L'analisi delle esigenze: dal fabbisogno all'intervento formativo

Principi, metodi e strumenti per il formatore

Autori e curatori
Argomenti
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 144,   6a ristampa 2019,    1a edizione  2010   (Codice editore 25.2.19)

L'analisi delle esigenze: dal fabbisogno all'intervento formativo. Principi, metodi e strumenti per il formatore
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856823738
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856826760
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Un manuale che vuole aiutare i professionisti a svolgere il proprio lavoro (perché fornisce indicazioni precise e concrete), ma anche un riferimento teorico complessivo (perché approfondisce alcuni temi di fondo della formazione). È destinato sia a chi inizia la sua attività di formatore, sia a coloro che già operano da anni nel settore e vogliono verificare e confrontare i propri metodi e le proprie convinzioni.

Presentazione del volume

Perché un libro dedicato solo all'analisi delle esigenze di formazione (detta anche analisi dei bisogni o dei fabbisogni)? Perché l'analisi delle esigenze è il primo momento dell'intero processo formativo e ne condiziona la qualità complessiva. Infatti, una valida analisi consente di impostare più solidamente le fasi successive del processo formativo: progettazione, erogazione e valutazione dei risultati. Ha dunque un impatto positivo sull'efficacia e allo stesso tempo sull'efficienza della formazione.
Questo testo descrive in dettaglio come affrontare le diverse tappe dell'analisi delle esigenze e come scegliere gli strumenti da utilizzare. È quindi un manuale che vuole aiutare i professionisti a svolgere il proprio lavoro perché fornisce indicazioni precise e concrete, ma è anche un riferimento teorico complessivo perché approfondisce alcuni temi di fondo della formazione. È destinato sia a chi inizia la sua attività di formatore, sia a coloro che già operano da anni nel settore e vogliono verificare e confrontare i propri metodi e le proprie convinzioni.
In particolare risponde ad alcune domande importanti.
- Analisi delle esigenze o analisi organizzativa? In cosa si differenziano?
Cos'è il performance improvement?
- Come definire se è opportuno realizzare un intervento formativo o se è preferibile usare altre leve?
- Quale contributo può dare la formazione al cambiamento dei comportamenti?
- Come impostare l'analisi per costruire un catalogo o nel caso di una ristrutturazione?
- Cosa chiedere al committente?
- Come organizzare le interviste ai manager? Chi intervistare? E cosa chiedere?
- È utile intervistare i futuri partecipanti? Perché? Cosa chieder loro?
- Quando e come usare i focus group?
- I questionari sono utili per l'analisi delle esigenze? Se sì, come costruirli?

Maurizio Castagna, (Milano, 1947), laureato in Economia e Commercio a Milano e in Psicologia a Padova, si occupa fin dal 1972 di formazione e sviluppo delle risorse umane, prima all'interno di grandi aziende, poi come consulente. Oggi è Presidente di MIDA spa, nota società di consulenza milanese e continua ad occuparsi di formazione manageriale e formazione formatori. Ha pubblicato La lezione nella formazione degli adulti (2007, seconda edizione aggiornata) e Progettare la formazione (1991) sempre per FrancoAngeli.

Indice



Introduzione
Principi fondamentali
L'analisi delle esigenze in generale
(Perché non si fa?; A cosa serve; Analisi delle esigenze o analisi dei bisogni?; Cos'è l'analisi delle esigenze: una proposta di definizione; Gli attori del processo; L'avvio del processo; Risultati, prestazione e competenze; Cosa si intende per competenza?; Gli obiettivi della formazione; Gli obiettivi didattici; La formazione può motivare?; La formazione può modificare la propria immagine di sé e la propria self-efficacy?; La formazione può agire sui tratti di personalità?; Le fonti per l'analisi delle esigenze; Gli strumenti; Metodi diversi per scopi diversi)
Metodi di intervento
Gli interventi su commessa
(Nasce una nuova richiesta; Qual è il problema?; Qual è la causa? E serve la formazione?; Nasce la richiesta su un problema "vecchio"; Qual è la causa?; Il paziente designato; Le fasi e gli strumenti dell'analisi delle esigenze per interventi su commessa; Come impostare l'intervista ai futuri partecipanti?; Il focus group; Quando il tempo (e il denaro) è poco; La relazione conclusiva dell'analisi delle esigenze; Alcune avvertenze generali)
Formazione o performance improvement?
(Non solo formazione; Differenze tra vecchio e nuovo approccio; La situazione in Italia; Una proposta: formazione e performance improvement)
Formazione di supporto allo sviluppo organizzativo
(Nasce un ruolo... o cambia; Le fasi e gli strumenti dell'analisi)
Disegno di un piano di formazione aziendale
(Introduzione; Il disegno di un piano annuale di formazione; Definizione di un catalogo basato sul sistema delle competenze; Disegno di percorsi formativi per famiglie professionali o per step di carriera; Vantaggi e svantaggi dell'analisi delle esigenze basata sulle competenze)
Strumenti principali
L'intervista
(Introduzione; Quale intervista?; L'organizzazione dell'intervista; L'apertura; La gestione dell'intervista; L'intervista telefonica o in video chiamata; Vantaggi dell'intervista; I rischi dell'intervistatore)
Il focus group
(Introduzione; Quando usare il focus group; L'organizzazione del focus group; L'apertura; Gli stimoli per la discussione; Il comportamento del conduttore; Rapporto "con" le persone o "tra" le persone?; Qualche caso particolare; Il ruolo dell'assistente; Dopo il focus group; Vantaggi e limiti del focus group nell'analisi delle esigenze)
Il questionario e l'affiancamento
(Introduzione: quando usare il questionario; La costruzione del questionario; Vantaggi e svantaggi del questionario; L'affiancamento; Come realizzare l'affiancamento; Vantaggi e svantaggi dell'affiancamento)
Conclusioni
Bibliografia.




Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access