LIBRI DI AMALIA CAPUTO

Amalia Caputo, Mirella Paolillo

Giovani nell'infosfera

Informazione, comunicazione e partecipazione politica in Campania

A partire da una riflessione sul rapporto tra giovani, politica e media, il volume presenta i risultati di una ricerca condotta dall’Osservatorio Giovani dell’Università di Napoli Federico II in collaborazione con la Regione Campania, volta a leggere e interpretare le pratiche di partecipazione delle nuove generazioni nell’infosfera anche alla luce degli eventi pandemici.

cod. 10281.2

Gabriella Punziano

Le parole della fede

Espressioni, forme e dimensioni della religiosità tra pratiche e sentire in Italia

Quali orizzonti si prospettano per l’interpretazione della religiosità, delle forme di sentire e dei modelli di agire ad essa connessi nella società in cui oggi viviamo? Privilegiando un approccio esplorativo, il volume intende ispezionare gli orizzonti emergenti della religiosità in Italia a partire dalle narrazioni discorsive degli intervistati, costruendo, fase dopo fase, un complesso di risultati utili alla definizione di specifici modelli dell’agire religioso, non religioso o diversamente religioso, che aiutino a far luce sulla situazione attuale in Italia.

cod. 1043.100

In Italia la conciliazione tra lavoro e care rappresenta ancora oggi un ostacolo allo sviluppo dei percorsi lineari delle carriere lavorative delle donne. Tuttavia, nel tentativo di ridurre il gender gap lavorativo, di recente sono state introdotte specifiche misure di sostegno alla genitorialità. Nell’ambito della cura ed dell’educazione nella prima infanzia, di particolare interesse sono i contributi (voucher) per l’acquisto di servizi di baby-sitting o di asili nido che potrebbero rappresentare un diverso e probabilmente più efficace strumento di riduzione del gender employment gap. L’articolo presenta i risultati di uno studio mixed methods teso a rilevare l’efficacia della misura sui percorsi di carriera delle lavoratrici una volta acquisito il ruolo genitoriale, soprattutto nelle aree dove l’occupazione femminile è temporanea ed irregolare.

Un utile strumento didattico a completamento di percorsi metodologici nelle scienze sociali. Il volume vuole restituire la ricchezza del dibattito sulla ricerca longitudinale e trasversale focalizzando l’attenzione sui principali percorsi analitici e le modalità di rappresentazione dei risultati perseguibili. A partire dalla definizione del disegno di ricerca e dalle differenze tra analisi primaria e secondaria dei dati si pone in evidenza l’importanza delle variabili spazio e tempo nella ricerca sociale.

cod. 1391.1.1

Dalle esperienze di lavoro vissute precocemente possono scaturire effetti vantaggiosi per i giovani in fase di transizione verso l’eta adulta. In letteratura, a livello europeo si individuano differenze sostanziali, legate alle realta specifiche di ciascun paese, nell’attuazione delle policy dirette a colmare il divario tra scuola/formazione e mercato del lavoro. Per quanto attiene alla realizzazione dei percorsi "in alternanza" tra scuola e lavoro, le interazioni virtuose tra economia, istruzione e mercato del lavoro appaiono di fondamentale importanza per sviluppare implementazioni efficaci. Tali interventi si fondano, per taluni studiosi, su una lettura "normativa" dell’occupabilita che non lascia spazio ad interpretazioni critiche ne a prospettive legate ai contesti specifici di riferimento. Anche a nostro avviso, il principio secondo cui debba essere il lavoratore a doversi rendere a tutti i costi "desiderabile" sul mercato spoglia i decisori della responsabilita di contribuire a creare occupazione. Ci sembra tuttavia necessario analizzare gli effetti delle azioni fin qui intraprese, sia in termini di capacitazione che di diminuzione del gap cui ci riferiamo. Per limitare il fenomeno della mancata corrispondenza tra istruzione e lavoro, alcuni dei paesi dell’UE sono stati chiamati a ridefinire il proprio sistema di istruzione. In particolare, in Italia, la disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni ha raggiunto il 40% nel 2013, confermando l’ampio divario tra il Nord e il Sud del Paese. Nel nostro Paese, la formazione professionale e oggi impostata su base territoriale e, di conseguenza, le differenze tra le varie regioni possono risultare importanti. Questo contributo si propone di analizzare gli effetti degli specifici programmi di apprendimento denominati Alternanza Scuola-Lavoro (ASL) e attuati a partire dal 2004. Dato il contesto di strutturali emergenze educative e occupazionali, la Campania e la citta di Napoli possono offrire un osservatorio privilegiato su un tema impegnativo come quello considerato.

Consiglio Scientifico della Sezione AIS "Studi di Genere"

Sotto la lente del Genere

La Sociologia Italiana si racconta

Attraverso le testimonianze delle Sezioni che compongono l’AIS-Associazione Italiana di Sociologia, il volume intende ripercorrere un tratto della storia del pensiero sociologico italiano utilizzando il genere come chiave di lettura.

cod. 590.2.2

Fabio Corbisiero

Comunità omosessuali

Le scienze sociali sulla popolazione LGBT

Antropologi, giuristi, sociologi, linguisti, psicologi e teologi affrontano le omosessualità in chiave multidisciplinare, ciascuno con il suo portato analitico: si va dal matrimonio tra persone dello stesso sesso alle politiche arcobaleno; dall’identità di genere alla queer theory; dall’inserimento lavorativo allo stato di progresso della ricerca scientifica.

cod. 590.1.4

Mirella Giannini, Enrica Morlicchio

Mestieri e professioni.

Come si rappresentano le occupazioni nella società contemporanea

La rappresentazione della società e del sistema delle disuguaglianze sociali riflette oggi una conoscenza mediata, influenzata da modelli culturali diffusi, istituzionalizzati e dominanti. Seguendo una logica ipertestuale, il volume offre un approfondimento dei singoli aspetti della stratificazione occupazionale e della mobilità sociale, con una attenzione specifica alla dimensione di genere.

cod. 1529.112

Amalia Caputo, Daniela Napoletano

Generazioni e valutazione sociale delle occupazioni

SOCIOLOGIA DEL LAVORO

Fascicolo: 112 / 2008

Generations and Social evaluation of occupations - In this article the authors analyse the social evaluation of occupations, examining the impact of generation on the judgments about the social desirability of occupations. The authors show that some generational differences are noticeable when looking at the criteria that respondents use to order occupations.

Key words: Generation, Labor flexibility, Evaluation criteria, Labor market, Social Stratification, Occupational Stratification Scale

Roberto Serpieri

Governance delle politiche scolastiche

La Provincia di Napoli e le Scuole dell'autonomia. Con un'intervista ad Angela Cortese

Il volume testimonia come, in un contesto altamente problematico, tristemente noto per la forte presenza della delinquenza organizzata, la Provincia di Napoli ha affrontato le sfide inerenti l’autonomia scolastica, mobilitando risorse e attivando “fiducia” per costruire logiche di rete. La governance viene concretamente realizzata come nuove pratiche di lavoro, di decisione e di attuazione per le politiche scolastiche della Provincia di Napoli.

cod. 1520.598