Turismo e ristorazione allo specchio: l'integrazione riflette le convergenze. Sperimentazione di passerelle tra istruzione e formazione
Contributi
Giulia Antonelli, Paola Armaroli, Mariangela Bastico, Maria Luisa Bellavista, Angelo Silvio Lagani, Amalia Marani, Giancarlo Sacchi
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 160,      1a edizione  2004   (Codice editore 488.29)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846458827

Presentazione del volume

Una delle priorità di attuazione della recente Legge Regione Emilia Romagna n. 12 del 30 giugno 2003 riguarda i percorsi integrati e l’offerta di formazione professionale iniziale, rivolta ai ragazzi in obbligo formativo.

L’offerta formativa integrata è la risposta in cui crede la Regione Emilia Romagna, per consentire a tutti i ragazzi di acquisire competenze culturali, coltivando la cultura del lavoro; di rendere la propria scelta di indirizzo di studi reversibile in ogni momento senza subire penalizzazioni, ma anzi valorizzando i crediti formativi maturati; di poter scegliere sulla base di un’offerta condivisa, conosciuta e completa.

Un’offerta multipla a garanzia di scelte che possono non essere per sempre, in virtù della giovane età in cui le si pretende, che intensifica il dialogo tra Istituzioni, Scuola, Formazione Imprese, e valorizzandone l’autonomia e che contrasta il fenomeno della dispersione scolastica.

Tutti obiettivi sintetizzati dallo slogan con il quale la cosiddetta Legge Bastico si è imposta all’attenzione della società civile: “non uno di meno”.

La sperimentazione presentata in questo volume si situa pienamente in tale quadro di riferimento, poiché ne rappresenta una delle anticipazioni più significative sia in termini di esperienza istituzionale, sia in termini didattico/pedagogici: un’esperienza reale e concreta realizzata in particolare tra gli Istituti Alberghieri di Cervia (RA), Riccione (RN), Castel S.Pietro (BO) e la Scuola Regionale di Ristorazione della Romagna.

Giorgio Masotti , docente presso l’Istituto Albeghiero di Cervia (Ra), si occupa delle problematiche relative alla dispersione scolastica e dell’integrazione degli studenti diversamente abili e ne segue il percorso post scolastico. Collabora da tempo con il sistema della formazione professionale, in particolare con lo IAL Emilia Romagna.

Deborah Morgagni , consulente senior di Plan, è esperta di processi formativi, consulente di orientamento e di comunicazione didattica. Ha realizzato numerosi interventi di formazione degli adulti ed esperienze professionali nell’istruzione scolastica e nella formazione professionale.

Indice


Mariangela Bastico-Assessore alla Formazione Professionale-Regione Emilia Romagna , Presentazione
Angelo Silvio Lagani-Preside Ipssar Cervia , Introduzione
Giorgio Masotti, Anna Lanzoni, Debora Morgagni , Il contesto di riferimento
(Le ragioni della scelta; Il quadro normativo-istituzionale di riferimento; Buone pratiche per il riconoscimento di crediti e la creazione di “passerelle” fra sistemi formativi)
Maria Luisa Bellavista, Amalia Marani, Deborah Morgagni, Giancarlo Sacchi, Una sperimentazione nel settore del turismo e della ristorazione
(Il progetto sentieri formativi e passerelle nel settore del turismo e della ristorazione; La costruzione di un sistema di passerelle condiviso tra istruzioni e formazione professionale nel settore del turismo e della ristorazione; La progettazione di un percorso formativo integrato)
Giulia Antonelli. Paola Armaroli , Il nuovo scenario della Regione Emilia Romagna: la Legge Bastico
(Questioni aperte e proposte: il nuovo scenario della legge n. 12/03; Un po’ di storia dell’integrazione; la sperimentazione delle esperienze e fondamento del nuovo principio di opportunità di accesso al sapere; La Legge Regionale n. 12/2003 quale strumento di capitalizzazione delle esperienze e fondamento del nuovo principio di opportunità di accesso al sapere)
Appendici: i materiali prodotti nella sperimentazione
(Standard formativi minimi a conclusione dei due percorsi; Standard formativi minimi a confronto; Una proposta di articolazione del percorso integrato: l’esperienza di Riccione).




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi