Nuovi media, nuovo teatro. Teorie e pratiche tra teatro e digitalità
Autori e curatori
Contributi
Oliviero Ponte di Pino, Antunez Marcel.lì Roca, Stefano Roveda
Collana
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 288,   1a ristampa 2012,    1a edizione  2011   (Codice editore 1097.2.2)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856834222

In breve
Il libro, importante per i tanti appassionati di teatro e di nuove tecnologie, presenta le più fruttuose sperimentazioni italiane e internazionali nell’ambito teatrale (Dumb Type, Studio azzurro, Giardini Pensili, Fortebraccio teatro, Motus, Big Art Group, Robert Lepage, Xlabfactory) e le linee teoriche più avanzate relative ai media studies.
Utili Link
Hystrio Il salto mortale del teatro (di Oliviero Ponte di Pino)… Vedi...
La Sicilia Per il teatro tecnologia di autonoma espressività (di Andrea Bisicchia)… Vedi...
Comunicati.net Intervista a Monteverdi (di Armando Adolgiso)… Vedi...
Presentazione del volume

Nuovi media, nuovo teatro è un libro bello e importante.
È bello perché in ogni pagina si avvertono la competenza e la passione.
Ed è importante perché getta nuova luce su alcune questioni che hanno attraversato il teatro del Novecento e continuano a riproporsi ancora oggi, con urgenza ancora maggiore, in un panorama mediatico e artistico profondamente trasformato dalla convergenza digitale e dall'avvento di internet. (Dall'Introduzione di Oliviero Ponte di Pino )
Nuove frontiere per il teatro si aprono grazie alle caratteristiche di immersione, integrazione, ipermedialità, interattività, narratività non lineare propri del sistema digitale: dall'evoluzione nel web delle performance alla creazione di ambienti teatrali interattivi, all'elaborazione di una nuova drammaturgia multimediale.
Nella prospettiva di una networked culture il palcoscenico è solo uno dei possibili teatri dell'azione performativa: la scena può estendersi (spazialmente e temporalmente) in più ambienti interconnessi, dalle piattaforme multitasking dove diverse applicazioni possono operare contemporaneamente, alle community web e alle diverse reti telematiche, in una strategia di territorializzazione multipla che non ha precedenti.
Il libro percorre le più fruttuose sperimentazioni italiane e internazionali (Dumb Type, Studio azzurro, Giardini Pensili, Fortebraccio teatro, Motus, Big Art Group, Robert Lepage, Xlabfactory) e le linee teoriche più avanzate relative ai media studies.

Anna Maria Monteverdi , esperta di Digital Performance, insegna Digital Video all'Accademia di Brera -Scuola di Nuove Tecnologie dell'Arte e Forme dello Spettacolo Multimediale al Dams di Genova. Ha pubblicato la prima monografia assoluta su Robert Lepage (Il Teatro di R. Lepage, BFS, 2004); con Andrea Balzola è autrice del volume Le arti multimediali digitali (Garzanti, 20103 ) e Storie mandaliche (Nistri Lischi, 2004). Con Oliviero Ponte di Pino ha fondato il web magazine Ateatro.it curando la sezione Teatro e Nuovi Media.

Indice


Oliviero Ponte di Pino, Introduzione
(Teatro hacker; C'era una volta un tabù; L'amore della televisione per il teatro; "Pronto, qui è la televisione", ovvero il caso Eduardo; L'Orlando furioso di Luca Ronconi; Il teatro in televisione: sperimentare è possibile?; La poesia della tecnica; Novità anche dietro le quinte; Addomesticare la belva...; ... oppure infilare la testa nelle fauci del leone?; Un'invasione barbarica; Qui e ora, non qui ma ora, né qui né ora: Camera astratta; Un'eccezione: i narratori in tv; Ma questa è solo la preistoria; La nuova rivoluzione digitale; Teatro, web 2.0 e democrazia; Un teatro hacker?)
Parte I. Teatro e digitalità
Teatro e multimediale
(Definizioni; Rimediazioni)
La riconquista dell'a(u)r(c)a perduta
(Social network, social drama; Teatro = ipermedium; Un teatro degli ibridi tecnologici
(Uno stile ambivalente e mimetico; Tecnodramma e drammaturgia multimediale)
Teatro o tecnologia?
(Tecnoteatro: arte del video o del teatro?; La tecnica è capace di azione drammatica, la tecnica misura l'emotività)
Dalle avanguardie al digitale
(L'opera d'arte totale e la sintesi delle arti)
Parte II. Intermedialità e teatro
Intermedialità: storia e format
(Intermedia, Fluxus e Happening; Teatro e intermedialità; Teatro o cinema (e televisione?); Video_teatro)
Rimediando il teatro: vecchi media, nuovo teatro
(Le macchine della visione di Robert Lepage: Andersen Project ovvero, la scena come bulbo oculare; La "cinematografia dell'età della pietra": i drawings for projection nel teatro di William Kentridge)
Il dibattito critico
(Computer is Theatre?)
Macchina e maschera
(Video-specchio-macchina: Robert Lepage, Peter Sellars, Dumb Type, Studio Azzurro)
Dalla tecnica all'uomo (e viceversa)
(Il punto di vista degli artisti)
Media interattivi e teatro
(Dalle installazioni interattive...; ... al teatro interattivo)
Mutazione, variabilità e tempo reale
(Live animation, live media, live cinema)
Attore/cybercontestorie/hyperactor
(Narrare in ambiente digitale; L'iperattore)
Medi/action e mediam(bi)ente
(Spazio drammaturgicamente attivo, spazio enattivo; Un teatro dei sensi, un teatro virtuale, un teatro immersivo; Animating space e video mapping architettonico; Verso un nuovo teatrix?)
Un teatro tecno attivista
(Hacker teatro e science theatre)
At a distance
(Il teatro e (è) la rete)
Parte III. Teatro e digitalità. Le pratiche. Interviste agli artisti e contributi originali tratti da ateatro.it
Incontro con Marcel.lì Antunez Roca
Marcel.lì Antunez Roca, Piccolo trattato di Sistematurgia
Stefano Roveda, Il robot romantico
Intervista a Roberto Paci Dalò/Giardini Pensili
Intervista al rasta coder Jaromil
Intervista al Critical Art Ensemble
Intervista a Caden Manson del Big Art Group
Intervista a Marianne Weems - The Builders Assoiciation
Intervista a Konic Thtr
Intervista a Klaus Obermaier
Bibliografia di riferimento.