Figure e poteri datoriali nel diritto della sicurezza sul lavoro

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2015   (Codice editore 300.71)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Figure e poteri datoriali nel diritto della sicurezza sul lavoro
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 23,00
Disponibilità: Limitata




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891712431
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 16,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788891723116
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve

Un contributo allo studio della figura del datore di lavoro, che utilizza come punto di osservazione il micro-sistema della salute e sicurezza sul lavoro, in quanto oggetto di non trascurabili novità legislative.

Presentazione del volume

Il volume intende fornire un contributo allo studio della figura del datore di lavoro, utilizzando come punto di osservazione il micro-sistema della salute e sicurezza sul lavoro, in quanto oggetto di non trascurabili novità legislative specie ad opera del d.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 (e successive modificazioni).
Queste ultime, in particolare, hanno indotto a verificare se, ed in che termini, la peculiare configurazione dell'obbligo di sicurezza, come delineata dalla disciplina dettata in materia, possa riflettersi sulle categorie fondanti del diritto del lavoro, con precipuo riferimento all'individuazione della figura datoriale ed ai poteri dalla stessa esercitati.
Ne è emerso un quadro ricco di elementi d'interesse (ad esempio, relativamente all'imputazione soggettiva delle posizioni di garanzia, alla centralità del profilo dell'organizzazione, alla caratterizzazione dei poteri datoriali coinvolti nell'adempimento dell'obbligo in questione), i quali, pur con la cautela imposta dalla specificità della legislazione sul tema, si sono rivelati meritevoli di attenzione anche nella prospettiva d'indagine di tipo sistematico adottata dall'autrice.

Chiara Lazzari ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Diritto del lavoro europeo presso l'Università di Catania. Dal 2009 è ricercatrice t.d. di Diritto del lavoro nell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, dove insegna attualmente Laboratorio di diritto sindacale e del lavoro. Ha scritto su svariati temi di diritto del lavoro e di diritto sindacale, italiano e comunitario, occupandosi in particolare, quali principali filoni d'indagine, di rapporti di lavoro "atipico", come attesta la monografia Nuovi lavori e rappresentanza sindacale (Giappichelli, 2006), e di sicurezza sul lavoro.

Indice

Introduzione
Il datore di lavoro per la sicurezza ed i suoi poteri: il quadro generale
(La figura del datore di lavoro nell'attuale contesto, fra indifferenza codicistica e nuovo protagonismo; La definizione di datore di lavoro per la sicurezza. Note metodologiche; (segue) Sull'art. 2, c. 1, lett. b, d.lgs. n. 81/2008; Diffusione del debito di sicurezza e multidatorialità; (segue) Pluralità di datori di lavoro per la sicurezza e principi civilistici; Individuazione della posizione di garanzia datoriale nelle società di capitali e codatorialità?; Imputazione plurisoggettiva degli obblighi prevenzionistici e (assenza di) codatorialità; Il rilievo dell'organizzazione. La "relazione organizzativa" fra datore di lavoro e lavoratore nel d.lgs. n. 81/2008; (segue) Organizzazione e contratto di lavoro; (segue) Organizzazione e contenuto dell'obbligo di sicurezza; La prospettiva della funzionalizzazione dei poteri datoriali nell'adempimento dell'obbligo di sicurezza. Il potere direttivo; (segue) Potere direttivo, libertà d'iniziativa economica e funzionalizzazione; (segue) Il potere disciplinare (e di controllo))
Il datore di lavoro per la sicurezza ed i suoi poteri oltre la subordinazione
(La tutela della salute e sicurezza dei lavoratori parasubordinati nel d.lgs. n. 81/2008; (segue) Ancora sui profili di continuità e discontinuità nella tutela del lavoro parasubordinato; (segue) L'art. 2087 c.c. oltre la subordinazione?; Questioni problematiche sull'art. 20, c. 2, lett. b, d.lgs. n. 81/2008; (segue) Potestà pubblicistica vs potere privato; (segue) Potere direttivo vs potere di coordinamento; (segue) Potere di coordinamento vs obbligo di coordinamento; Prerogative di direzione del lavoro e qualificazione della fattispecie; La questione del fondamento del potere direttivo e del potere disciplinare)
Il datore di lavoro per la sicurezza ed i suoi poteri oltre il vincolo contrattuale
(L'art. 2, c. 1, lett. a e b, d.lgs. n. 81/2008 e l'articolazione dell'obbligo di sicurezza nella somministrazione di lavoro; (segue) Ancora sulla ripartizione degli obblighi di sicurezza fra somministratore ed utilizzatore; (segue) Somministratore, utilizzatore e (mancata) valutazione dei rischi; Il ruolo del somministratore: ratio del suo coinvolgimento nella tutela della salute e sicurezza dei somministrati; (segue) E conseguenze in termini di responsabilità; (segue) Somministrazione di lavoro, obbligo di sicurezza e codatorialità? Cenni all'istituto del distacco; Il ruolo dell'utilizzatore: fondamento dei suoi poteri e delle connesse responsabilità in materia di sicurezza)
Conclusioni
Bibliografia
Abbreviazioni.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi