituto. Molti sono i progetti di ricerca ideati e realizzati dal gruppo con la partecipazione di partner pubblici e privati, di livello nazionale e internazionale. Natalia Marzia Gusmerotti tiene diversi corsi sulle tematiche CENC con particolare riguardo alla formazione post-universitaria e manageriale ed è autrice di pubblicazioni scientifiche di rilievo internazionale, nonché di prodotti editoriali di tipo tecnico e divulgativo.

Marco Frey è professore ordinario di Economia e gestione delle imprese, coordinatore del gruppo di ricerca sul management della sostenibilità (SuM) presso l'Istituto di Management della Scuola Universitaria Superiore Sant'Anna di Pisa e direttore del Master in "Gestione e Controllo dell'Ambiente: economia circolare e management efficiente delle risorse". Ricopre molti incarichi all'interno di associazioni e fondazioni che promuovono i principi della sostenibilità ambientale e della responsabilità sociale; in particolare, è presidente della Fondazione Global Compact Italia, organismo delle Nazioni Unite, e presidente nazionale di Cittadinanzattiva, un'organizzazione senza scopo di lucro che promuove la partecipazione civica e la protezione dei diritti dei cittadini in Italia e in Europa.

Fabio Iraldo è professore ordinario di Economia e gestione delle imprese presso l'Istituto di Management della Scuola Universitaria Superiore Sant'Anna di Pisa, dove co-coordina il gruppo di ricerca SuM - Sustainability Management. Dal 1994 è Research Fellow presso GREEN (Center for Geography, Resources, Environment, Energy and Networks) dell'Università Bocconi e dal 2014 è co-direttore di Geo, il Green Economy. E' vice-direttore del centro interuniversitario Cesisp - Circular Economy, Simbiosi Industriale e Sostenibilità dei Prodotti, creato con l'Università di Genova. È responsabile dell'insegnamento di corsi di management della sostenibilità e dell'economia circolare in diversi ambiti di formazione post-universitaria ed executive e ha pubblicato più di 100 articoli su riviste scientifiche nazionali e internazionali. Nel 2006 è stato tra i co-fondatori di ERGO srl, società spin-off della Scuola Sant'Anna specializzata in strategic advisoring sulla sostenibilità dei prodotti e delle organizzazioni.

Indice

Introduzione
Circular Economy: un nuovo paradigma per le imprese
(Le origini; Le definizioni; Le definizioni emerse da percorsi di engagement su EC con le imprese; I principi)
Il contesto istituzionale come fattore propulsivo del cambiamento verso l'economia circolare
(Quali fattori possono spingere le imprese ad integrare i principi dell'economie circolare? Il ruolo dei fattori interni e dell'ambiente istituzionale; Il ruolo degli enti di regolamentazione; Il ruolo del consumatore pubblico; Il ruolo del consumatore privato; Il ruolo delle ONG e delle associazioni di categoria; I driver dell'EC nella percezione delle aziende)
Ripensare i modelli di business per la circolarità
(Un cambio di paradigma; I nuovi modelli di business a supporto dell'economia circolare; Esempi di azioni a supporto di modelli di business circolari; Circular design, life cycle thinking e life cycle assessment; Altri esempi di azioni circolari basati sul Life Cycle Thinking)
Le sfide poste dalla misurazione della circolarità per un efficace supporto del decision making
(Introduzione; Misurare la circolarità: il contributo della comunità scientifica; Misurare la circolarità: il contributo delle istituzioni; I tool per la misurazione della circolarità a livello di impresa; Una esperienza di misurazione della circolarità delle imprese italiane: lo studio Sant'Anna-CONAI-IEFE Bocconi; I tool di misurazione della circolarità sviluppati dall'Istituto di Management della Scuola Sant'Anna e dall'Università Bocconi)
Considerazioni conclusive: management implications dell'economia circolare e possibili risposte da parte delle aziende
Riferimenti bibliografici.