Nuove prospettive dell'indagine sociologica

Autori e curatori
Livello
Dati
pp. 128,   1a ristampa 2004,    2a edizione  2003   (Codice editore 1042.40)

Nuove prospettive dell'indagine sociologica
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846436207

Presentazione del volume

Questo libro propone una nuova introduzione alla metodologia della ricerca sociale. La logica dell'indagine scientifica si è arricchita in tempi recenti di acquisizioni conoscitive che in vario modo hanno contribuito a modificare lo statuto epistemologico alla base dello studio dei fenomeni sociali. Tra i punti centrali di tali cambiamenti l'"autoreferenziabilità", come criterio che sposta la logica dell'osservazione dal "mondo reale" alla coscienza dell'osservatore. Per l'indagine sociologica essendo partiti da una fondamentale opposizione tra spiegazione e comprensione si è giunti, alla luce della revisione dei presupposti del positivismo classico e di una saldatura tra tradizione positivistica ed idealistica, ad una concezione di integrazione e di complementarietà dei due paradigmi.

In questa introduzione si dimostra come integrando al positivismo le prospettive costruttivista e realista si ha la possibilità di connettere la conoscenza scientifica ad altre forme di conoscenza come quella storica, fenomenologica, interazionista, ermeneutica, nelle quali oggetto dell'analisi è il soggetto, l'intenzionalità, il linguaggio, la rappresentazione sociale e quant'altro abbia a che vedere con le numerose capacità del conoscere della mente umana.

A partire dalla prospettiva che si ispira ai principi dell'integrazione si individuano, nelle sue linee essenziali, i fondamenti epistemologici e metodologici che sono alla base del nuovo disegno della ricerca, che pur tenendo conto della molteplicità dei saperi non rinuncia al rigore metodologico ed attitudine scientifica. Lungo questo percorso si dimostra anche come taluni concetti chiave, tra i più forti, ma anche più discussi, dell'indagine scientifica ovvero quelli di causa e di previsione, fuori dai rigidi schemi in cui erano stati collocati dal positivismo classico, assumono nella prospettiva adottata una validità teorica che ne consente una valida operazionalizzazione.

Rosanna Memoli è professore di Metodologia e tecnica della ricerca sociale alla Facoltà di Statistica ed alla Scuola di specializzazione in Metodi e tecniche della ricerca sociale dell'Università di Roma "La Sapienza". Si occupa degli aspetti logici ed epistemologi del disegno della ricerca e dell'analisi qualitativa e quantitativa dei dati sociali. È autrice di volumi, saggi ed articoli; tra i suoi libri: Questioni di Metodologia e Tecnica della Ricerca Sociale , EuRoma, 1992; Disegno della Ricerca e Analisi dei Dati (in collaborazione con A. Saporiti) EuRoma, 1995; Strategie d'Analisi dei Dati e Metodologia Integrata (a cura di) 1995, FrancoAngeli.

Indice


Introduzione
(La conoscenza del sociale: tendenze e sviluppi recenti; Post-empirismo e connessionismo sociologico; Teoria e ricerca empirica; Le modalità di osservazione della realtà sociale; Le dimensioni della complessità; Ricerca sociologica e metodologia)
Livelli di conoscenza e ricerca sociale
(Il realismo; Il positivismo; Il costruttivismo; Realtà scoperta o costruita; Livelli di conoscenza ed integrazione metodologica)
Lineamenti metodologici e strategie di ricerca
(Dimensioni osservative e tipologia di ricerca; Dimensione qualitativa dell'investigazione; Dimensione quantitativa dell'investigazione; L'integrazione di qualità e quantità; Il contesto micro-macro; La struttura di rete come elemento di connessione micro-macro)
Prospettive conoscitive dell'indagine sociologica
(Nuove dimensioni della logica causale; La previsione nelle scienze sociali; Previsione e causalità; La previsione come valutazione di processi decisionali)
Conclusioni: sviluppi della ricerca empirica