Ristorazione e cultura del territorio

Il modello formativo dell'Agenzia delle Colline Astigiane di Agliano Terme

Autori e curatori
Contributi
Elio Archimede, Lucia Barbarino, Gianluigi Bera, Giorgio Calabrese, Carlo Cerrato, Elena Cerrato, Marco Devecchi, Enrico Ercole, Gian Carlo Ferraris, Paola Filippa, Maria Adelaide Gallina, Giovanni Goria, Renato Grimaldi, Guglielmo Gulotta, Laura Pesce, Carlo Petrini, Luciano Salio
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 368,      1a edizione  2008   (Codice editore 1152.6)

Ristorazione e cultura del territorio. Il modello formativo dell'Agenzia delle Colline Astigiane di Agliano Terme
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856801613

In breve

Il volume ripercorre i trentacinque della Scuola Alberghiera di Agliano Terme, ora Agenzia di Formazione Professionale delle Colline Astigiane, che qualifica giovani e adulti negli ambiti della ristorazione, dell’accoglienza turistico-alberghiera e della valorizzazione dell’enogastronomia di qualità.

Utili Link

La Provincia L'Alberghiera fa "scuola"in Italia (di Marta Martiner Testa)… Vedi...

Presentazione del volume

Il volume ripercorre i trentacinque anni di attività della Scuola Alberghiera di Agliano Terme, ora Agenzia di Formazione Professionale delle Colline Astigiane, che qualifica giovani e adulti negli ambiti della ristorazione, dell'accoglienza turistico-alberghiera e della valorizzazione dell'enogastronomia di qualità.
In linea con la progressiva tendenza degli ultimi decenni a considerare il territorio come "prodotto tipico" per eccellenza, ovvero quale primario veicolo dell'identità locale nel mondo, l'evoluzione storica e funzionale dell'Agenzia di Agliano Terme viene interpretata dalla rilettura critica di chi ne ha gestito e accompagnato fin dalle origini il progetto globale, di esperti, formatori e protagonisti della cucina più rinomata, della grande produzione enologica e della gestione alberghiera di classe, in veste di referenti per l'attività di stage.
Tale orientamento culturale e operativo, che sostiene il fondamentale ruolo della formazione nel declinare l'apprendimento di competenze teorico-pratiche nelle varie dimensioni professionali, si è andato gradualmente concretizzando in una qualificata e poliedrica offerta formativa.
Nozioni e tecniche rivolte alla conoscenza e alla promozione di vini e prodotti di pregio, all'acquisizione di abilità e di stile, unite a una buona padronanza delle lingue straniere, rappresentano infatti il bagaglio di partenza per percorsi lavorativi vincenti, che connotano a loro volta la proposta di una ristorazione innovativa, di carattere internazionale ma ispirata alla tradizione locale, e di una promozione turistica sempre più competente e mirata, in stretta connessione con le risorse territoriali.
Attraverso la cronistoria della struttura e il profilo statistico di circa 4.000 allievi, viene quindi analizzato il rapporto formazione-lavoro, avvalorato da testimonianze, riflessioni e proposte di ex-allievi affermati che, da diversi angoli del mondo, anche a distanza di anni, riconoscono e apprezzano la validità del modello formativo di base.

Antonella Saracco si occupa di formazione in ambito professionale e scolastico. Ha operato presso l'Agenzia Formativa di Agliano in qualità di docente/esperto di dinamiche relazionali ed è autrice di alcune opere, tra cui la biografia di Stefania Belmondo Più veloci di aquile i miei sogni (Sperling & Kupfer, 2003), e di pubblicazioni di carattere psicologico con l'Università di Torino.

Indice



Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, Regione Piemonte, Provincia di Asti, Camera di Commercio di Asti, Agenzia di Formazione Professionale delle Colline Astigiane, Presentazioni
Carlo Petrini, Prefazione
Antonella Saracco, Introduzione
Parte I. Ristorazione, territorio e cultura
Giorgio Calabrese, Alimentazione, cucina, cultura
Guglielmo Gulotta, Cibo e turismo
Giovanni Goria, Pranzone piemontese con famiglia e amici
Elio Archimede, L'autenticità territoriale dei prodotti e la gastronomia codificata
Marco Devecchi, Elena Cerrato, Eccellenze paesaggistiche e tradizioni enogastronomiche
Gianluigi Bera, Ricchezze storico-culturali dell'astigiano
Carlo Cerrato, Terre d'Asti, ho bisogno di un brand
Gian Carlo Ferraris, Immagine e territorio
Luciano Salio, Il piatto bianco: design e ristorazione
Parte II. Formazione ed esperienza professionale: evoluzione e percorsi
Enrico Ercole, La formazione: una risorsa per lo sviluppo locale
Lucia Barbarino, Dall'addestramento professionale ai percorsi integrati: dinamiche sociali e processi culturali
Maria Adelaide Gallina, Renato Grimaldi, Iscritti e qualificati: un profilo socio-formativo degli allievi
Antonella Saracco, La parola agli ex-allievi
Laura Pesce, Donne, cucina e vino
Antonella Saracco, Pionieri e interpreti del territorio
Paola Filippa, I miei ricordi della Scuola Alberghiera
Antonella Saracco, Il ristorante didattico
Lucia Barabino, Uno sguardo al futuro
Allegato 1 - Elenco dei corsi dal 1972 al 2008
Allegato 2 - Calendario del ristorante didattico dal 2003 al 2008
Gli autori.




Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo