Movimenti per la salute e associazioni delle persone malate
Autori e curatori
Contributi
Giacomo Alessandroni, Angelo Baracca, Enrico Bullian, Chiara Cavallaro, Emanuela Chiodo, Mauro Cristaldi, Anna Curcio, Diego Dotto, Marina Galati, Francesco Iannuzzelli, Pier Paolo Inserra, Sandro Libianchi, Edoardo Magnone, Andrea Pancaldi, Chiara Paternoster, Luciana Perchovich, Maurizio Portaluri, Salvatore Ricca Rosellini, Raffaele K. Salinari, Mara Tognetti Bordogna, Monica Zoppè, Massimo Zucchetti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 304,      1a edizione  2010   (Codice editore 1341.2.40)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 35,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856813722

In breve
I movimenti per la salute sono attori sociali rilevanti perché rappresentano uno specifico campo di conoscenza e intervengono su grandi temi: accesso a cure, prevenzione, riabilitazione; diversità e disuguaglianze nella salute; malattia, disabilità e questioni controverse come quelle legate alla bioetica. Un fenomeno molto interessante perché introduce il corpo biologico nei movimenti sociali, mette in discussione i saperi medici dominanti e contempla la collaborazione tra attivisti, scienziati ed esperti nella ricerca di soluzioni.
Utili Link
Sapere Recensione di Anna Lisa Bonfranceschi… Vedi...
Presentazione del volume

I movimenti per la salute sono attori sociali rilevanti perché rappresentano uno specifico campo di conoscenza e intervengono su grandi temi: accesso a cure, prevenzione, diagnosi precoce, riabilitazione; diversità e disuguaglianze nella salute a livello di classe, razza/etnia, genere, orientamenti sessuali; malattia, vissuti, disabilità e questioni controverse come quelle legate alla bioetica.
Alcuni di questi movimenti per la salute valorizzano la dimensione del corpo, partendo dalla verità del sentire, che è soggettivo e collettivo, e sfidando la scienza su eziologia, diagnosi, trattamento e prevenzione, e persino sulle direzioni della ricerca. Rappresentano un fenomeno molto interessante non solo perché introducono il corpo biologico nei movimenti sociali, ma anche perché mettono in discussione i saperi medici dominanti e contemplano la collaborazione tra attivisti, scienziati ed esperti/e di salute nella ricerca di soluzioni. Spesso nascono da un salto di qualità dei gruppi di supporto alle persone malate, ma includono anche persone non malate, che si percepiscono a rischio per la sproporzionata presenza di agenti inquinanti, o che si mobilitano per solidarietà. L'esistenza di un vivace associazionismo attorno a varie malattie investe anche quelle di cui fino a tempi recenti non si parlava nemmeno.
Il protagonismo delle associazioni di persone malate nel nostro paese può essere ricondotta alla storia di grandi movimenti che hanno sensibilizzato il contesto sociale: il movimento operaio per la salute sul posto di lavoro, il movimento femminista per la salute della donna, l'antipsichiatria e il movimento contro il nucleare.

Laura Corradi è docente di Sociologia della Salute e dell'Ambiente e di Studi di Genere presso l'Università della Calabria. Ha studiato e insegnato presso la University of California ed è autrice e co-autrice di diversi testi tra cui Il tempo rovesciato (1991); Il rischio dell'amore (con Renato Stella, 1992); "Per una prevenzione dell'Aids gender oriented" in Elvira Reale (a cura di) Una salute a misura di donna (2001); Le nuove amazzoni (2004); Sociologia e Globalizzazione (con Fabio Perocco, 2007); Salute e ambiente (2008); I semi del suicidio (con Vandana Shiva, in corso di pubblicazione). Si occupa dei fenomeni politici e sociali che riguardano il corpo come luogo di consapevolezza e resistenza.

Indice


Laura Corradi, Introduzione all'antologia. Quando i movimenti prendono corpo
Parte I. La nascita dei movimenti per la salute in Italia
Luciana Perchovich, Il movimento femminista per la salute della donna negli anni settanta
Maurizio Portaluri, Il movimento di lotta per la salute dei lavoratori in Italia
Enrico Bullian, Diego Dotto, Chiara Paternoster, Il movimento di lotta contro l'amianto a Monfalcone: storia e prospettive
Pier Paolo Inserra, Il movimento dell'anti-psichiatra ieri e i gruppi di auto aiuto oggi
Parte II. L'associazionismo tra dimensione nazionale e locale
Mara Tognetti Bordogna, I gruppi di self help nuovi e vecchi attori delle politiche per la salute
Andrea Pancaldi, L'associazionismo nel settore dell'handicap. Storie di "geologia", tra luci e ombre
Salvatore Ricca Rosellini, Il ruolo delle Onlus e del volontariato nelle malattie epatiche
Marina Galati, Attivismo e Aids in Calabria
Anna Curcio, La lotta per la salute nelle reti romane di sostegno ai consumatori di cocaina
Sandro Libianchi, Gli ostacoli per le associazioni sulla salute dei migranti nelle carceri
Parte III. Uno sguardo oltre i confini
Raffaele K. Salinari, Terre des hommes contro la tratta e per la salute dell'infanzia
Amnesty International, Amnesty per la salute: diritti umani, prevenzione dell'HIV/AIDS e discriminazione di genere
Emanuela Chiodo, Médecins du Monde: curare l'ingiustizia
Massimo Zucchetti, Edoardo Magnone, Giacomo Alessandroni, Monica Zoppé, Francesco Iannuzzelli, Chiara Cavallaro, Mauro Cristaldi, Angelo Baracca, "Scienziati/e contro la guerra" e la ricerca sull'uranio impoverito
Notizie su autori e autrici.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi