Le norme interne nel sistema amministrativo italiano

Micol Roversi Monaco

Le norme interne nel sistema amministrativo italiano

Uno studio introduttivo

Le norme interne amministrative sono alla base della gran parte delle trasformazioni che hanno coinvolto la pubblica amministrazione negli ultimi decenni. Ma quale rilevanza nell’ordinamento giuridico generale è, oggi, da attribuire alle norme interne? E quale funzione esse sono legittimate a svolgere rispetto all’intervento del legislatore? Questo studio monografico si propone di offrire una chiave di lettura del fenomeno, inquadrandolo nel nostro attuale ordinamento.

Edizione a stampa

34,00

Pagine: 314

ISBN: 9788835108269

Edizione: 1a edizione 2020

Codice editore: 1590.33

Disponibilità: Discreta

Pagine: 314

ISBN: 9788835113249

Edizione:1a edizione 2020

Codice editore: 1590.33

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: PDF con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

Pagine: 314

ISBN: 9788835113393

Edizione:1a edizione 2020

Codice editore: 1590.33

Possibilità di stampa: No

Possibilità di copia: No

Possibilità di annotazione:

Formato: ePub con DRM per Digital Editions

Informazioni sugli e-book

In un momento storico in cui l'attività normativa del potere esecutivo si espande ed emerge in numerosi campi l'esigenza di coniugare flessibilità e certezza del diritto, sono molte le prescrizioni, contenute in linee guida, circolari, piani anticorruzione, codici di comportamento e altri atti, destinate a regolare l'azione e l'organizzazione delle figure che compongono il sistema amministrativo italiano.
Le c.d. norme interne amministrative sono alla base della gran parte delle trasformazioni che hanno coinvolto la pubblica amministrazione negli ultimi decenni.
Questo studio monografico si propone di offrire una chiave di lettura del fenomeno, inquadrandolo nel nostro attuale ordinamento.
Il lavoro intende affrontare due principali quesiti. Quale rilevanza nell'ordinamento giuridico generale è, oggi, da attribuire alle norme interne? Quale funzione esse sono legittimate a svolgere rispetto all'intervento del legislatore?
L'indagine conduce a distinguere le norme interne intese nel senso tradizionale, ovvero con rilevanza esterna solo parziale, dalle norme interne dotate di piena rilevanza esterna, verificando altresì quali possano essere gli spazi riservati alla spontanea adozione di norme interne da parte dell'amministrazione.

Micol Roversi Monaco è ricercatrice di Diritto amministrativo presso l'Università Iuav di Venezia. È autrice del volume monografico La tutela dell'ambiente nella giurisprudenza amministrativa (2018) e di pubblicazioni in materia di società a partecipazione pubblica, governo del territorio, diritto del paesaggio e dei beni culturali, diritto ambientale.

Introduzione
(Letteratura sul tema; Interesse e obiettivi dell'indagine; Piano dell'opera)
Nozioni di "norma interna" e individuazione del campo di indagine
(Le nozioni di "norma interna" nell'evoluzione della dottrina italiana. Un inquadramento; Ranelletti: le norme che regolano l'organizzazione interna come norme non giuridiche, che non toccano gli interessi altrui; Cammeo: l'intenzione dell'autorità emanante come criterio distintivo tra norme interne ed esterne, e la violazione di norme interne come eccesso di potere; Zanobini: le norme interne come espressione della posizione di supremazia esercitata dal soggetto di diritto pubblico, che le detta a se stesso senza l'intento di dare protezione a soggetti esterni; Salemi: con le norme interne lo Stato non si contrappone a se stesso limitandosi nei confronti dei terzi; Silvestri: le norme interne mirano al buon funzionamento dell'istituzione e non toccano la sfera giuridica di terzi, ma possono avere efficacia per l'ordinamento generale in caso di recepimento o rinvio; Ottaviano: le norme interne come fonti dell'ordinamento amministrativo, al pari dei regolamenti; Bassi: la norma interna proviene da un ordinamento distinto da quello generale ed è dotata di una parziale rilevanza in quest'ultimo, in forza di un suo riconoscimento parziale; Il consolidarsi del riconoscimento della rilevanza esterna delle norme interne fra gli anni Settanta; e Ottanta; Giannini: la non unitarietà del fenomeno delle norme interne; I contributi più recenti sulla nozione di "norma interna": dall'inquadramento come atto pararegolamentare alla classificazione come fonte terziaria del diritto; Nozione di "norma interna" adottata e delimitazione del campo di indagine)
Tipologie di norme interne
(Note preliminari all'individuazione (non esaustiva) delle tipologie di norma interna: atipicità ed eterogeneità delle norme interne; Norme interne-atto. Norme interne di auto-organizzazione; (segue) Norme interne di autolimite; Norme interne-fatto: la prassi)
Effetti delle norme interne
(Gli effetti interni; Norme interne con effetti esterni; Inconfigurabilità degli atti contenenti norme interne come fonti del diritto dell'ordinamento generale nel dibattito dottrinale e nella giurisprudenza; Critica: la necessità di distinguere fra norme interne a rilevanza parziale e norme interne a rilevanza piena nell'ordinamento generale; Norme interne dotate di rilevanza parziale nell'ordinamento generale come parametro per il vizio dell'eccesso di potere; L'impugnabilità delle norme interne davanti al giudice amministrativo)
Posizione delle norme interne
(Fondamenti e finalità delle norme interne; Norme interne come spazio riservato alla funzione amministrativa; La validità delle norme interne. Norme interne contra legem. Norme interne in contrasto con pronunce giurisdizionali; Norme interne nazionali e norme interne ed esterne sovranazionali)
Osservazioni conclusive
Bibliografia.

Collana: Studi di diritto pubblico

Argomenti: Diritto, giustizia

Livello: Studi, ricerche

Potrebbero interessarti anche