Italia-Europa

Alla ricerca di nuovi modelli di tutela per l'infanzia e l'adolescenza

Contributi
Bernard Béclin, Franco Brambilla, Franca Colombo, Maria Ebe Bruno, Chris Frost, Margherita Gallina, Dante Ghezzi, Jean-Marc Goidin, Henrike Hopp, Karen Kral, Susanne Lambeck, Maria Grazia Marchesi, Elisabetta Musi, Sara Nocita, Marco Rossi-Doria, Monica Sacilotto Pezzoli, Cristina Torti Monti, Carla Valaperta Fava
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2001   (Codice editore 1130.110)

Italia-Europa. Alla ricerca di nuovi modelli di tutela per l'infanzia e l'adolescenza
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19,50
Condizione: fuori catalogo
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846429599

Presentazione del volume

In un momento in cui il disagio dei giovani è tristemente presente in tutti i paesi con manifestazioni di violenza e con il rifiuto di modelli etici di riferimento, s'impone a tutti coloro cui sta a cuore il futuro delle nuove generazioni uno sforzo di ricerca di nuovi modelli educativi.

In questa prospettiva di ricerca è nata l'esigenza del CAM di creare un'occasione di confronto con i paesi della Comunità Europea della quale l'Italia è parte integrante.

Esperti inglesi, francesi, svizzeri, tedeschi e italiani affrontano, in questo lavoro, i temi del disagio giovanile e presentano nuove modalità di approccio a interventi classici come l'affido familiare e iniziative nuove di sostegno agli adolescenti e alle famiglie in difficoltà.

L'inquadramento professionale delle famiglie affidatarie, la novità delle "famiglie ospitanti", le borse lavoro, i progetti multidisciplinari per gli adolescenti a rischio di devianza, gli interventi dei maestri di strada e, infine, le varie forme di "affiancamento familiare" per superare l'isolamento delle famiglie problematiche, sono alcune delle esperienze riportate nel volume.

È dunque nella varietà delle proposte, all'insegna della concretezza e della fattibilità, la ricchezza del presente lavoro che si caratterizza come utile strumento di aggiornamento per operatori intraprendenti e aperti alla sfida delle diversità.

Il CAM - Centro Ausiliario per i problemi Minorili , sorto alla fine degli anni '70, rappresenta una realtà del privato sociale ormai consolidata nel tempo. Offre servizi in vari settori dell'assistenza minorile: legale, scuola, affidi familiari, ricerca e formazione.

Il Centro si avvale delle prestazioni volontarie di operatori qualificati nel campo delle discipline giuridiche e sociali e delle consulenze di esperti professionisti.

La lunga tradizione di studio e di ricerca, che ha accompagnato l'attività del CAM fin dall'inizio della sua storia, trova oggi uno sbocco naturale nella funzione di stimolo e di affiancamento all'Ente pubblico che si realizza con questa pubblicazione in una moderna integrazione tra risorse pubbliche e private.

Indice


Dante Ghezzi , Presentazione
Franco Brambilla , Saluto introduttivo
Parte I. Esperienze straniere
Jean-Marc Goidin , La prevenzione del disagio: le assistenti materne
Chris Frost, Karen Kral , Affidi a intervalli per mantenere i minori presso le famiglie d'origine
Henrike Hopp, Susanne Lambeck , La famiglia affidataria stipendiata: selezione, preparazione e sostegno
Bernard Béclin , Le famiglie ospitanti: un diverso approccio all'affido familiare per la presa in carico degli adolescenti
Cristina Torti Monti , Sperimentazione di sostegno ai figli degli affidatari
Parte II. Esperienze italiane
Maria Grazia Marchesi , I progetti psico-socio-educativi per adolescenti sottoposti a procedimento penale
Marco Rossi Doria , I maestri di strada per gli adolescenti "esclusi"
Carla Valaperta Fava , "Progetto fiducia" per adolescenti a rischio di devianza: la stanza delle parole
Maria Ebe Bruno , I gruppi delle famiglie affidanti
Elisabetta Musi , L'affiancamento familiare per superare l'isolamento
Margherita Gallina , L'affido in rete e la rete delle famiglie affidatarie
Monica Sacilotto Pezzoli , Il condominio solidale
Sara Nocita , L'affido del bambino sieropositivo
Franca Colombo , Conclusioni.