Frammenti di psiche

Processi traumatici complessi e psicologia analitica

Contributi
Vittorio Lingiardi
Collana
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 290,      1a edizione  2020   (Codice editore 1250.314)

Frammenti di psiche Processi traumatici complessi e psicologia analitica
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 24,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve

Il libro intende porsi come un ponte attraverso cui realizzare un incontro strutturato e approfondito tra uno dei temi più discussi e più studiati di questi ultimi anni, quello dei processi traumatici complessi e la Psicologia Analitica. Un incontro fin qui mai affrontato organicamente, ma divenuto ineludibile alla luce della centralità, nel corpus teorico junghiano, dei concetti di dissociazione psichica e dei complessi autonomi a tonalità affettiva.

Presentazione del volume

Il libro, nel suo complesso, si costituisce come un ponte attraverso cui realizzare un incontro strutturato e approfondito tra uno dei temi più discussi e più studiati di questi ultimi anni, quello dei processi traumatici complessi, e la psicologia analitica.
Un incontro fin qui mai affrontato organicamente, ma divenuto ineludibile alla luce della centralità, nel corpus teorico junghiano, dei concetti di dissociazione psichica e dei complessi autonomi a tonalità affettiva.
Il recente superamento del concetto unitario di trauma ha coinciso infatti con l'identificazione di una tipologia di esperienze traumatiche con caratteristiche specifiche, potenzialmente capaci di indurre quadri psicopatologici complessi e impegnativi, accomunati da alterazioni profonde di tipo dissociativo. L'attenzione rivolta dai clinici e dai ricercatori verso i processi traumatici complessi ha (ri-)portato al centro del dibattito clinico il tema dei fenomeni dissociativi e della dissociabilità psichica, anche attraverso la riscoperta delle straordinarie intuizioni di autori, come Pierre Janet, che per decenni erano stati "dimenticati".
Numerosi studi critici, del resto, hanno evidenziato lo stretto collegamento delle idee junghiane al pensiero di Janet, in particolare riguardo alla concezione generale dell'architettura psichica. I concetti junghiani di dissociabilità della psiche e di complesso autonomo a tonalità affettiva appaiono dotati di inesauribile valore euristico e concettualmente (quanto mai) appropriati per l'elaborazione di un modello interpretativo originale, permeabile ai dati clinici e neurobiologici più recenti e dialogante con altri modelli teorico-clinici, che possa supportare sia il lavoro clinico, sia la ricerca e la definizione di forme e modalità d'intervento più appropriate ed efficaci.

Massimo Germani
, psichiatra e psicoanalista (AIPA-IAAP), è stato direttore del Centro per lo studio e il trattamento delle patologie post-traumatiche dell'Azienda Ospedaliera San Giovanni di Roma e fondatore e coordinatore nazionale del NIRAST - Network Italiano per i Richiedenti Asilo Sopravvissuti a Tortura. Insegna Psicologia Clinica presso l'Università La Sapienza di Roma ed è coordinatore del Gruppo di lavoro congiunto AIPA CIPA sui Processi Traumatici Complessi.

Marigia Maulucci
, psicologa e psicoterapeuta, membro del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA) per il quale svolge attività di docenza, di supervisione e di analisi di formazione, attualmente è componente della Commissione Scientifica del CIPA e coordinatrice del Gruppo di lavoro congiunto AIPA/CIPA sui Processi Traumatici Complessi. Vive e lavora privatamente a Roma.

Indice

Vittorio Lingiardi, Prefazione
Massimo Germani, Marigia Maulucci, Introduzione dei curatori
Parte I. Il paradigma del trauma complesso
Massimo Germani, Psicopatologia dei processi traumatici complessi. Nuovi paradigmi
(Pluralità del discorso psicopatologico; Psicopatologia descrittiva e diagnosi nosografica; DSM-5 e disturbi post-traumatici; ICD-11 e disturbi post-traumatici; PDM-2 e disturbi post-traumatici; Evoluzione concettuale delle psicopatologie post-traumatiche; Trauma complesso; Complex PTSD; Dissociazione e trauma)
Maria Vittoria Bonanno, Rosa Maria Dragone, Stefania Fossi, Claudia Maggi, Annamaria Marziano, Anna Maria Stella, Il trauma complesso in età evolutiva
(Introduzione; Esiti di lutti precoci; Crescere con un genitore depresso; Il corpo: dall'unità psicosomatica originaria alla comunicazione del disagio; Sulle gambe dei propri figli. L'importanza dell'eredità psichica transgenerazionale)
Maria Bonadies, Angelo Picerno, Psicopatologia delle esperienze traumatiche negli autori post-junghiani
Parte II. Potenzialità del complesso a tonalità affettiva
Anna Gianni, Angiola Iapoce, Marigia Maulucci, Genealogia del complesso a tonalità affettiva
(Introduzione; Affetto, dissociazione, complessi: Bleuler, Ribot, Flournoy; Jung e la realtà psichica)
Franco Bellotti, Presupposti culturali dello studio del trauma complesso: Ribot, Binet, Janet e Bleuler
Marigia Maulucci, Affetti e complessi a tonalità affettiva: il rapporto tra Bleuler e Jung
(Bleuler: l'affetto è una reazione generalizzata; Janet e l'emozione raggelante; La teoria del complesso a tonalità affettiva; Causalità o condizionalismo?)
Patrizia Michelis, Dissoluzione e dissociazione: Jackson e Jung
(Evoluzione e dissoluzione; Eredi ed eredità del pensiero di Jackson)
Alessandra Corridore, Istinto e archetipo nella dissociazione: metafora dello spettro della luce
(Il complesso a tonalità affettiva e la dissociabilità della psiche; Istinto e archetipo: due realtà intimamente legate; La metafora dello spettro della luce)
Vincenzo Pinna, Flournoy e Jung: spiritismo e modello dissociativo della psiche
(Il contesto; Flournoy e la medium Hélène Smith; Flournoy e il primo Jung)
Antonella Di Leo, Discontinuità dell'esperienza: Jung e Minkowski
Maria Rita Porfiri, Mariella Cortese, Il trauma nella psicopatologia junghiana
(Trauma e complesso)
Parte III. Processi dissociativi e dissociabilità della psiche
Fabrizio Alfani, Continuità e discontinuità dei processi dissociativi
(Storia del concetto di "dissociazione"; Forme differenti attraverso le quali può manifestarsi la dissociazione; Modelli teorici della dissociazione; Conclusioni)
Lucia Tombolini, La dissociazione: una confusione terminologica. Janet, Freud e i contributi attuali
(Una confusione terminologica; Janet e la dissociazione; Freud: dalla dissociazione alla rimozione; La dissociazione strutturale; La scissione)
Cesare Tarquini Guetti, Aspetti relazionali e disturbi dissociativi: la dissociazione strutturale di Onno van der Hart
(Aspetti etiopatogenetici; L'assessment; Il percorso terapeutico; La dimensione somatica e le implicazioni di una prospettiva intersoggettiva)
Marina Corradi, Dissociazione ed enactment
(Un dibattito psicoanalitico; Enactment e dissociazione strutturale)
Massimo Giannoni, Disturbo post-traumatico complesso e teoria dissociativa junghiana
(Dalla psicologia del trauma al conflitto interiore: Sigmund Freud; Jung e il trauma sessuale; Jung e la sessualità infantile; Dissociabilità psichica e complessi a tonalità affettiva)
Parte IV. Emozioni, memoria, trauma tra neuroscienze e psicologia analitica
Giovanna Curatola, La natura multiforme delle emozioni. Un'esplorazione tra fondamento biologico e dinamismo esperienziale
Mariella Battipaglia, Neurobiologia dello stress e dei disturbi post-traumatici
(Lo sviluppo del cervello infantile; Stress in gravidanza; Allattamento e "protezione neurormonale"; Il cervello che risponde agli stressor; Esperienze traumatiche: struttura e funzioni cerebrali; Stress. Trauma e memoria; Neurormoni e neuromodulatori nello stress e nel DPTS; Conclusioni e implicazioni con la clinica)
Chiara Rogora, Trauma e regolazione affettiva
(Il trauma relazionale; Stati del Sé e traumi precoci)
Italo Gionangeli Sebasti, Memorie del trauma: una riflessione tra filosofia, psicoanalisi e neuroscienze
Antonietta Familiari, Il dolore, tra corpo e mente
(Anatomia dello stimolo doloroso; Affetti ed emozioni; Radici del Sé; Conclusioni)
Concetto Gullotta, Trauma, neuroscienze e psicologia analitica: i limiti di un incontro possibile
Appendice
Angiola Iapoce, Occorrenza della parola trauma nelle opere di Jung
Bibliografia
Gli autori.






  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità