Ambienti digitali per l'educazione all'arte e al patrimonio

Contributi
Paolo Belardi, Stefano Brusaporci, Mirco Cannella, Barbara Caprara, Andrea Casale, Paolo Clini, Alessandro Colombi, Laura Corazza, Alessandra De Nicola, Irene Di Pietro, Ramona Feriozzi, Nicoletta Frapiccini, Fabrizio Gay, Elena Ippoliti, Antonio Lampis, Massimiliano Lo Turco, Giovanni Lombardo, Fabio Luce, Anita Macauda, Pamela Maiezza, Giovanna Massari, Valeria Menchetelli, Alessandra Meschini, Laszlo Molnar, Romina Nespeca, Alessandro Olivieri, Elena Pacetti, Cristina Pellegatta, Paola Puma, Ramona Quattrini, Daniele Rossi, Claudio Scala, Alberto Sdegno, Marco Tibaldini, Starlight Vattano, Federica Viganò, Daniele Villa, Franca Zuccoli
Livello
Dati
pp. 352,      1a edizione  2018   (Codice editore 11158.1)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Ambienti digitali per l'educazione all'arte e al patrimonio
Tipologia: E-book
Possibilità di stampa:  Si
Possibilità di copia:  Si
Disponibilità Clicca qui per scaricare

Informazioni sulle pubblicazioni ad Accesso Aperto
Codice ISBN: 9788891773333

In breve

Il volume raccoglie i contributi di docenti afferenti agli ambiti disciplinari della pedagogia e della rappresentazione digitale per indagare congiuntamente le linee di sviluppo dell’educazione all’arte e al patrimonio in ambienti digitali, sia di Realtà Aumentata che di Realtà Virtuale immersiva.

Presentazione del volume

Il volume raccoglie i contributi di docenti afferenti agli ambiti disciplinari della pedagogia e della rappresentazione digitale per indagare congiuntamente le linee di sviluppo dell'educazione all'arte e al patrimonio. Il sapere pedagogico portato in ambienti digitali, sia di Realtà Aumentata che di Realtà Virtuale immersiva, potenzia la propria efficacia nella significazione di una esperienza educativa i cui obiettivi principali sembrano essere l'arte in ogni sua forma e il patrimonio culturale in ogni sua espressione.

Alessandro Luigini è architetto e ricercatore di ruolo presso la Facoltà di Scienze della Formazione di Bressanone, Libera Università di Bolzano. Si occupa di rappresentazione digitale, visual studies e digital heritage applicate all'architettura, alle arti figurative e alla formazione. È coordinatore della Ricerca "VAR.HEE Virtual and Augmented Reality for Art and Her-itage Education" (2018-2021). È advisory board per collane editoriali, riviste internazionali e BITZ, Fablab della Libera Università di Bolzano. È coordinatore scientifico di convegni internazionali e interdisciplinari tra cui" EARTH2018 Digital Environment for Education", "Arts and Heritage." Tra le ultime pubblicazioni LINEIS DESCRIBERE. Sette seminari tra rappresentazione e formazione (a cura di, Melfi 2017) e Grafemi e tipi standard. Una metodologia per l'analisi evoluzionistica dell'opera di Oscar Niemeyer (Roma 2018).

Chiara Panciroli è professore associato presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione "G.M. Bertin" dell'Università di Bologna, nell'ambito della Didattica generale e museale e delle Tecnologie educative. È responsabile scientifico del Centro di Ricerca e Didattica nei contesti museali e del Museo Officina dell'Educazione-MOdE dell'Università di Bologna. È membro ICOM, International Council of Museums dell'UNESCO. Tra le ultime pubblicazioni, Le professionalità educative tra scuola e musei: esperienze e metodi nell'arte (Milano 2016) e Formare al patrimonio nella scuola e nei musei (a cura di, Verona 2015).

Indice

Antonio Lampis, Ambienti digitali e musei: esperienze e prospettive in Italia
Alessandro Luigini, Chiara Panciroli,
Ambienti digitali per l'educazione all'arte e al patrimonio
Paolo Belardi, Valeria Menchetelli,
4DGypsoteca. Un'architettura multimediale per la didattica del disegno
Stefano Brusaporci, Pamela Maiezza,
Tra Storia e Memoria. Tecnologie avanzate per la (ri)definizione partecipativa del significato dei luoghi nella città storica
Mirco Cannella, Fabrizio Gay,
Ambienti aumentati e archeologia dei media
Barbara Caprara, Alessandro Colombi, Claudio Scala,
I musei italiani nel Web: analisi, riflessioni e proposte didattiche
Paolo Clini, Nicoletta Frapiccini, Ramona Quattrini, Romina Nespeca,
Toccare l'arte e guardare con altri occhi. Una via digitale per la rinascita dei musei archeologici nell'epoca della riproducibilità dell'opera d'arte
Laura Corazza,
Arte e comunicazione audiovisiva. Possibili scenari per un'educazione all'immagine
Elena Ippoliti, Andrea Casale,
Rappresentare, comunicare, narrare. Spazi e Musei virtuali: riflessioni ed esperienze
Teatri urbani e affreschi di luce.
Massimiliano Lo Turco, Raccontare il territorio con le tecnologie digitali
Alessandro Luigini, Giovanna Massari, Starlight Vattano, Cristina Pellegatta, Fabio Luce,
ViC-CH: un modello di sintesi tra tecnologie digitali image-based ed educazione
Elena Pacetti,
Ambienti digitali nella prima infanzia per giocare con l'arte
Chiara Panciroli, Anita Macauda,
Musei virtuali e piattaforme digitali per educare all'arte
Paola Puma,
Sperimentazioni di didattica museale per l'attivazione di processi educativi evoluti nel programma Digital Cultural Heritage- DigitCH
Daniele Rossi, Alessandra Meschini, Ramona Feriozzi, Alessandro Olivieri,
Cose dell'altro mondo. La realtà virtuale immersiva per il patrimonio culturale
Alberto Sdegno,
Rappresentare l'opera d'arte con le tecnologie digitali: dalla realtà aumentata alle esperienze tattili
Marco Tibaldini
, László Molnár, Insegnare Storia con i diorami digitali e dei materiali cartacei
Daniele Villa,
Social media per l'educazione al patrimonio del sito Unesco Sacri Monti di Piemonte e Lombardia.
Franca Zuccoli, Alessandra De Nicola,
Patrimoni e ricerche tra materialità e tecnologia
Irene Di Pietro,
Il sito web museale: quali obiettivi per la comunicazione digitale?
Starlight Vattano,
Gli ambienti digitali nelle arti performative
Federica Viganò, Giovanni Lombardo,
L'impatto sociale generato dai musei. L'applicazione della metodologia SROI.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi