Management dell'ascolto

Tutto ciò che le persone e le organizzazioni devono sapere prima di comunicare e per comunicare meglio

Livello
Testi per professional
Dati
pp. 264,   1a ristampa 2010,    6a edizione  2007   (Codice editore 1065.9)

Management dell'ascolto. Tutto ciò che le persone e le organizzazioni devono sapere prima di comunicare e per comunicare meglio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 26,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846490933

In breve

Il volume illustra un vero e proprio approccio per organizzare l’ascolto. Mostra come le persone possono sviluppare attitudini all’ascolto e alla comunicazione; successivamente illustra come l’ascolto possa diventare una strategia aziendale e, infine, presenta un piano sistematico per introdurre nelle organizzazioni meccanismi e pratiche dedicati alla comunicazione e all’ascolto della realtà.

Presentazione del volume


Questo libro si rivolge a tutti coloro (manager e no) che vogliono e sanno ascoltare. E a coloro che, dopo aver perduto questa straordinaria facoltà, desiderano recuperarla.
Nell'epoca delle macchine e dei mass media l'ascolto è decisamente diminuito. Al rumore è subentrato il frastuono. Più si grida, meno si comunica e meno si capisce. Per rispondere alla società dell'ipercomunicazione occorre recuperare la capacità di ascoltare. Ciò vale per i singoli, come per le imprese. Nell'era del servizio il cliente è il re: ma le sue esigenze prima ancora che soddisfatte vanno ascoltate! Non solo, dentro le aziende vi sono "clienti interni" da non trascurare: i singoli dipendenti (con le loro attese e i loro bisogni).
Questo volume (opera di due autori dalle competenze diverse, ma complementari) è il primo che illustra un vero e proprio approccio per organizzare l'ascolto. Mostra, anzitutto, come le persone possono sviluppare attitudini all'ascolto e alla comunicazione.
Successivamente, come l'ascolto possa diventare una strategia aziendale (ascoltare è meno costoso che vedere: soprattutto per le imprese!). Infine, illustra un piano sistematico per introdurre nelle organizzazioni meccanismi e pratiche dedicati alla comunicazione e all'ascolto della realtà, sia interna che esterna.
Il Management dell'Ascolto (dopo il management dell'eccellenza, del servizio e della qualità) è una nuova disciplina che può essere utile sia al singolo individuo che alle imprese e alla collettività. È un aiuto per tutti coloro che rifiutano di vivere in un mondo di sordi.

Walter Passerini, giornalista e docente universitario. Da anni si occupa di comunicazione, management e impresa, argomenti su cui ha scritto diversi libri, tra i quali Da manager a imprenditori, FrancoAngeli e Il Trovalavoro , FrancoAngeli.
Alfred A. Tomatis, psicolinguista, docente universitario recentemente scomparso, è conosciuto a livello mondiale per le tecniche messe a punto per la rieducazione all'ascolto e alla comunicazione (utilizzate da centinaia di professionisti della comunicazione in tutto il mondo).

Indice



Introduzione per l'uso
Parte I. La torre di Babele
La Torre di Babele
(In principio c'era l'ascolto; La società dell'ipercomunicazione; La società dell'ascolto; Il differenziale comunicativo; Nell'era del servizio l'ascolto è strategico; Ascoltare per comunicare)
Parte II. La grammatica dell'ascolto
Il gioco del labirinto
(Udire, sentire, ascoltare; Un'antenna in evoluzione; La gamma uditiva; Questioni di pelle)
L'alfabeto del linguaggio
(Sotto il segno del nome; Il gioco della bocca e dell'orecchio; Balocchi acustici; L'origine della parola)
L'audio-psico-fonologia
(Messaggeri e messaggi; Le bande passanti; Stradivari abita qui; Passaporto per Babele)
Il direttore d'orchestra
(Il filo di Arianna; Alla destra del capo; L'incantesimo della balbuzie)
Alla ricerca della lateralità perduta
(L'asimmetria universale; L'emisfero della ragione; Allenarsi all'ascolto; Verso il linguaggio)
Il training audiogeno
(Le chiavi della verticalità; La postura d'ascolto; Seduto su una roccia; La voce del canto)
La valutazione dell'ascolto
(Il test d'ascolto; L'orecchio musicale; Il controllo audio-vocale; Al di là delle parole)
La geografia acustica
(L'impedenza di luogo; L'audizione etnica; Un bagno linguistico)
Il temperamento e l'ascolto
(Un misterioso dosaggio; Sottili inclinazioni; Ermes, Orfeo e Narciso)
Ma il rumore è necessario?
(Non c'è peggior sordo...; Cattive partiture; Bisogno di rumore; I suoni dannosi)
Il suono e la struttura del corpo
(L'immagine di sé; La posizione del loto)
Ascolto e energia
(La carica della dinamo; Gravi e acuti)
Parte III. Interludio
Interludio
(Ascolto, oralità, scrittura; Mito, ascolto, letteratura; Elogio del silenzio; I leader e l'ascolto; L'arte di ascoltare; ... e quella di tacere; Del mordersi la lingua)
Parte IV. La pragmatica della comunicazione e dell'ascolto
La gestione delle risorse umane e l'ascolto
(Come cambia il Pianeta Lavoro; Le sei innovazioni; Scuole e gestori; Una direzione con nuovi clienti)
L'audit sociale parte dall'ascolto
(Una nuova disciplina; Dal bilancio sociale all'audit sociale; Settimo non distrarsi; Il triangolo dell'audit)
I guardiani del sociale
(Il fuoco sotto la cenere; Vigilantes permanenti; Gestire i conflitti)
Le antenne aziendali
(Il bisogno di essere ascoltati; Cellule specializzate; Cacciatori d'azienda)
Ascoltare per comunicare. Come costruire il piano di comunicazione aziendale
(Dialoghi e monologhi; Quale comunicazione per quale impresa; Un percorso a due vie; Marketing della comunicazione)
Ascoltare e comunicare con l'interno
(Siamo tutti comunicatori; Si comunica da casa propria; Ambasciatori d'azienda; Riti d'impresa; Gli attrezzi dell'interno)
Ascoltare e comunicare con l'esterno
(Savoir faire e Faire savoir; La bottega dell'attore; Sparare sul target; I nove media)
Audit della comunicazione e dell'ascolto
(Un Nautilus in azienda; Le quattro dimensioni; Dispositivi ai raggi X)
Audit della cultura d'impresa
(Avere o essere; Le fonti dell'impresa; Il prezzo del cambiamento)
Risk & Crisis Management e ascolto
(Sussurri e grida; Condurre la danza; Convivere con le crisi)
Ascoltare i segnali, forti e deboli
(L'isola che non c'è; Sull'onda del cambiamento; Economisti e futurologi; Una rete per l'ascolto)
Parte V. Frontiere
Frontiere
(Un mondo in ascolto; Architettura e ergonomia dell'ascolto; Suoni e colori; Verso l'ecologia dell'ascolto; Mozart-pedagogia; L'apprendimento delle lingue nella Babele ritrovata; Postilla)
Postfazione
(Le lezioni di Tomatis; Una leadership nuova)
15 anni dopo, le nuove Torri di Babele
Profilo degli autori.




Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo