La città occasionale

Firenze, Napoli, Torino, Venezia

Autori e curatori
Contributi
Immacolata Apreda, Carlo Carbone, Paolo Chicco, Alessandro Dal Piaz, Maria Garelli, Guido Guidi, Franco Lombardi, Silvia Saccomani, Michelangelo Savino, Paola Somma, Mariella Zoppi
Livello
Studi, ricerche. Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 448,   figg. 35,     1a edizione  1993   (Codice editore 1740.64)

La città occasionale. Firenze, Napoli, Torino, Venezia
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 55,00
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788820479299

Presentazione del volume

Nelle città prese in considerazione, anche se non solo in queste, si sono sperimentate negli anni '80 nuove modalità di intervento pubblico e si sono avviate nuove forme di collaborazione tra amministrazioni e privati.

Un confronto tra esse evidenzia un'identità nel "governo delle trasformazioni": la logica del processo e i tipi di attori della trasformazione sono simili e comuni a molte dinamiche urbane degli anni '80.

Si può dire che si è fortemente attenuata ogni intenzionalità specifica: sono le "occasioni", per lo più speculative, che determinano i cambiamenti delle e nelle città, sono le opportunità di parte che definiscono come e dove cambiare.

Non solo, ma la trasformazione territoriale diventa, in generale, una delle grandi occasioni economiche per i maggiori gruppi finanziari del paese.

La città non detta più il suo destino, non disegna il suo futuro, ma è terreno di occasioni e scorribande.

La stessa pianificazione finisce per essere finalizzata a creare "occasioni", piuttosto che a determinare le condizioni e gli indirizzi del cambiamento nell'interesse collettivo della città e sul suo stesso dinamismo.

Indice

• Strategie e soggetti per la trasformazione urbana, anni '80, di Francesco Indovina
* Un mutamento di fondo
* Della corruzione
* Dal "soggetto" all"'oggetto"
* La città occasionale
* Qualche nota sui "casi"
* Il futuro?
* Appendice. La Fiat e l'Iri nelle quattro città

FIRENZE

• Operatori immobiliari e nuova urbanistica: gli accordi per il 2000, di Carlo Carbone
* La struttura economica fra certezza ed innovazione
* La modernizzazione della città
* La lenta trasformazione della città
* I protagonisti della trasformazione urbana
* I grandi progetti
* Il sistema ferroviario
* Il sistema della viabilità
* Il ruolo dell'amministrazione comunale
* Gli strumenti di piano: nuova o vecchia urbanistica
* Il rapporto tra piano e progetti: il disegno della città
* Riferimenti bibliografici

• Gestione e trasformazioni 1985-1991, di Franco Lombardi
* 1985-1990: dall'affossamento dei progetti a quello del piano. I tentativi di rilancio culturale
* Una nefasta città dello sport
* Dopo il 1990: università che cresce, nuovo pentapartito, nuovo piano regolatore
* Riferimenti bibliografici



• Firenze, l'Europa e la trasparenza del piano, di Mariella Zoppi





NAPOLI

• Gli interventi straordinari tra "emergenze" ed "occasioni", di Alessandro Dal Pia: e Immacolata Apreda
* Premessa. Napoli e la risorsa territorio
* Cronistoria delle vicende urbanistiche dell'area napoletana dalla metà degli anni '70
* Il piano regolatore vigente
* La mancata attuazione del piano
* Il Piano delle periferie
* Il terremoto e la prima fase della ricostruzione
* La crisi bradisismica nell'area flegrea e la seconda fase della ricostruzione
* I grandi progetti imprenditoriali
* Il preliminare di piano
* Il ruolo degli operatori
* I nuovi meccanismi operativi
* Il modello di intervento introdotto dalla 1. 219/81 ed il ruolo degli imprenditori
* La condotta delle istituzioni elettive
* Le proposte della "nuova urbanistica" imprenditoriale
* Il Regno del possibile e il centro storico
* Il riuso delle aree industriali dismesse: i parchi scientifici e tecnologici
* Progetti aziendali sotto l'egida della reindustrializzazione
* La proposta di Neonapoli
* Le vicende minori dell'oggi
* Le opere in corso
* I progetti specifici
* La gestione del patrimonio immobiliare pubblico
* Il nuovo disegno della città

TORINO

• Torino: un sogno immobiliare contro il declino?, di Paolo Chcco e Silivia Saccomani
* Uno scenario incerto
* Torino è cambiata
* Declino economico o competitività
* "Modernizzazione" uguale grandi progetti di
* trasformazione
* Il nesso fra piano ed operatori
* Alcuni protagonisti nel settore immobiliare e della produzione del territorio
* Le caratteristiche storiche della situazione torinese
* Il duplice ruolo dei grandi gruppi pubblici e privati
* I grandi costruttori
* Il rapporto pubblico privato come condizione di operatività
* Gli altri operatori
* Tre grandi categorie di operatori
* La risposta del piano
* Perché esaminare il recente progetto preliminare
* L'impostazione del progetto preliminare
* ll progetto preliminare e i suoi possibili sviluppi operativi
* Il progetto preliminare: un piano innovativo?
* Riferimenti bibliografici

• Pianificazione e progetti a Torino, di Maria Garelli
* Il progetto preliminare
* Le vicende
* L'impostazione del piano
* Le quantità generali del piano
* Le grandi trasformazioni
* Le aree di proprietà Fs e le trasformazioni connesse
* I contenuti dell'accordo
* L'accordo con le Fs e il nuovo Prg
* L'alta velocità
* I parcheggi
* Il quadro generale
* Le iniziative avviate
* La metropolitana
* La metropolitana tradizionale
* La metropolitana leggera
* La metropolitana dell'emergenza
* La metropolitana automatica
* Riferimenti bibliografici

VENEZIA

• Progetti per una Venezia tutta da inventare, di Michelangelo Savino
* Premessa
* Salvare l'ecosistema. I progetti della legge speciale 798/1984
* Il Progetto Rea e il Mose
* Il piano direttore
* Fognature e consorzi
* Integrare la città con il suo territorio L'accessibilità a Venezia
* Progetti per una nuova accessibilità
* Il Sistema ferroviario metropolitano regionale
* La metropolitana
* Rinnovare e rivitalizzare. Le proposte per la trasformazione fisica della città
* La stazione Marittima
* La sede della regione Veneto a S. Marta
* Un nuovo ruolo per l'area ovest
* Università e aree dismesse: i progetti per Giobbe e per S. Basilio
* L'Arsenale: un imbarazzante "contenitore"
* La Giudecca: un percorso tra post-industriale e "segni" dell'architettura moderna
* Le "grandi occasioni"
* L'Expo
* L'ora delle scelte
* Le Olimpiadi
* Il «nord est»
* Riferimenti bibliografici

• Venezia: il sacco firmato, di Paola Somma
* La risorsa acqua
* Grandi gruppi, grandi affari
* I vuoti "a perdere"
* La modernizzazione della città
* La sovrabbondanza di abitazioni
* La nuova urbanistica
* La cultura dell'affare
* Restituire la città
* Riferimenti bibliografici
* Cronologia dei principali avvenimenti dal 1966 al 1992
• Venezia 1992, di Guido Guidi
• Una base informativa comune per quattro città, a cura di Michelangelo Savino
* Requisiti necessari per il funzionamento dei programmi
* La rassegna bibliografica
* L'archivio dei progetti

• Note sugli autori