La psicoterapia postrazionalista.

A cura di: Daniela Merigliano

La psicoterapia postrazionalista.

Casi clinici, metodi di intervento e aspetti applicativi

Quali sono gli strumenti del mestiere di uno psicoterapeuta postrazionalista? Cosa avviene all’interno delle dinamiche di un incontro con il paziente? Questo volume cerca di affrontare tali argomenti attraverso esemplificazioni cliniche su quello che realmente succede nell’ambito della pratica psicoterapica.

Edizione a stampa

36,00

Pagine: 310

ISBN: 9788891782243

Edizione: 1a edizione 2019

Codice editore: 1250.299

Disponibilità: Discreta

Pagine: 310

ISBN: 9788891793096

Edizione:1a edizione 2019

Codice editore: 1250.299

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 310

ISBN: 9788891793102

Edizione:1a edizione 2019

Codice editore: 1250.299

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Quali sono gli strumenti del mestiere di uno psicoterapeuta postrazionalista? Cosa avviene all'interno delle dinamiche di un incontro con il paziente?
L'intento di questo lavoro è affrontare tali argomenti attraverso esemplificazioni cliniche su quello che realmente succede nell'ambito della pratica psicoterapica. Si vuole descrivere il "come si fa" in una psicoterapia postrazionalista, considerando nelle differenti evenienze e spiegando gli aspetti applicativi del metodo, basato sull'epistemologia, la teoria della complessità, gli studi sull'attaccamento e quelli sull'identità narrativa.
L'attività dello psicoterapeuta è un lavoro solitario, in cui spesso si ha la necessità di possedere una chiara direzione di percorso e più si procede con l'esperienza clinica più s'impone un confronto sui problemi che si incontrano nella pratica dell'intervento con il paziente.
Partendo esclusivamente da casi clinici, vedremo il dispiegarsi dell'approccio postrazionalista, che affronta nello specifico le diverse problematiche che possono presentarsi durante il trattamento, articolandole con le varie tipologie di pazienti: dai disturbi psicopatologici lievi o gravi ai temi esistenziali, nella ricostruzione attiva di quel Significato Personale peculiare di cui l'individuo è portatore.

Daniela Merigliano
, medico, psichiatra e psicoterapeuta, si è formata e ha collaborato con Vittorio Guidano ed è la cofondatrice del Laboratorio di Psicologia Cognitiva Postrazionalista di Roma. Didatta SITCC, già docente presso l'Università degli Studi di Siena, si occupa di clinica, ricerca e formazione a Roma e presso diverse Scuole di Specializzazione in Psicoterapia in Italia dove svolge la sua docenza. Si è interessata in modo specifico dei rapporti tra cinema e psicopatologia e dell'utilizzo dei sogni in psicoterapia. Tra le sue pubblicazioni Dietro lo schermo. Il cinema come percorso di costruzione del significato personale (FrancoAngeli, 2011) e In un mondo di immagine. Il significato personale tra cinema, fotografia e web (Bononia University Press, 2017).

Ringraziamenti
Presentazione
Fondamenti teorici
(La cornice teorica; Attaccamento: basi epistemologiche per un significato personale; La costruzione del significato personale)
Aspetti psicologici e coerenza interna nelle quattro organizzazioni di significato personale
(Le organizzazioni di significato personale; Le organizzazioni di significato personale miste; Consapevolezza di sé e autoinganno)
Aspetti tecnici e strategia d'intervento psicoterapeutico
(La progressione psicoterapeutica in ottica postrazionalista; I primi colloqui; Internalizzazione del sintomo; La moviola; Ricostruzione di un'attivazione emotiva; Ricostruzione di uno stile sentimentale; Ricostruzione di una storia di sviluppo; Il lavoro sui sogni; Chiusura della terapia)
Evenienze in terapia
(Indicazioni e condizioni; L'invio; Diversi tipi di setting; Le aspettative; Le resistenze; Le ricadute; I rapporti con il farmacologo; Altri contesti di applicazione; La malattia organica)
Specificità d'intervento psicoterapeutico
(Il tema esistenziale; Il paziente nevrotico; Il paziente psicotico; Il paziente con disturbo bipolare; Il paziente con disturbi di personalità; Abuso di sostanza e coerenza interna; La terapia di coppia)
La relazione
(Relazione come strumento e oggetto della terapia; Specificità della relazione terapeutica nelle diverse OSP; Il "tu"; Le squalifiche; Le regole; La fascinazione per il terapeuta; I tempi; I drop out; I ritorni e le riprese; La gestione delle influenze nella terapia; La gestione dei cambiamenti di setting; Messe alla prova del paziente; Uso del materiale creativo in psicoterapia)
Il terapeuta
(Soggettività del terapeuta; Supervisione e intervisione)
Conclusioni
(Plasticità neurale e psicoterapia)
Bibliografia generale.

Contributi: Elisa Fiori, Filippo Nicola Frassi, Benedetta Goretti, Verena Mangini

Collana: Psicoterapie

Argomenti: Psicopatologie e tecniche per l'intervento clinico - Cognitivismo, costruttivismo

Livello: Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti

Potrebbero interessarti anche