Le nostre spedizioni verranno sospese per la pausa estiva dal 27 luglio al 21 agosto (inclusi). Buone vacanze!
Design per i luoghi

Alfredo Calosci

Design per i luoghi

Eventi espositivi tra comunità e conoscenza

Questo volume si concentra sulle iniziative orientate alla realizzazione di eventi espositivi: indaga i modi in cui il design può intervenire non solo nella dimensione spaziale e comunicativa di questo articolato fenomeno, ma anche nella promozione delle sue dinamiche e dei suoi processi aggregativi.

Pagine: 134

ISBN: 9788835139560

Edizione:1a edizione 2022

Codice editore: 10085.10

Informazioni sugli open access

L'attivazione di dinamiche di aggregazione sociale legate alla gestione dei beni comuni è oggi sempre più frequente. In questa tendenza emergente si fanno spazio iniziative di tipo diverso: attività culturali a carattere partecipativo, processi di natura rivendicativa, talune dinamiche legate all'economia sociale. Tutto ciò genera una nuova domanda di spazi attrezzati - e di organismi di gestione, più o meno formali - per la condivisione del sapere a livello locale.
Lo studio presentato in questo volume si concentra prevalentemente sulle iniziative orientate alla realizzazione di eventi espositivi; un fenomeno relativamente recente nel panorama della gestione culturale che, pur alquanto marginale, si va progressivamente consolidando.
Soprattutto, questa ricerca indaga i modi in cui il design può intervenire non solo nella dimensione spaziale e comunicativa di questo articolato fenomeno, ma anche nella promozione delle sue dinamiche e dei suoi processi aggregativi.
Al centro del presente contributo vi è dunque una riflessione sulla natura delle relazioni tra luoghi, comunità e conoscenze, nel contesto di quelle iniziative culturali che hanno come obbiettivo la valorizzazione dei beni comuni e l'attivazione dei processi di apprendimento sociale necessari per ri-imparare a gestirli.

Alfredo Calosci,
laureato in Architettura, indirizzo design, al Politecnico di Milano e dottore di ricerca - XXX ciclo - in Architettura e Ambiente all'Università di Sassari, svolge la sua attività professionale come visual e interaction designer a Madrid, dove insegna attualmente come professore a contratto nel corso di laurea in Design dell'Università Complutense. Collabora da anni alle attività didattiche e di ricerca del laboratorio "animazioneDesign" del Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell'Università di Sassari.

Introduzione
(Struttura dei contenuti; Lo scenario)
Gli eventi espositivi
(Museologia: dall'autoritarismo all'autorevolezza; Gli allestimenti: esibire, comunicare, coinvolgere)
Il design diffuso
(Il design come sistema; Il design espanso; Il design diffuso; Condividere conoscenza utile)
Verso una economia sociale
(Modelli di produzione ed intercambio nello scenario post-globalizzazione; Il terzo settore; Costo marginale (tendente a) zero ed economia dell'abbondanza)
Scenari collaborativi
(Free, open, libre: la cultura hacker e lo sviluppo del software; Commons tangibili: il caso delle Common-Pool Resources; Il pubblico dominio)
Casi di studio
(Fundación Cerezales Antonino y Cinia; Museo Mater - Mamoiada; V&A - Disobedient Objects; Future Heritage Lab - Waag Society - Amsterdam; Altre esperienze)
Declinare la partecipazione
(Elementi di criticità; Euristiche condivisibili, linguaggio ed educazione)
Ringraziamenti
Riferimenti bibliografici.

Potrebbero interessarti anche