Visioni in movimento

Teorie dell'evoluzione e scienze sociali dall'Illuminismo a oggi

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche. Textbook, strumenti didattici
Dati
pp. 272,      1a edizione  2011   (Codice editore 1944.34)

Visioni in movimento. Teorie dell'evoluzione e scienze sociali dall'Illuminismo a oggi
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,50
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856841138
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 21,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856871159
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Dall’Illuminismo a oggi, nelle scienze naturali e in quelle sociali, l’idea di evoluzione e gli schemi teorici a questa associati hanno subito mutamenti profondi. Il volume cerca di descriverli, mostrando come oggi esista una pluralità di teorie dell’evoluzione delle società e delle culture umane.

Presentazione del volume

Questo lavoro non è una storia della sociologia in senso tradizionale e non pretende di offrire una visione completa dello sviluppo della riflessione sociologica a partire dalla nascita della disciplina. Piuttosto esso propone un'analisi critica delle origini, dello sviluppo e dello stato presente di una delle correnti di pensiero che a più riprese hanno attraversato le vicende della sociologia. Ci riferiamo alla prospettiva evolutiva che, sorta tra i secoli XVIII e XIX con l'Illuminismo e l'emersione delle scienze sociali, ha compiuto un percorso che l'ha condotta a produrre visioni della società che appaiono di notevole interesse non soltanto per chi coltivi l'ambizione di comprendere il mondo, ma anche per chi si proponga di cambiarlo.
Dall'Illuminismo a oggi, l'idea di evoluzione e gli schemi teorici a questa associati hanno subito mutamenti profondi, che in questo volume si cercherà di descrivere e, nei limiti del possibile, di ricondurre agli elementi del contesto sociale e culturale e ai risultati conseguiti dall'elaborazione teorica precedente. In particolare si tenterà di mostrare che esiste al giorno d'oggi una pluralità di teorie dell'evoluzione delle società e delle culture umane, e che la riflessione evolutiva è andata piuttosto avanti rispetto non soltanto ai tempi di Comte e di Spencer, ma anche rispetto a quelli di Parsons. Tutto ciò sembra avere condotto anche allo sviluppo di un atteggiamento di ricerca del confronto transdisciplinare, con riferimento all'interazione sia tra le conoscenze acquisite dalle scienze sociali sia, ovviamente, tra queste e i risultati conseguiti dalle scienze naturali.
Il riconoscimento di questa pluralità, e della fecondità di un approccio transdisciplinare all'analisi del comportamento umano e dei fenomeni sociali, può accrescere notevolmente la "cassetta degli attrezzi" teorici per mezzo della quale gli scienziati sociali - non soltanto i sociologi - guardano al mondo sociale ed al suo cambiamento.

Domenico Maddaloni è professore associato di Sociologia presso l'Università degli studi di Salerno. È stato per anni tra gli autori del Rapporto IRPPS-CNR sullo Stato sociale in Italia (Donzelli, Roma) e ha pubblicato saggi su alcune tra le principali riviste in campo sociologico ed economico sulle questioni del lavoro, del welfare, dello sviluppo.

Indice



Introduzione . Perché una storia della prospettiva evolutiva nelle scienze sociali
L'alba della scienza. L'evoluzionismo alle origini delle scienze sociali
(L'Illuminismo e la riflessione sul progresso umano; Diverse etniche, ineguaglianze sociali e teorie idealiste dell'evoluzione; Auguste Comte: positivismo, sociologia ed evoluzione della conoscenza; Osservazioni conclusive)
Quasi un paradigma. L'evoluzionismo e l'affermazione delle scienze sociali
(Visioni dualistiche del mondo sociale: sequenze evolutive e analisi tipologiche; L'economia politica ed il contributo di Malthus Darwin, Wallace e l'evoluzione delle specie;M Il darwinismo sociale: il pensiero evoluzionista tra liberismo e imperialismo; Morgan e Tylor: antropologia scientifica e metodo competitivo; Herbert Spencer: filosofia sintetica ed evoluzione delle società; I "classici" dell'evoluzionismo: un'analisi critica; Il materialismo storico e la dialettica dell'evoluzione; Osservazioni conclusive)
Fuoco incrociato. Crisi, reazione ed eclissi dell'evoluzionismo
(Emile Durkheim: crescita della complessità e mutamenti nelle forme dell'integrazione sociale; Le scienze sociali tra evoluzionismo e funzionalismo; Lo storicismo tedesco e il particolarismo storico; Weber e l'evoluzione: un rapporto complesso; Approcci formali e filosofie della storia: la rivoluzione marginalista, la teoria delle élites e la sociologia di Simmel; La teoria dell'evoluzione e la microsociologia di Mead; Osservazioni conclusive)
Fuori dal coro. Elementi di innovazione nell'epoca dell'eclissi
(Sviluppi dell'evoluzionismo in sociologia e antropologia; Thorstein Veblen e l'evoluzione delle istituzioni; Seguendo Veblen: l'approccio evolutivo nella scienza economica; La "scuola di Chicago", l'ecologia umana e l'ecologia delle organizzazioni; Osservazioni conclusive)
Di nuovo alla ribalta. La rinascita dell'evoluzionismo nelle scienze sociali
(La rinascita dell'"approccio nomo tetico": Childe, White, Steward; Sequenze e regolarità dell'evoluzione: Goldschmidt, Service, Sahlins; Il funzionalismo sistemico di Parson e la prospettiva evoluzionista in sociologia; Intorno al mondo con Parsons: le teorie della modernizzazione e della convergenza; Jurgen Habermas: crescita della complessità e comunicazione sistema-mondi vitali; Niklas Luhmann e la differenziazione societaria; Osservazioni conclusive)
Cento fiori. Teorie dell'evoluzione e scienze sociali nel mondo contemporaneo
(La Sintesi Moderna e il dibattito sull'evoluzione; Sociobiologia e psicologia evolutiva: una scienza naturale del comportamento?; L'approccio darwiniano e microevolutivo: le teorie della doppia eredità; L'antropologia evolutiva di Robert L. Carneiro; Il materialismo culturale di Marvin Harris; Lenski: dal determinismo tecnologico alla teoria ecologico-evolutiva; Turner (e Maryanski): macrodinamica, evoluzione delle istituzioni, mutamenti della condizione umana; Il materialismo evolutivo di Stephen K. Sanderson; Wallerstein e l'approccio dei sistemi mondo; Chase-Dunn e Hall: materialismo istituzionale e modello interativo; Osservazioni conclusive)
Conclusioni
Riferimenti bibliografici
Indice dei nomi.