La dimensione cognitiva dell'errore in medicina

Contributi
Michele Anthony, Hal R. Arkes, Robert M. Arnold, Prince S. Aujla, Brian T. Bedell, John E. Billi, Gretchen B. Chapman, Robyn M. Dawes, Jerusha B. Detweiler, Axel Ebert, David M. Eddy, Tom Fahey, David Faust, Baruch Fischloff, Lachlan Forrow, Gerd Gigerenzer, Lee A. Green, Sian Griffiths, Larry D. Gruppen, Allan R. Harkness, Ulrich Hoffrage, Daniel Kahneman, Joel Katz, Derek J. Koehler, Varda Liberman, Barbara J. McNeil, Paul E. Meehl, Stephen G. Pauker, Tim J. Peters, Roy M Poses, Emiliy Pronin, Donald A. Redelmeier, Alexander J. Rothman, Peter Salovey, Paul D. Saville, Janet A. Schwartz, Eldar Shafir, Harold C. Sox, William C. Taylor, Amos Tversky, Fredric M. Wolf, Robert L. Wortmann, J. Frank Yates
Livello
Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 304,   1a ristampa 2008,    1a edizione  2006   (Codice editore 535.52)

La dimensione cognitiva dell'errore in medicina
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 25,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846474056

Presentazione del volume

La qualità delle cure mediche non può prescindere da "buone" decisioni. Ma decidere non è facile, soprattutto nelle condizioni di rischio e di incertezza in cui operano normalmente i medici. Nonostante la loro formazione comprenda lo studio del calcolo della probabilità e della statistica, nell'affrontare "a braccio" problemi decisionali complessi, i medici spesso si affidano a scorciatoie mentali che producono errori sistematici e prevedibili, con conseguenze rilevanti sulla pratica clinica. Tali errori e i processi che li determinano sono indagati dalle scienze cognitive, che hanno trovato nello studio delle decisioni mediche un fertile campo di applicazione.
Questo libro raccoglie alcuni dei più significativi contributi allo studio della dimensione cognitiva dell'errore e della decisione in medicina. Si rivolge innanzi tutto ai medici, a qualunque livello della loro formazione, e a tutti coloro che a vario titolo - psicologi, economisti, studiosi di informatica medica - sono interessati a una più profonda comprensione della natura e dei limiti del ragionamento clinico, nella convinzione che imparare a riconoscere gli errori e le loro cause sia il primo passo per commetterne di meno.

La Fondazione Smith Kline si occupa da molti anni di temi socio-sanitari. Tra le aree di maggior interesse vi sono la medicina preventiva, le politiche di implementazione delle innovazioni scientifiche e tecnologiche, le politiche socio-sanitarie per la modernizzazione e la crescita armonica del sistema di welfare italiano e la formazione degli operatori sanitari. Nel 2004 ha ottenuto la Certificazione di Qualità, Certificato Nr 50 100 4583, per progettazione ed organizzazione di eventi formativi in ambito socio-sanitario e ECM.

Indice


Vincenzo Crupi, Gian Franco Gensini, Matteo Motterlini, Premessa
Matteo Motterlini, Vincenzo Crupi, Introduzione. Errori e decisioni in medicina
Parte I. Giudizi e probabilità
David M. Eddy, Il ragionamento probabilistico nella medicina clinica: problemi e opportunità
Donald A. Redelmeier, Derek J. Koehler, Varda Liberman, Amos Tversky, Giudizi di probabilità in medicina: trascurare le possibilità implicite
Larry D. Gruppen, Fredric M. Wolf, John E. Billi, La raccolta e l'integrazione di informazioni come fonti di errore nelle decisioni diagnostiche
Roy M. Poses, Michele Anthony, I giudizi diagnostici in casi di sospetta batteriemia: euristica della disponibilità e wishful thinking
Lee A. Green, J. Frank Yates, L'influenza di informazioni pseudodiagnostiche nella valutazione dell'ischemia miocardica
Hal R. Arkes, Paul D. Saville, Robert L. Wortmann, Allan R. Harkness, La distorsione retrospettiva nella valutazione della probabilità delle diagnosi
Parte II. Preferenze e decisioni
Barbara J. McNeil, Stephen G. Pauker, Harold C. Sox, Amos Tversky, L'elicitazione delle preferenze per terapie alternative
Janet A. Schwartz, Gretchen B. Chapman, È sempre preferibile avere più opzioni? L'effetto di attrazione nelle scelte di trattamento
Donald A. Redelmeier, Eldar Shafir, Prince S. Aujla, L'ingannevole ricerca di più informazioni
Lachlan Forrow, William C. Taylor, Robert M. Arnold, Assolutamente relativo: come la presentazione dei risultati della ricerca medica influenza le scelte di trattamento
Tom Fahey, Sian Griffiths, Tim J. Peters, Finanziamenti basati sull'evidenza: la comprensione dei risultati della ricerca clinica
Parte III. Valutazioni e consigli
Gerd Gigerenzer, Ulrich Hoffrage, Axel Ebert, Le conseguenze sull'Aids per persone a basso rischio
Robyn M. Dawes, David Faust, Paul E. Meehl, Giudizio clinico vs. giudizio statistico
Donald A. Redelmeier, Joel Katz, Daniel Kahneman, Ricordi di una colonoscopia: uno studio randomizzato
Jerusha B. Detweiler, Brian T. Bedell, Peter Salovey, Emiliy Pronin, Alexander J. Rothman, Effetto di incorniciamento e protezione solare: I vantaggi di una presentazione in termini di guadagni
Baruch Fischhoff, Un approccio cognitivo alle decisioni sul cancro: implicazioni per la prevenzione e il trattamento
Riferimenti bibliografici
Gli autori.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi