Risultati ricerca

Marco Castrignanò, Alessandra Landi

La città e le sfide ambientali globali

La sociologia, in particolare quella urbana, sta negli ultimi anni mostrando una crescente attenzione alla tematica del rapporto tra città e questione ecologica. In tal direzione, il volume raccoglie diversi contributi che indagano in particolare alcune questioni chiave come: forma urbana e sostenibilità ambientale; sostenibilità tra sensibilizzazione e inclusione; pratiche sociali di ecocompatibilità urbana; sviluppo locale e capitale sociale territoriale.

cod. 1562.38

Antonietta Mazzette, Daniele Pulino

Città e territori in tempi di pandemia

Insicurezza e paura, fiducia e socialità

Le riflessioni contenute nel volume nascono dai risultati di una ricerca avviata all’indomani della dichiarazione dello stato di emergenza sanitaria e sviluppata attraverso tre web survey nel corso del 2020. Il libro affronta diversi ordini di questioni riferite all’emergenza sanitaria: i cambiamenti del nesso tra vissuti sociali e spazi urbani; la nuova condizione di insicurezza e le variazioni dei livelli di fiducia; le dinamiche socio-spaziali riferibili alla convivenza forzata. Chiude il testo una riflessione di Giovanni Meloni sulla sottovalutazione dell’emergenza in corso.

cod. 1561.109

Antonietta Mazzette

Droghe e organizzazioni criminali in Sardegna

Letture sociologiche ed economiche

Il volume vuole indagare sul fenomeno del traffico delle droghe in Sardegna alla luce dei più recenti mutamenti della criminalità nell’Isola. Oltre che sulle cronache giornalistiche, gli autori hanno potuto contare sulle sentenze del Tribunale di Cagliari, che sono state messe a disposizione dell’Osservatorio Sociale sulla Criminalità in Sardegna. Avere come fonte di analisi un ‘materiale’ così ricco di informazioni rappresenta un’unicità per gli studi in materia di criminalità, che ha consentito all’équipe di ricerca di sperimentare un metodo originale e un mix di tecniche qualitative e quantitative.

cod. 1562.53

Antonietta Mazzette, Silvia Mugnano

Il ruolo della cultura nel governo del territorio

Il volume si interroga se il patrimonio di conoscenze in Italia abbia costituito un elemento di guida nell’azione politica di governo del territorio, partendo dall’ovvia considerazione che dietro ogni azione di intervento ci sia sempre un substrato culturale che sostiene l’azione stessa. Nella fase di stesura, l’Italia e il resto del mondo si sono improvvisamente trovati di fronte all’emergenza sanitaria per la diffusione del ceppo virale Sars CoV-2. Questo fatto eccezionale ha necessariamente modificato l’ordine delle riflessioni essendo cambiate le complessive condizioni sociali e di vita individuale, di cui si dà conto in particolare nei saggi introduttivi.

cod. 1561.107

Antonietta Mazzette

Dualismo in Sardegna.

Il caso della criminalità

Il volume non propone una risposta ai tanti perché in Sardegna, in particolare nella Zona Centro Orientale, persistano forme di criminalità con un uso della violenza ragguardevole, ma procede per approssimazione, andando a vedere l’effetto delle norme sulla criminalità, riflettendo criticamente sulla comunità, calcolando i costi dell’agire criminale, soprattutto di quello connesso alla droga, intravedendo nelle forme embrionali di baby gangs il possibile volto futuro e non meno violento della criminalità, costruendo i set places della forma più estrema della violenza, quali gli omicidi.

cod. 1562.49

Romina Deriu

Spopolamento, saperi, governo locale.

Il caso del Mejlogu

Il Mejlogu è una regione storica della Sardegna, sottoposta a un grave stato di malessere demografico che, salvo un’inversione di tendenza, porterà alla scomparsa dei tanti piccoli centri dell’area. Come contrastare questa tendenza in atto? Obiettivo del volume è indagare non soltanto su fragilità, limiti, conflittualità, ma anche su quali siano le risorse e gli attori che possono essere attivati per promuovere un percorso di rigenerazione che parta dalle peculiarità di questo territorio.

cod. 1520.788

Sara Spanu

Città del futuro

Il modello di Freiburg im Breisgau

Il volume propone una riflessione critica sul significato di sviluppo sostenibile a partire dall’analisi di uno dei casi studio più conosciuti a livello internazionale: la città tedesca di Freiburg im Breisgau, un modello urbano antesignano rispetto a pratiche di pianificazione del territorio e adozione di politiche urbane che solo oggi definiremmo sostenibili.

cod. 1562.40

Antonietta Mazzette, Sara Spanu

Alla ricerca della sicurezza totale negli spazi urbani: due studi di caso

SOCIOLOGIA URBANA E RURALE

Fascicolo: 110 / 2016

Il parco urbano rientra fra gli spazi tradizionali della città, mentre l’aeroporto solo di recente ha assunto valenza di spazio urbano in rapporto alla pluralità di significati assunti. Tanto un luogo tradizionale, quanto un nuovo spazio urbano evidenziano quattro aspetti che rinviano a un’idea di città complessivamente intesa caratterizzata da una crescente privatizzazione di spazi e funzioni; la pervasività del consumo come pratica centrale dell’azione sociale; relazionalità molteplici ma sempre più provvisorie; un crescente bisogno sociale di sicurezza.

Camillo Tidore, Romina Deriu

Popolazioni mobili e pratiche sociali negli spazi pubblici.

Esperienze urbane della Sardegna settentrionale

Il volume analizza tre città della Sardegna settentrionale: Alghero, Olbia, Sassari. Tre storie urbane diverse e collocate in un’area geografica sospesa tra declino e rinascita, a partire dall’osservazione delle presenze e delle pratiche sociali che ne determinano le diverse “alchimie”. Tre realtà tanto differenti ma simili nel rimarcare la centralità degli spazi pubblici nell’esperienza quotidiana.

cod. 1562.33.6

Antonietta Mazzette, Sara Spanu

Forme di uso illegale del territorio: il caso delle coltivazioni di cannabis in Sardegna

SOCIOLOGIA URBANA E RURALE

Fascicolo: 108 / 2015

Il saggio propone alcuni risultati di una ricerca più ampia sui mutamenti della criminalità in Sardegna e sottopone all’attenzione sociologica il fenomeno della coltivazione della cannabis nell’Isola. L’obiettivo è riflettere sull’uso illegale di vaste aree rurali a partire dagli approcci teorici riconducibili alla sociologia del territorio, sia per quanto concerne la trasformazione di aree sempre più numerose in luoghi di economia informale e illegale, sia per quanto riguarda il mutamento di comportamenti individuali e collettivi connessi a questa pratica illecita..