Luoghi e professioni del loisir

Contributi
Roberta Bartoletti, Massimo Luigi Bianchi, Gian Paolo Bonani, Ermanno Bonomi, Leonardo Butelli, Lamberto Cantoni, Silvia Cortellazzi, Paolo Dallago, Ugo Mancini, Giorgio Osti, Italo Piccoli, Euro Pozzi, Guido Sarchielli, Mariselda Tessarolo
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 272,   figg. 22,     1a edizione  1997   (Codice editore 1529.62)

Luoghi e professioni del loisir
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846401953

Presentazione del volume

Le ormai numerose ricerche sul tempo in relazione ai processi di trasformazione del lavoro hanno opportunamente imboccato la strada della individuazione delle nuove soluzioni occupazionali, rappresentate dall'economia sociale e, in specifico, dalle nuove forme imprenditoriali ed organizzative del terzo settore.

È invece stata trascurata l'ipotesi in base alla quale proprio le trasformazioni nell'uso del tempo e la pluralizzazione delle sue forme stiano all'origine di nuovi sistemi produttivi, i quali non solo tendono ad espandere il mercato dei beni simbolici, ma soprattutto conducono a forme imprenditoriali e sistemi occupazionali che, per le loro caratteristiche di rapida obsolescenza e di elevata flessibilità, contribuiscono ad accrescere ulteriormente la mobilità sociale a livello generazionale ed a livello professionale.

Questo fascicolo di Sociologia del lavoro, che raccoglie riflessioni e contributi di ricerca originali, intende proprio indagare i contesti dove si sono formati nuovi sistemi di produzione e di consumo nel tempo di loisir, al fine di identificare caratteristiche organizzative e di performance produttiva, nonché di individuare i profili professionali ed i sistemi di skills che si stanno delineando, all'interno di un contesto dove elevata è la domanda di innovazione ma altrettanto forte è la reversibilità dei percorsi di professionalizzazione.

Il loisir, dunque, non solo come condizione sociale, ma anche come sistema produttivo di beni e scambi simbolici, ancora tutto da analizzare e da valutare sia in campo sociologico, che economico e politico-culturale.

Indice

Everardo Minardi e Marialuisa Lusetti, Introduzione - Everardo Minardi, Il lavoro ed il tempo liberato: alla ricerca dei nuovi sistemi produttivi di loisir - Parte Prima - Lavoro, tempo e loisir: approcci interpretativi - Mariselda Tessarolo, Il loisir nell'epoca della tecnologia avanzata - Gian Paolo Bonani, Lavoro luna-park: i paradossi del nuovo lavoro - Roberta Bartoletti, Il futuro del loisir, tra riduzione del tempo di lavoro e desincronizzazione dei ritmi sociali - Euro Pozzi, Leisure, turismo e stress: proposta di un modello di studio - Parte Seconda - Il sistema produttivo del loisir - Marialuisa Lusetti, Le nuove "fabbriche del divertimento": il caso di Gardaland come impresa emergente nell'organizzazione del loisir - Ermanno Bonomi, Luoghi turistici ed identità: tra incomprensioni ed interattività - Italo Piccoli, Luoghi di moda, luoghi della moda - Giorgio Osti, I parchi naturali, luogo ideale del turismo ambientale - Silvia Cortellazzi, I luoghi del corpo: risanato, ritrovato, santificato - Guido Sarchielli e Paolo Dallago, La seduzione del gioco d'azzardo: dinamiche personali e socio-economiche - Parte Terza - Professioni emergenti del loisir: i profili professionali - Marialuisa Lusetti, Gli artigiani del sogno: tecnologia e creatività al servizio dell'entertainment nei parchi ricreativi-tematici - Lamberto Cantoni, La trasformazione del lavoro e le nuove professioni del mondo dell'intrattenimento notturno - Ugo Mancini, L'evoluzione del processo di produzione del loisir in discoteca: dal gestore del locale da ballo all'imprenditore dell'industria del divertimento - Massimo Bianchi, Università, imprese e beni culturali: un progetto di rete per la costruzione di nuove professionalità del tempo libero in Emilia Romagna - Leonardo Butelli, Le professionalità reversibili nei luoghi del loisir.





newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi