La finanza locale in Italia. Rapporto 2010
Contributi
Giorgio Brosio, Consuelo Carreras, Agnese Casolaro, Renato Cogno, Francesco Saverio Coppola, Roberta Garganese, Andrea Giuntini, Angelo Grasso, Giovanni Maltinti, Carla Marchese, Alessandro Panaro, Santino Piazza, Sergio Ristuccia, Ettore Rotelli
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 232,      1a edizione  2010   (Codice editore 1820.235)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856837667
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 15,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856865073
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
La sesta edizione del Rapporto analizza la congiuntura della finanza locale e la sua articolazione sul territorio, ricorrendo alla contabilità economica dell’ISTAT e ai più aggiornati flussi di cassa di Comuni e Province, e dedica una parte all’evoluzione del governo locale dall’Unità d’Italia ad oggi.
Presentazione del volume

Il Rapporto sulla Finanza Locale in Italia è giunto alla sua sesta edizione. Il 2010 può essere definito un anno di svolta per questa pubblicazione. Da un lato, infatti, gli istituti promotori hanno perduto l'importante contributo dell'ISAE a seguito della sua soppressione, evento che ha significativamente indebolito il sistema della ricerca economica in Italia. Dall'altro, tuttavia, si è avuto un nuovo importante ingresso, rappresentato dall'IPRES Puglia che fornirà ulteriori risorse e competenze in materia.
Come da tradizione, la prima parte è dedicata agli aspetti congiunturali, sezione che è stata snellita e ulteriormente migliorata rispetto alle precedenti edizioni. La congiuntura della finanza locale e la sua articolazione sul territorio sono state analizzate ricorrendo alla contabilità economica dell'ISTAT e ai più aggiornati flussi di cassa di Comuni e Province forniti dalla Ragioneria Generale dello Stato. Da questo punto di vista, è importante ricordare come il Rapporto fin dalla sua prima edizione abbia tentato di superare le esistenti lacune informative sulla finanza locale - dal punto di vista quantitativo e qualitativo - in particolare a livello sub nazionale. Questo problema è prepotentemente entrato nell'agenda politica per consentire la "cifratura" del progetto di federalismo fiscale messo in moto dalla L. 42/2009.
La seconda parte, monografica, è però quella che connota la specificità di questa edizione e che ne ha condizionato i colori di copertina. Curata con la collaborazione del prof. Giorgio Brosio, essa infatti è dedicata all'evoluzione del governo locale dall'Unità d'Italia ad oggi.
La ricorrenza del 150esimo anniversario è stata quindi una occasione per ripercorrere, con i diversi tagli metodologici disponibili, l'evoluzione di lungo periodo del sistema del Governo decentrato nel nostro Paese.

L'IRPET, oltre a compiere studi monografici sul federalismo e sui problemi della fiscalità decentrata, produce un rapporto periodico su "La Finanza locale in Toscana". Effettua anche stime territorialmente disaggregate sul gettito e sugli effetti distributivi sulle principali imposte.
L'IRES produce studi monografici sulla struttura e sull'evoluzione del governo locale del Piemonte. Le vicende della finanza locale e le sue dinamiche nella regione sono analizzate Istituto Ricerche anche nell'ambito della annuale "Relazione socio-economica".
L'Associazione Studi e Ricerche per il Mezzogiorno (SRM) svolge attività di studio e ricerca su tre filoni: Infrastrutture e Finanza Pubblica; Economia ed Imprese; Solidarietà e non profit. Pubblica il "Focus sulle economie locali" ed il Dossier UE, contenenti, tra l'altro, sezioni specializzate sulle infrastrutture, la finanza locale e le public utilities. SRM gestisce anche una rivista scientifica: la Rassegna Economica.
L'IReR cura rapporti di ricerca sulle dinamiche finanziarie dei comuni lombardi e sull'incidenza dei trasferimenti regionali. Altri temi di approfondimento sono il federalismo fiscale e le forme possibili di perequazione finanziaria interistituzionale, entrambi affrontati con confronti nazionali ed europei.
L'Istituto Pugliese di Ricerche Economiche e Sociali è una "associazione" di enti pubblici, espressione del sistema delle Autonomie locali e funzionali della Puglia. L'attività di ricerca svolta dall'IPRES riguarda diversi ambiti: la finanza locale, il welfare regionale e il capitale umano, la programmazione territoriale e lo sviluppo locale, le relazioni internazionali e i flussi migratori nell'area euro-mediterranea.

Indice

Alessandro Panaro, Sei anni del "Rapporto" e 150 anni di unità d'Italia
Parte I. Fatti e dimenticare della finanza degli enti locali italiani
Renato Cogno, Andamenti della finanza locale italiana
Francesco Saverio Coppola, Consuelo Carreras, Agnese Casolaro, Il finanziamento degli investimenti degli enti locali: Gli strumenti ed il loro utilizzo
Angelo Grasso, Roberta Garganese, La distribuzione funzionale della spesa delle amministrazioni locali: un'analisi attraverso i conti pubblici territoriali
Parte II. Il governo locale in Italia dal 1861 ad oggi
Giorgio Brosio, Giovanni Maltinti, Introduzione. Alla ricerca dell'autonomia
Ettore Rotelli, Rari nantes. Federalisti, regionalisti e autonomisti dalla unificazione alla costituente
Sergio Ristuccia, I rapporti fra lo stato e i poteri territoriali. Caratteri originari e loro evoluzione
Carla Marchese, Santino Piazza, Spesa e autonomia con imposte incostanti
Andrea Giuntini, Il cammino della municipalizzazione dei servizi pubblici locali. Dalla legge del 1903 alle multiutilities.