Psicolinguistica delle presupposizioni pragmatiche: verso una revisione della teoria normativa

Titolo Rivista: EPISTEMOLOGIA
Autori/Curatori: Filippo Domaneschi
Anno di pubblicazione: 2013 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 19 P. 81-99 Dimensione file: 456 KB
DOI: 10.3280/EPIS2013-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Lo scopo di questo lavoro è valutare due teorie delle presupposizioni pragmatiche: la teoria del Common Ground (CG) e la teoria del Propositional Context (PC). Inizialmente, fornirò argomenti in favore della teoria PC e, in accordo con tale proposta, sosterrò che avere un qualche tipo di atteggiamento proposizionale nei confronti delle presupposizioni non rappresenta una condizione necessaria per valutare il proferimento di un enunciato come appropriato. Dopodiché, presenterò uno studio sperimentale i cui risultati sembrano offrire evidenza del fatto che gli atteggiamenti proposizionali nei confronti delle presupposizioni giochino un ruolo nel processo cognitivo di valutazione di appropriatezza del proferimento di un enunciato. Concluderò sostenendo che il modello normativo del Propositional Context, per essere non solo teoricamente valido ma anche psicologicamente plausibile, dovrebbe essere integrato con l’analisi del ruolo giocato dagli atteggiamenti proposizionali dei parlanti nei confronti delle presupposizioni, distinguendo tra la condizione di appropriatezza e la valutazione di appropriatezza di un enunciato.

Filippo Domaneschi, Psicolinguistica delle presupposizioni pragmatiche: verso una revisione della teoria normativa in "EPISTEMOLOGIA" 1/2013, pp 81-99, DOI: 10.3280/EPIS2013-001006