Quattro crediti di colloquio

Autori e curatori
Contributi
Franco Di Maria, Gioacchino Lavanco, Giorgia Margherita, Eleonora Martella, Gianluca Ponzio, Loredana Varveri
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 144,   figg. 2,  4a ristampa 2009,    1a edizione  2002   (Codice editore 1240.200)

Quattro crediti di colloquio
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 15,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846440457

Presentazione del volume

In una favola settecentesca napoletana dal titolo "I consigli di Re Salomone", Pulcinella dopo venti anni di servizio presso il Re, al momento di ritornare alla sua casa, a fine servizio, chiese come liquidazione al saggio padrone tre consigli. Fu grande la meraviglia di Pulcinella quando il Re pretese di essere pagato per sciorinare tre avvertimenti che al servo sembrarono risaputi e scontati. Oltre ai tre consigli il Re consegnò a Pulcinella una focaccia con l'avvertimento di mangiarla solo al suo arrivo a casa. Dopo un lungo viaggio pieno di avventure ed insidie superate solo grazie agli, apparentemente, banali consigli del Re, Pulcinella giunse a casa e, riabbracciata moglie e figli, si apprestò a gustare la torta dono del Re, che si rivelò contenere i denari sborsati per i consigli ed un biglietto: "Ho preso i quattrini per obbligarti a seguire i consigli che se tu non avessi pagato non avresti mai seguito".

La favola si presta a molte riflessioni, mi piace proporla perché i 4 crediti da pagare per alcune cose che potrebbero apparire banali ed, a prima vista non utili, mi auguro risultino significativi durante il faticoso cammino della formazione prima, della professione poi.

Perciò solo 4 crediti di colloquio da non sottovalutare, ma da conservare.

Gianni Montesarchio è professore all'Università di Roma La Sapienza ed ha la cattedra di Teoria e tecniche del colloquio psicologico alla Facoltà di Psicologia. Condirettore della Scuola di quadriennale specializzazione in psicoterapia di gruppo, psicologo clinico e psicoterapeuta, si occupa di gruppi, setting e di modelli narrativi. Presso i nostri tipi ha pubblicato Dal teatro della spontaneità allo psicodramma classico (1989, 2a ed.); Fabula rasa. Dalla favola interpretata alla favola narrata (2001, 2a ed.) e Colloquio in corso (2002).

Indice


Franco Di Maria, Gioacchino Lavanco, Loredana Varveri, Gianni Montesarchio , Colloquio di gruppo: istruzioni per l'uso
(Oggetti preliminari; Grammaticalizzazione sul gruppo; Tipologie di gruppo; Grammaticalizzazione del colloquio; Quale gruppo, quale colloquio; Pensare di gruppo; Il pensiero di gruppo e il colloquio di gruppo; Il colloquio come attraversamento; Le tecniche per il colloquio di gruppo; Il colloquio e i processi di risignificazione; Semiotica del colloquio di gruppo; Dinamiche del colloquio di gruppo; Per un gruppo colloquiante)
Gianni Montesarchio, Eleonora Marzella , "Narrare la formazione". La costruzione di significati condivisi all'interno dei contesti lavorativi
(Il setting di formazione: la "costruzione" di un intervento; Il dove: la "costruzione" e la "ricerca" di uno spazio di intervento; Il quando: i tempi dell'intervento; Il quanto: il rapporto costi-obiettivi nel colloquio di formazione; Il come: le "regole del procedere"; I modelli della formazione; Concezione pedagogico-didattica; Concezione espressivo-animativa; Concezione curativo-aggregativa; La concezione psico-sociale; Gli strumenti della "formazione"; La motivazione nel colloquio formativo; Il chi fa che cosa. L'integrazione dei ruoli nella formazione; Leader e leadership; Il processo di valutazione dell'intervento formativo)
Giorgia V. Margherita , Il colloquio di orientamento come trama tra sé e contesto
(Evoluzione storica dei modelli di orientamento e delle azioni orientative; La strutturazione del setting; La dinamica della domanda, la dinamica della scelta; Le fasi del colloquio; Accoglienza e riconoscimento; Il lavoro e la raccolta della storia; La definizione del progetto e lo sviluppo delle mete; La restituzione; Il colloquio di orientamento come consapevolezza di sé nel contesto; La consapevolezza del contesto; La consapevolezza del sé; Considerazioni conclusive. Orientamento, trame, narrazioni)
Gianluca Ponzio , Finalità organizzativa e tecnica del colloquio psicologico nelle organizzazioni
(Quale organizzazione; Quale psicologia; Fine '800-1925 ca.: Modello di intervento ortopedico; Tra le due guerre fino al 1945, l'intervento militante; Intervento psicosocioanalitico; La psicologia del lavoro e psicosociologia clinica europea dagli anni '50 ad oggi; Funzione e ruolo dello psicologo; Quale colloquio; Finalità, formalizzazione e tipi di colloquio)




  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura

    Pubblicazioni in Open Access


    Pubblicità