Risultati ricerca

La ricerca ha estratto dal catalogo 22 titoli

Renzo Balugani, Antonella Ciaramella, Nicolino Rago

Riviste e pubblicazioni internazionali

IPNOSI

Fascicolo: 1 / 2022

Questa sezione raccoglie riassunti dalla letteratura internazionale recente riguardante l’ipnosi in molti ambiti. In questo numero il focus principali sono: (1) la relazione tra lo stato ipnotico e i fattori correlati al trauma e alla dissociazione, sia nel trattamento dei bambini sia in pazienti adulti; (2) l’utilizzo di misure nuove e affidabili della suscettibilità ipnotica, sia con mezzi tradizionali, che con il ricorso a dispositivi portatili e (3) i processi neuro-comportamentali e i meccanismi neuro-biologici sottostanti all’ipnosi. Questo numero complessivamente fornisce indizi importanti circa l’efficacia e l’autenticità dei fenomeni inerenti all’ipnosi.

Renzo Balugani, Antonella Ciaramella, Nicolino Rago

Riviste e pubblicazioni internazionali

IPNOSI

Fascicolo: 2 / 2021

Questa sezione raccoglie riassunti dalla letteratura internazionale recente riguardante l’ipnosi in molti ambiti. In questo numero i focus principali sono: (1) la relazione tra lo stato ipnotico e i fattori correlati al trauma e alla dissociazione, sia nel trattamento dei bambini sia in pazienti adulti; (2) l’utilizzo di misure nuove e affidabili della suscettibilità ipnotica, sia con mezzi tradizionali, che con il ricorso a dispositivi portatili e (3) i processi neuro-comportamentali e i meccanismi neuro-biologici sottostanti all’ipnosi. Questo numero complessivamente fornisce indizi importanti circa l’efficacia e l’autenticità dei fenomeni inerenti all’ipnosi.

Nicolino Rago, Federica Volpi, Mario Marazzi

Le due porte d’ingresso dell’ipnosi nelle dipendenze patologiche: l’alessitimia e la memoria del piacere

IPNOSI

Fascicolo: 1 / 2021

Attualmente si ritiene che la dipendenza sia un disturbo comportamentale complesso che è influenzato da fattori biologici, psicologici, sociologici, e che, co-me tale, debba essere visto da una prospettiva biopsicosociale. Gli autori reputano che possano essere due le "calamite" principali che prima stimolano e poi stabilizzano la dipendenza favorendone la recidiva: il tentativo di effettuare una auto-terapia della propria disregolazione affettiva (alessitimia) e l’attivazione della memoria del piacere. Dopo aver presentato una breve rassegna sull’uso dell’ipnosi nel trattamento dei disturbi da addiction, gli autori espongono una propria tecnica, la Desensibilizzazione Sistematica Inversa, illustrandola attraverso un caso clinico. L’efficacia della tecnica nel ridurre il pensiero della sostanza, quindi il craving e la recidiva, sta producendo esiti positivi in termini di aumento del tasso di tenuta in trattamento e di successo.

Giuseppe De Benedittis, Camillo Loriedo

Trattato di ipnosi

Dai fondamenti teorici alla pratica clinica

Un volume autorevole e aggiornato per clinici, quali medici, psicologi, psicoterapisti, odontoiatri e altri operatori sanitari. Realizzato e curato dai massimi esperti del campo nel nostro paese, questo testo ambisce a diventare la pietra angolare e il punto di riferimento a venire per l’ipnosi clinica e psicoterapica.

cod. 751.15

Nicolino Rago, Federica Volpi

Aiutare le persone a smettere di fumare con l'ipnosi

Un nuovo metodo in tre sedute

Il volume presenta un nuovo metodo in tre sedute per aiutare le persone a smettere di fumare con l’ipnosi. Un metodo “strutturato-personalizzato”, di cui lo strumento principe è il “protocollo flessibile”, e che risulta efficace anche con altre dipendenze, come ad esempio nella tossicodipendenza da cocaina e nell’alcolismo, e ogni volta che si voglia interrompere un comportamento nocivo, come nel caso del sovrappeso.

cod. 751.14

Renzo Balugani, Antonella Ciaramella, Nicolino Rago

Riviste e pubblicazioni internazionali

IPNOSI

Fascicolo: 2 / 2020

La rubrica raccoglie una selezione degli articoli più rilevanti inerenti con l’ipnosi, presenti nelle riviste internazionali negli ultimi sei mesi. In questa edizione trovano spazio interessanti approfondimenti sui meccanismi neurobiologici sotto-stanti lo stato ipnotico, così come approfondimenti teorici del modello psicotera-peutico in chiave ericksoniana e in chiave relazionale. Infine, uno spazio è riserva-to come sempre a esempi di ricerca virtuosa sull’applicazione dell’ipnosi in ambiti medici specifici, sia come unica forma di trattamento, che come coadiuvanti ai trattamenti usuali, al fine di mostrare fedelmente lo stato dell’arte della pratica cli-nica in contesti reali.

Renzo Balugani, Antonella Ciaramella, Nicolino Rago

Riviste e pubblicazioni internazionali

IPNOSI

Fascicolo: 1 / 2020

Questo numero della rubrica raccoglie vari articoli recenti che esplorano diffe-renti aspetti dell’ipnosi e del suo uso in contesti clinici e di ricerca. In particolare questa selezione contiene studi (di robustezza che va dagli studi pilota fino agli RCT), applicazioni a diversi campi medici (ad esempio i disturbi del sonno e il trat-tamento del cancro) e articoli speculativi che ci consegnano, nel loro insieme, im-portanti e aggiornate conoscenze circa la natura neurobiologica dell’ipnosi e alcuni importanti dati da prospettive di neuro-imaging, neurofisiologiche e neuro-fenomenologiche.

Claudio Mammini, Emanuele Mazzone

Il rapport: una relazione speciale che cura

Responsività, reciprocità e sincronismo nella psicoterapia naturalistica ericksoniana

In questo volume, ventisei autori con studi e orientamenti differenti affrontano il tema del rapport contribuendo, ognuno con la propria peculiarità, a illustrarne le caratteristiche. Lo scopo è di fornire al lettore nozioni teoriche, cliniche e tecniche in merito alla costruzione di quella speciale relazione terapeutica chiamata rapport ipnotico che consente all’interazione di evolvere in rapporto che cura.

cod. 751.1.2

Renzo Balugani, Antonella Ciaramella, Nicolino Rago

Riviste e pubblicazioni internazionali

IPNOSI

Fascicolo: 2 / 2018

In questa sezione viene riportata una breve selezione di articoli tratti dalla letteratura internazionale dell’ultimo semestre che hanno come tema la ricerca in ambito scientifico e clinico inerente l’ipnosi. In questo numero, in particolare, si presentano contributi circa l’uso dell’ipnosi in contesti terapeutici: la validità e l’efficacia della psicoterapia ipnotica è discussa e messa sia a confronto che in associazione ad altri approcci, come ad esempio l’impiego di farmaci psichedelici, la mindfulness, la imagery guidata. Si presentano studi inerenti la praticabilità dell’ipnosi in contesti e con profili target specifici (pazienti in età pediatrica, adulti vittime di ustioni, pazienti che presentano disturbi post-traumatici semplici e complessi). Si analizzano i rapporti storici tra l’ipnosi e la psicoanalisi.

Giuseppe De Benedittis, Claudio Mammini

Blue Book.

La guida all'ipnosi evidence based

La prima guida mai realizzata nel nostro Paese, da parte della Società Italiana di Ipnosi (SII), finalizzata a offrire all’utenza e alle categorie professionali interessate (medici di base, specialisti, psicologi, psicoterapeuti, odontoiatri e operatori sanitari in genere) un orientamento sulle principali applicazioni dell’ipnosi in ambito clinico, unitamente ai risultati clinici evidence-based. Una guida essenziale, ma autorevole, snella e di agevole lettura, integrata da una breve bibliografia ragionata.

cod. 751.1.1

Anna La Mesa, Nicolino Rago

Se un figlio dichiara la propria omosessualità.

Cinque ipotesi di lavoro con le famiglie

All’interno del grande tema dell’omosessualità, questo testo affronta il momento più complesso e potenzialmente doloroso: il momento in cui il figlio dichiara alla propria famiglia una nuova definizione di sé e la famiglia deve impegnarsi ad accettarla al proprio interno in modo sano e costruttivo. Dalla lettura del libro, anche grazie al linguaggio discorsivo e non eccessivamente tecnico, tutti i lettori, siano essi psicologi e psicoterapeuti o persone semplicemente interessate al tema, possono trarre importanti spunti di riflessione.

cod. 1249.1.37

Tomorrow I stop it. Interrupting harmful behaviors: the exploratory use of pseudo-orientation in time. In recent years the pseudo-orientation in time has been mainly used as a therapeutic intervention (for example, arousing images and pleasant scenes in depressed patients) or with the evaluation function of the estate of an intervention. The authors want to reconsider the importance of the exploration of the pseudo-orientation in time, recovering the function of insight, that Erickson had already experienced in the 40’s. The method of the "Bridge of the Future", which it will be presented, seems to increase the success’s predictability of an hypnotic intervention. According to the authors, giving more importance to an initial exploratory phase protects the patient from the consequences of a failure for exposing himself at change interventions too early compared to his emotional-motivational disposition at the time of the request. It also allows the patient to discover the blocker factors, to be helped to accept the valid reasons and/or to engage him in a elaboration process of the emotions resulting from the change, even before working for change.

The Fascination: use of classical hypnosis and naturalistic hypnosis in the popular treatment. The term "fascination" refers to a mental condition of impediment and inhibition, and at the same time to a sense of domination, to a sense of being possessed by an occult and powerful force, which leaves no margin of autonomy to the person and his decision-making capacity. "Fascination" is often accompanied by headache, drowsiness, and fatigue, but the experience of an indomitable and deadly force, along with the desire to be freed from this domination, remains the hallmark of the underlying condition. In this work, the authors propose a comparison between the popular treatment of "fascination" and hypnotherapy. In particular, they want to explore three areas: 1) the related state of trance (both of the "rimediante", i.e., the person who exercises the procedure, and of the "fascinated" subject); 2) the associated metaphorical language (the metaphorical element is central to the rite of "fascination" and to all formulae used by the "rimedianti", since it allows the introduction of the dimension of the "as if" and to operate for a positive change); 3) the rapport.