Tre generazioni di donne tra qui e altrove

Uno sguardo pedagogico alla grande migrazione interna italiana

Autori e curatori
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 174,      1a edizione  2021   (Codice editore 940.1.23)

Tre generazioni di donne tra qui e altrove Uno sguardo pedagogico alla grande migrazione interna italiana
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788835119838

In breve

Attraverso un’analisi pedagogica di storie di vita e formazione di tre generazioni di donne dalle origini meridionali, che hanno vissuto più o meno direttamente la grande migrazione interna italiana, questo volume porta alla luce alcuni “nodi identitari” non pienamente risolti, incidenti anche nell’attuale sui percorsi biografici e nei quartieri popolari, in cui oggi si vengono a sovrapporre diverse migrazioni.

Presentazione del volume

Il lavoro qui presentato è una messa a fuoco su un tempo passato della storia italiana (quello degli anni '50/'60 del Novecento) e al contempo si propone come una riflessione più generale sul tempo presente. Questo è un testo che ora si avvicina, ora si allontana da quel periodo di "grande trasformazione", di "boom economico" e di migrazioni interne e che - in queste "zoomate" e inquadrature più ampie - si riappropria di "parole avvelenate", come risulta essere ad esempio l'identità.
Il testo fa tutto ciò a partire da un vertice pedagogico-educativo, ponendo particolare attenzione alle grandi migrazioni interne italiane (nello specifico dal Meridione al Settentrione) e alle loro ricadute educative nel tempo; ai processi di educazione femminile a esse connessi, che risultano funzionali all'analisi pedagogico-educativa dei territori della contemporaneità, delle periferie sociali dei gradi contesti urbani del Nord Italia, depositari, più di altre realtà, della storia migratoria interna, del contributo delle donne in tale vicenda collettiva e nella costruzione di nuovi "quadri culturali", e segnati oggi da ulteriori processi migratori e da una pluralità linguistico-culturale.
Il testo, attraverso un'analisi pedagogica di storie di vita e formazione di tre generazioni di donne dalle origini meridionali, che hanno vissuto più o meno direttamente la grande migrazione interna italiana, porta alla luce alcuni "nodi identitari" non pienamente risolti, incidenti anche nell'attuale sui percorsi biografici e nei quartieri popolari, in cui oggi si vengono a sovrapporre diverse migrazioni.

Marialisa Rizzo è dottoressa di ricerca in Scienze della Formazione e della Comunicazione. Attualmente assegnista di ricerca, collabora con l'insegnamento di Pedagogia sociale e interculturale, presso l'Università degli Studi di Milano-Bicocca. È autrice di articoli e saggi in opere collettanee e co-curatrice di Giovani, modelli e territori. Esplorazioni pedagogiche attorno al divenire di ragazzi e ragazze nella contemporaneità (FrancoAngeli, Milano, 2020).

Indice

Introduzione
I processi migratori interni italiani ai tempi del "boom economico"
(I processi di migrazione: generali, interni, meridionali; Le donne nelle migrazioni interne)
I territori educativi
(I territori vissuti e l'educazione informale; I territori ai tempi del "boom economico"; I territori della contemporaneità)
L'Italia delle grandi trasformazioni
(Una necessaria mappa storica; Il Sud Italia negli anni '50/'60 del Novecento; Il Nord Italia negli anni '50/'60 del Novecento; A partire dagli anni '70/'80 del Novecento)
Le donne, le migrazioni interne e i processi educativi
(Perché le donne?; Essere donne del Sud negli anni della "grande trasformazione")
Le migrazioni interne e i rapporti femminili intergenerazionali
(La generazione "cerniera"; Le giovani contemporanee)
Il lascito delle migrazioni interne italiane
(Stimoli per il presente; Prospettive e resistenze; Riappropriazioni pedagogiche)
Riferimenti bibliografici.