Rapporto sul Nord-Est

Censis

Rapporto sul Nord-Est

Una strategia per la creazione di un sottosistema territoriale

Edizione a stampa

48,00

Pagine: 324

ISBN: 9788820477059

Edizione: 1a edizione 1992

Codice editore: 140.55

Disponibilità: Fuori catalogo

E' lecito parlare del Nord-Est come di un sottosistema territoriale integrato? Sono rinvenibili tra il Veneto, il Friuli-Venezia Giulia, le provincie di Trento e Bolzano affinità economiche, socioculturali, flussi di interscambio, volontà politico-istituzionali che autorizzino ad applicare a tale realtà questa definizione? La ricerca del Censis si propone come il primo tentativo di formulare alcune ipotesi di risposta, a partire dall'esigenza primaria di condurre un'"operazione di riconoscimento" del Nord-Est.

L'analisi si snoda seguendo un approccio di largo respiro, che non si limita a declinare il Nord-Est al presente, ma traccia altresì le linee di ciò che potrebbe e di ciò che dovrebbe essere.

Prefazione

Considerazioni introduttive
* Il Nord-Est, metafora del sottosistema
* Uscire dall'indeterminatezza: le ragioni del «Rapporto»
* Il Nord-Est tra autoconsistenza e processualità: i risultati dell'indagine
* Far crescere il Nord-Est
* La dimensione socio-politica del Nord-Est: autonomia e ruolo per un nuovo soggetto dello sviluppo

PARTE I. IL NORD-EST COME SISTEMA AUTOCONSISTENTE

Premessa
Il posizionamento rispetto all'Italia
* Le continuità demografiche
* Il rilevante apporto economico
* Molte luci e qualche ombra nel mercato del lavoro
* Lo squilibrio dell'offerta Normativa
* La qualità del tessuto sociale
* La capacità coesiva delle reti infrastrutturali
* Le infrastrutture viarie
* Le infrastrutture puntuali
* I progetti sulla rete infrastrutturale
* Il bilancio energetico

Il posizionamento rispetto alla Cee
* Premessa
* Demografia: nella media europea
* Le infrastrutture viarie: una partecipazione da accrescere
* L'economico: l'area del primato
* Qualità della vita: un posizionamento non univoco
* Una «cluster» sul sociale

La compresenza delle differenze
* Premessa
* Omogeneità demografica e punte di eccentricità
* L'economico come terreno di affinità
* La diversificazione del sociale
* Osservazioni di sintesi

Il posizionamento reciproco delle componenti del Nord - Est
* La mappa della vitalità socioeconomica
* Il sistema urbano del Nord-Est: un'analisi per gruppi di città

PARTE I. I PROCESSI DI INTEGRAZIONE DAL BASSO

Premessa
Gli individui
* I trasferimenti di residenza e l'integrazione: una convergenza problematico
* Un aggiornamento sulla mobilità degli individui
* La mobilità dei pazienti: Nord-Est, ma non solo
* I flussi universitari alla metà degli anni'80: l'«anomalia» trentina
* I flussi universitari alla fine del decennio: il legame con l'Emilia-Romagna

Le imprese
* Le interrelazioni produttive
* Fusioni ed acquisizioni
* La presenza dei grandi gruppi nel Nord-Est

Le comunicazioni
* I flussi telefonici in uscita
* La mobilità nelle reti

I soggetti intermedi
* Le associazioni economiche
* Il sistema delle partecipazioni delle Camere di commercio
* L'associazionismo transregionale

Il Nord-Est all'incrocio tra più culture
* Il problema delle etnie
* Il concetto di «Nord-Est» nella percezione individuale

PARTE III. I PROCESSI DI INTEGRAZIONE DALL'ALTO

Premessa
Il livello nazionale di riferimento
* Le leggi nazionali
* La legge sulle aree di confine
* Il disegno di legge per la collaborazione con i paesi del l'Europa centrale ed orientale
* L'iniziativa esagonale

Il livello nord-orientale di riferimento
* Le norme regionali di attuazione della legge 19/91
* L'impegno dei presidenti regionali per l'integrazion del Nord-Est
* Il raccordo tra le Regioni e le Province autonome: Centro studi Nord-Est

Il livello regionale di riferimento
* Le specificità di ordinamento delle amministrazioni regionali
* La struttura e gli obiettivi degli strumenti di programmazione e pianificazione
* Gli assetti previsti e le problematiche aperte
* Piani e programmi

Dalla «diplomazia minore» al nuovo dialogo istituzionale e all'Europa a vocazione regionale e federale
* Alpe Adria
* Arge Alp: comunità di lavoro delle Regioni alpine

Appendice 1

Appendice 2

Appendice 3

PARTE IV. LE APERTURE DEL SISTEMA

Le direttrici territoriali
* Continuità territoriale e sistemi virtuali
* L'apertura nazionale: le fenomenologie «dal basso»
* Le aperture internazionali: da periferia a cerniera?
* L'apertura ad Est: per una direttrice sub-alpina

PARTE V. LA MAPPA DELLE AREE DI POSSIBILE CONVERGENZA
Idee e proposte per un programma di sviluppo del Nord-Est
* Per un programma del Nord-Est
* Le convergenze nell'economico
* Le convergenze nel territoriale
* Le convergenze nel socio-culturale



Potrebbero interessarti anche