Il "dialogo sociale" nella costruzione asimmetrica dell’Unione Europea, tra battute d’arresto e rilanci

Titolo Rivista: ECONOMIA PUBBLICA
Autori/Curatori: Andrea Michieli
Anno di pubblicazione: 2020 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 16 P. 89-104 Dimensione file: 107 KB
DOI: 10.3280/EP2020-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Nel processo di integrazione europea l’avanzamento del "dialogo sociale" e la tutela dei diritti sociali sono sempre andati di pari passo. L’armonizzazione "nel progresso" sostenuta dalle parti sociali europee si è però arrestata con la gestione della crisi del 2008 e con le scelte comunitarie di governance economica. Il con-tributo, dopo aver ripercorso la genesi della concertazione sociale europea e il suo attuale stato di paralisi, mette in rilevo la necessità di un nuovo corso del "dialo-go sociale" che, con l’approvazione de Pilastro europeo dei diritti sociali, possa ridefinire l’equilibrio tra libertà e diritti nel mercato unico europeo

Andrea Michieli, Il "dialogo sociale" nella costruzione asimmetrica dell’Unione Europea, tra battute d’arresto e rilanci in "ECONOMIA PUBBLICA " 2/2020, pp 89-104, DOI: 10.3280/EP2020-002004