Mille modi di crescere

Bambini immigrati e modi di cura

Autori e curatori
Contributi
Elena Balsamo, don Virginio Colmegna, Graziella Favaro, Fiorella Giacalone, Amalia Pavesi, Monica Samaniego
Collana
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 224,   1a ristampa 2005,    3a edizione  2004   (Codice editore 1115.1.3)

Mille modi di crescere. Bambini immigrati e modi di cura
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846455888

Presentazione del volume

La cura dei bambini e le tecniche di maternage cambiano in maniera significativa nel tempo e nello spazio. L'accudimento dei piccoli oggi è estremamente diverso dai modi di cura di trenta o cinquant'anni fa, così come è specifico di contesti e culture differenti. L'alimentazione, il sonno, il modo di tenere il figlio, lo svezzamento, il contatto fisico, visivo o verbale, i sistemi di protezione dei piccoli sono tutti componenti del maternage che risentono della struttura familiare, dell'ambiente fisico e sociale, della concezione dell'infanzia e delle sue tappe di sviluppo.
Le donne immigrate con figli si trovano spesso a dover conciliare riferimenti, modelli e pratiche di cura diversi. I messaggi che provengono dal paese di origine, dalla storia personale e famigliare, dalle esperienze condotte altrove talvolta si conciliano male con quelli dei servizi, il cui significato profondo non sempre è condiviso e compreso. Il vissuto di dissonanza cognitiva fra ciò che si sa, si pensa e si è vissuto e ciò che viene proposto nei paesi d'accoglienza può bloccare le scelte di cura, impoverire la relazione madre/bambino, suscitare timori e paure che si trasmettono al figlio. Per indagare i modi di cura dell'infanzia nella situazione di migrazione è stata condotta un'indagine qualitativa che ha dato voce a donne immigrate appartenenti a sei diversi paesi: Cina, Sri Lanka, Filippine, Marocco, Egitto, Perù. Esse hanno raccontato che cosa succede al momento della nascita e nei primi mesi di accudimento, quali riti d'infanzia vengono mantenuti nel paese di immigrazione e quali vengono invece accantonati o abbandonati.
Sul tema dell'infanzia immigrata questo volume si propone di articolare una riflessione di natura insieme pedagogica, psicologica, etnopediatrica, operativa e progettuale.

La Casa di Tutti i Colori , della cooperativa Farsi prossimo, è un luogo d'incontro, scambio, progettazione sui temi dell'infanzia e delle relazioni educative in contesti multiculturali. Al centro delle proposte e delle attenzioni vi sono bambini e i ragazzi "di tutti i colori", le loro famiglie, gli operatori, gli educatori e i volontari che con loro e per loro lavorano. Le azioni e le proposte si inquadrano nel più ampio progetto del "crescere bene insieme" e quindi in una finalità di tipo integrativo e di scambio culturale.

Indice


Don Virginio Colmegna , Presentazione
Graziella Favaro , Nascere e crescere altrove
(Dentro il bambaran: scambiare i modi di cura dell'infanzia; Il significato di una ricerca/azione; Prendere la parola: un metodo e un incontro)
Graziella Favaro , Ritratti di madri e bambini fra due culture
(Il coraggio e il silenzio: storie di migrazione femminile; Diventare madri nella migrazione; Sentimenti in gioco nella maternità; Le donne filippine: una presenza silenziosa; Le peruviane, forti e "fragili"; Dall'Egitto a Milano per stare con il marito; Restare senza fermarsi; Un gruppo apparentemente omogeneo; Le ultime arrivate; A partire dai dati)
Graziella Favaro , Le pratiche e i gesti: infanzia immigrata e modalità di cura
(Storie di bambini fra noi; Pratiche di cura e variazioni culturali; Riti d'infanzia: le mediatrici raccontano; La rottura del legame madre-bambino; Le alternative al distacco; Dada, Yaya, Ninjera: la "tata" ideale)
Fiorella Giacalone , Uno sguardo antropologico: dati da una ricerca condotta in Umbria
(Un'indagine etnografica fra le famiglie marocchine; Cure materne delle donne immigrate; Le tecniche del corpo: alcuni esempi; Forme di protezione magico-religiosa e terapeutica; Le differenze all'interno dell'universo femminile)
Elena Balsamo , Bambini immigrati e bisogni insoddisfatti: la via dell'etnopediatria
(Alto e basso contatto; Nascita e accoglienza al neonato; Allattamento tra biologia e cultura; Il baby carrying; Il massaggio; Il sonno: problema o piacere condiviso?; Diversi modi per crescere)
Monica Samaniego , Il materno nell'immigrazione: il caso delle donne arabe
(La maternità e le donne marocchine; Feste per le madri, feste per i bambini; La maternità e le donne egiziane; Conclusioni)
Amalia Pavesi , Spazi di mediazione educativa: alcuni progetti innovativi
(La Casa di Tutti i Colori; Servizi innovativi interculturali: schede informative; Spazio bimbi Associazione Almaterra, Torino; Bambaran, Centro interculturale per bambini e le loro famiglie, Bologna; Coccole e giochi, ASL Città di Milano; Una tata per amica, Comune di Vimercate; Progetto mamme egiziane al tempo per le famiglie, Milano)
Graziella Favaro , Telèt, un martedì speciale. Un luogo di incontro e formazione per le donne immigrate
Graziella Favaro , Costruire l'integrazione a partire dai piccoli
(Diverse "nicchie di sviluppo"; Le reti di aiuto nelle comunità; Partire dalle risorse del gruppo; Dieci azioni)
Le autrici - Le mediatrici.