Risultati ricerca

Valeria Bucchetti, Francesca Casnati

Tracce di iper-in-visibilità

Rappresentazione e disparità di genere: uno sguardo sulla quotidianità

Gli studi raccolti nel volume riguardano diversi ambiti tematici, affrontati attraverso la doppia lente del design della comunicazione e degli studi di genere, che consentono di documentare alcuni territori del paesaggio mediatico critici, poiché caratterizzati da logiche progettuali che sottostanno al dominio maschile e che andiamo a osservare in profondità, al fine di rivelare i meccanismi che influiscono sulla stereotipizzazione dell’identità femminile.

cod. 10313.2

Salvatore Zingale

Design e alterità

Conoscere l'Altro, pensare il possibile

Anche al design può essere chiesto di intraprendere percorsi di ricerca che mettano in evidenza la necessità del riconoscimento dell’altro, perché artefatti e sistemi sono anche veicolo di visioni del mondo, credenze e pregiudizi culturali. Dai flussi migratori alle culture di genere, dalle fragilità sociali alla salute mentale, dalle distanze culturali all’integrazione sociale, l’alterità può essere tema e metodo di progetto.

cod. 10313.1

Valeria Bucchetti

Cattive immagini

Design della comunicazione, grammatiche e parità di genere

Il volume si interroga sui modi in cui il design della comunicazione sostiene il potere dell’androcentrismo, sulle relazioni tra cultura della parità e sul mondo della rappresentazione che andiamo a costruire. Attraverso la lettura di alcuni artefatti comunicativi viene analizzato il mondo delle immagini e fatti emergere gli elementi costitutivi di una memoria visiva di cui si nutrono tanto la nostra cultura quanto la nostra quotidianità.

cod. 313.3.9

Giovanni Baule, Valeria Bucchetti

Anticorpi comunicativi

Progettare per la comunicazione di genere

Un momento di sintesi sugli apporti che il design con le sue specificità offre alle culture di genere. Al centro del volume vi è il rapporto tra i fenomeni di stereotipizzazione dell’identità femminile e il sistema di progettazione, produzione, distribuzione e consumo delle immagini tramite i media analogici e digitali.

cod. 313.1.6

Valeria Bucchetti

Progetto e culture visive.

Elementi per il design della comunicazione

Il volume pone al centro alcuni nuclei disciplinari del Design della comunicazione, ciascuno dei quali riveste la funzione di snodo della conoscenza che connette il design della comunicazione ad altre aree del sapere (semiotica, percettologia, fenomenologia, …), disegnando un fitto tessuto a sostegno del campo di studio.

cod. 313.1.9

Valeria Bucchetti, Mauro Ferraresi, Sveva Magaraggia

Violenza digitale di genere. Ricerca, progettazione, comunicazione di una campagna di sensibilizzazione dall’università per l’università

SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI

Fascicolo: 3 / 2019

Questo articolo vuole essere una riflessione, un’analisi e una restituzione al let-tore del percorso di ideazione e realizzazione di una campagna di comunicazione contro la violenza di genere. Il progetto è maturato nel Centro di ricerca interuni-versitario "Culture di Genere" di Milano e ha impiegato una metodologia innovativa. Un gruppo di studenti universitari, precedentemente formato, ha svolto il lavoro creativo per le campagne di sensibilizzazione strutturando una campagna in cui il linguaggio è risultato completamente interno alla subcultura di riferimento. Non solo poiché il segmento sociale a cui appartenevano i produttori della comunicazione era infatti omogeneo per stili di vita, credenze e/o visione del mondo al segmento sociale e culturale del target della campagna, bensì anche perché si sono ispirati a racconti di violenze esperite da altri studenti e studentesse degli atenei mi-lanesi. Un ulteriore elemento di solida novità riguarda la ricerca field effettuata con le tecniche del neuromarketing su un campione rappresentativo dell’universo di riferimento.

Giovanni Baule, Elena Caratti

Design è Traduzione.

Il paradigma traduttivo per la cultura del progetto. "Design e Traduzione": un manifesto

Nell’ambito del Design della Comunicazione saper tradurre vuol dire rendere accessibili i contenuti di un processo di comunicazione, individuando la forma di espressione più pertinente per un nuovo medium e nuovi formati. La ricerca sul modello traduttivo è la ricerca sulle modalità della comunicazione progettata in un universo sempre più interlinguistico e interculturale, fatto di molteplici culture, supporti, sistemi, linguaggi che convivono e dialogano tra loro.

cod. 313.3.5

Valeria Bucchetti

WeMi: un progetto di identità per il welfare

TERRITORIO

Fascicolo: 83 / 2017

Il progetto di comunicazione WeMi viene presentato nella cornice disciplinare del design della comunicazione per il welfare e contestualizzato a partire dagli studi sulla grafica di pubblica utilità o grafica di utilità sociale che mettono al centro ruolo e comportamento del progettista che agisce nella collettività per la collettività. Al centro, il ruolo trasformativo del design della comunicazione, che affianca le trasformazioni delle politiche sociali, fornisce strumenti per sostenere le relazioni con i cittadini e le cittadine, accompagna il cambiamento. Il sistema di immagine coordinata è descritto per comprendere caratteri e ragioni della sua identità dinamica, aperture e implicazioni che hanno accompagnato il passaggio traduttivo dal sistema di identità all’identità degli spazi

Valeria Bucchetti

Un'interfaccia per il welfare.

Le funzioni sociali del design della comunicazione

Contributi teorici e narrazioni per immagini si dipanano in questo volume proponendo una riflessione sul design della comunicazione per il welfare. I contributi includono lo sguardo delle politiche sociali, della sociologia urbana e delle culture del design e introducono le ragioni di un progetto dedicato alla costruzione dell’identità per il “welfare di tutti”.

cod. 313.1.7

Giovanni Baule, Elena Caratti

Design is Translation.

The translation paradigm for the culture of design. "Design and Translation": A Manifesto

Design is Translation promotes, in founding terms, the meeting of two components, the culture of Design and the culture of Translation (in Translation Studies terms); it involves other disciplinary fields such as semiotics or media studies; it analyses specific research fields which place their emphasis on the design and artefactual dimensions, thus making the translational value emerge.

cod. 313.3.6

Valeria Bucchetti

Design e dimensione di genere.

Un campo di ricerca e riflessione tra culture del progetto e culture di genere

Un resoconto del lavoro di ricerca svolto all’interno del programma Farb del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano, che ha affrontato la costruzione di un quadro preliminare sulla dimensione del Genere nel Design per delineare il contributo che le discipline del Design, e il Design in della comunicazione in particolare, possono dare alle Culture di Genere.

cod. 313.3.3

Valeria Bucchetti

Altre figure.

Intorno alle figure di argomentazione

Il volume, che trae spunto dal testo Le figure di argomentazione di Alberto Veca, affronta questioni inerenti l’iconologia, la semiotica, l’arte e, soprattutto, il progetto della comunicazione, offrendo al lettore punti di osservazione indispensabili per cogliere la complessità e la ricchezza di un’area che costituisce le basi della cultura progettuale.

cod. 313.1.3

Erik Ciravegna

La qualità del packaging.

Sistemi per l'accesso comunicativo-informativo dell'imballaggio

Il progetto dell’accessibilità degli imballaggi dal punto di vista del design della comunicazione. Il volume analizza il packaging nella sua accezione di dispositivo per l’accesso. Attraverso le componenti comunicative progettate, difatti, il packaging determina l’identità del prodotto, ne favorisce la relazione con il destinatario, assicura un corretto trasferimento dei contenuti informativi che a esso si accompagnano.

cod. 313.1.1