Stressati o sdraiati? Solo in cerca di lavoro. Consigli per i giovani disorientati
Autori e curatori
Collana
Livello
Guide di autoformazione e autoaiuto
Dati
pp. 116,      1a edizione  2018   (Codice editore 1796.351)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 18,00
Disponibilità: Buona





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 12,99
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Ma davvero oggi, in Italia, i giovani devono scegliere tra un divano su cui stare appollaiati con uno smartphone in mano e la frenesia alienante di un test, un esame, o un colloquio dopo l’altro perché chi si ferma è perduto? Che chance ha un giovane “normale”, oggi? Tra critiche a un sistema formativo obsoleto e a genitori troppo protettivi, il volume snocciola consigli fondamentali per i giovani “normali” in cerca di lavoro. E insegna a essere davvero competitivi.
Utili Link
Businesscommunity.it Recensione (di Federico Unnia)… Vedi...
Linkiesta.it Recensione (di Francesco Fravolini)… Vedi...
Eurocomunicazione.com Solo in cerca di lavoro (di Leonida Valeri)… Vedi...
L'Impresa Intervista ad Antonella Salvatore (di Giovanna Guercilena)… Vedi...
Il Giorno Oggi l'azienda valuta il carattere…(di Giulia Prosperetti)… Vedi...
Morningfuture.com I giovani devono diventare problem solver… Vedi...
Assodonna.it Mercato del lavoro e giovani (di Chiara di Vito)… Vedi...
Presentazione del volume



Ma davvero oggi, in Italia, i giovani devono scegliere tra un divano su cui stare appollaiati con uno smartphone in mano e la frenesia alienante di un test, un esame, o un colloquio dopo l'altro perché chi si ferma è perduto?
Che chance ha un giovane "normale", oggi?
Antonella Salvatore, direttore del Centro di Alta Formazione e Avviamento alla Carriera della John Cabot University, scopre qui le carte e, tra critiche ad un sistema formativo obsoleto e a genitori troppo protettivi, snocciola consigli fondamentali per i giovani "normali" in cerca di lavoro. E insegna ad essere davvero competitivi.
Spiega, ad esempio, come comportarsi durante un colloquio o quali errori evitare quando si cerca un lavoro. Promuove l'attitudine alla pianificazione e insegna a superare la visione short term, che abbiamo ereditato, per abbracciare la visione long term propria dei principali Paesi industrializzati. Incalza perché vengano superate le illusioni del posto fisso e dello Stato assistenzialista e non si faccia affidamento sul destino invece che sulle proprie reali capacità e sulla volontà.
Scritto e pensato per i giovani, studenti, laureati e professionisti alle prime armi, questo libro vuole essere un'esortazione ad abbandonare la cultura dell'"Italietta" per costruire l'Italia professionale del futuro.

Antonella Salvatore
è stata direttore retail in aziende multinazionali e si è occupata di sviluppo del business in Italia e all'estero, aprendo filiali in Paesi esteri e colloquiando candidati in Italia e nei mercati internazionali. Dal 2010 si occupa di formazione e di orientamento al lavoro. È direttore del Centro di Alta Formazione e Avviamento alla Carriera della John Cabot University a Roma, dove insegna anche retailing e marketing. Il suo blog è un osservatorio sulla cultura del lavoro in Italia.

Indice
Premessa
L'Italia del condono e del posto fisso
(I dati scoraggianti del nostro Paese; La ripresa economica non è un dato sufficiente per dire che l'Italia funziona; Le leve della cultura famigliare e della scuola; L'eredità di Ponzio Pilato: smettiamola di lavarcene le mani; Il condono; A che età si diventa grandi nel nostro Paese?; Il posto fisso fino alla pensione; Perché lo Stato, o una qualsiasi altra azienda, dovrebbe darci un posto di lavoro?)
Quanto ci conosciamo?
(Il self-understanding: ma quanti candidati si conoscono veramente?; L'analisi Swot: come proporsi al mercato del lavoro; Dai sogni alla realtà: ma che cosa vogliamo fare nella (e della) nostra vita?; Il problem solving: che cosa possiamo fare per l'azienda che vuole assumerci?; Non servono i titoli: il mondo del lavoro ricerca competenze comportamentali e tecniche; La sfortuna e la fortuna: quanto siamo fatalisti?; L'arte della pianificazione: l'attitudine short-term oriented in contrapposizione a quella long-term oriented; L'arte della resilienza: quanto sappiamo reagire a eventi imprevisti e traumatici?; La capacità di lettura del contesto: ricordiamo che non siamo l'ombelico del mondo; Il contesto lavorativo: qual è il più adatto a noi?)
L'Italia del futuro
(L'ambizione personale e l'ammirazione per gli altri: come imparare dagli altri; Costruire la self-confidence e demolire l'arroganza: l'arte dell'umiltà; Siamo permalosi: un rifiuto è spesso un affronto personale; L'arte del networking: come si costruiscono le relazioni professionali?; Creiamo valore per l'organizzazione per cui lavoriamo e per il nostro Paese; Non dobbiamo avere paura di fare le scelte sbagliate: "sbagliando si impara" e comunque si vive!; E per concludere... L'arte della pazienza e della fatica).