La “sostenibilità” socio-economica di una risorsa non rinnovabile: il marmo e Carrara

Contributi
Andrea Apicella, Giuliana Biagioli, Tiziana Nadalutti, Tommaso Rughi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 156,      1a edizione  2020   (Codice editore 365.1236)

La “sostenibilità” socio-economica di una risorsa non rinnovabile: il marmo e Carrara
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891799005
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835103240
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

L’estrazione sostenibile di una risorsa naturale non rinnovabile sembra davvero un ossimoro, ma può costituire un processo volto a promuovere un benessere duraturo per la popolazione locale. Il volume fa il punto sia sulla situazione socio-economica di Carrara sia sulla filiera locale del marmo, proponendo linee guida, anche innovative, per le politiche di regolamentazione dell’attività estrattiva.

Presentazione del volume

L'estrazione sostenibile di una risorsa naturale non rinnovabile sembra davvero un ossimoro. Eppure, se si considera la natura sfaccettata del significato di sostenibilità, estrarre la risorsa in modo sostenibile può venir inteso come un processo volto a promuovere un benessere duraturo per la popolazione locale.
Pertanto, la ragion d'essere dell'estrazione del marmo - un'attività con impatti così elevati sulla salute degli abitanti e sull'ambiente - è di alimentare attività economiche con forti e diffuse ricadute su un territorio che oggi è attraversato da forti criticità economiche e sociali. Il volume, che si è avvalso dei preziosi punti di vista di stakeholder coinvolti durante la ricerca, fa il punto sia sulla situazione socio-economica di Carrara sia sulla filiera locale del marmo, proponendo infine linee guida, anche innovative, per le politiche di regolamentazione dell'attività estrattiva.

Tommaso Luzzati svolge la sua attività di ricerca soprattutto nel campo dell'Economia ecologica, che insegna da quasi venti anni e a cui contribuisce anche come editor della rivista scientifica internazionale Ecological Economics. È professore associato di Economia politica presso l'Università di Pisa.

David Burgalassi
si occupa di economia urbana e di sviluppo locale e regionale. È ricercatore a tempo determinato in Economia applicata presso l'Università di Pisa, dove insegna Economia industriale ed Economia delle infrastrutture.

Indice

Prefazione
Introduzione
(Si può estrarre il marmo in modo sostenibile?; Le difficoltà di un'economia fondata sullo sfruttamento del marmo; La valutazione empirica della filiera del marmo a Carrara; Scala territoriale di riferimento e informazioni quantitative; La filiera del marmo e sviluppo locale a Carrara: studi esistenti e approccio utilizzato nel presente lavoro)
Il contesto socio-economico
(Dinamiche demografiche e caratteri strutturali della popolazione; Carrara e il territorio circostante: distribuzione della popolazione e relazioni funzionali; Capitale umano e offerta di lavoro; Economia e settori produttivi; Il mercato del lavoro locale)
L'industria del marmo
(La filiera lapidea; La filiera del marmo a Carrara: aspetti economici; La filiera del marmo a Carrara: i flussi materiali dell'estrazione e della lavorazione)
La definizione delle quantità sostenibili: verso una proposta operativa
(Un corretto approccio alla sostenibilità: contabilizzare flussi di materia in entrata e in uscita; L'impostazione normativa all'estrazione della Regione Toscana; L'indicatore "ideale" per definire le quantità sostenibili; L'indicatore "ideale" nella pratica; Difficoltà pratiche della regolamentazione; Una proposta per i quantitativi da autorizzare; La regolamentazione attraverso il PABE: aspetti conclusivi)
Il processo partecipativo
(Il ruolo e le modalità dei percorsi partecipativi; La partecipazione in Toscana; La discussione sui PABE di Carrara; Le opinioni degli stakeholder sugli indicatori sviluppati da IRTA-Leonardo; Analisi della partecipazione; Conclusioni)
Bibliografia
Indice delle figure e delle tabelle.