Il populismo nelle democrazie contemporanee

Il caso del Front National di Jean Marie Le Pen

Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,      1a edizione  2008   (Codice editore 1136.76)

Il populismo nelle democrazie contemporanee. Il caso del Front National di Jean Marie Le Pen
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 17,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846498427

In breve

Il più significativo esempio di populismo occidentale, il “Front National” di Le Pen, protagonista della vita politica francese dagli anni ’80 a oggi: l’organizzazione, la “leadership”, il discorso politico, l’evoluzione e il consolidamento (fino all’esplosione elettorale delle presidenziali del 2002) di un movimento che induce a riflettere sulla portata del fenomeno come effetto della “crisi della modernità”.

Utili Link

Rivista Italiana di Scienza Politica Recensione (di Marco Brunazzo)… Vedi...
L'Indice Recensione (di Daniele Rocca)… Vedi...
Corriere della Sera Il populismo in Europa: il caso Le Pen (di Stefano Montefiori)… Vedi...

Presentazione del volume

L'"emergenza populismo" è divenuta negli ultimi anni la costante nella vita politica di molti paesi occidentali. Infatti dalla seconda metà degli anni '80, si assiste in diverse democrazie dell'Europa occidentale, al sorgere di movimenti, talora di veri e propri partiti politici, che presentano alcuni tratti comuni, sia relativamente ai temi trattati e all'universo ideologico di riferimento, sia per ciò che riguarda la forma assunta da tali organizzazioni: difesa dell'identità nazionale, rifiuto dell'immigrazione e dell'Europa unita; difesa dell'ordine con accentuazione autoritaria; spiccata vocazione antisistemica che si traduce in ostilità verso le "élite" di governo e le istituzioni della democrazia rappresentativa; l'appello al popolo, diretto, senza mediazioni, secondo le regole e le modalità di una tradizione propria della destra autoritaria; forte personalizzazione della "leadership".
Il libro di Sara Gentile offre un'analisi ricca del fenomeno concentrandosi su quello che fra i populismi europei è sicuramente il più significativo, il "Front National" di J. Marie Le Pen, esempio paradigmatico e protagonista della vita politica francese dagli anni '80 ad oggi, di cui analizza l'organizzazione, la "leadership", le strategie e il discorso politico.
La sua evoluzione e il suo consolidamento fino alla esplosione elettorale delle presidenziali del 2002, oltre che il suo estendersi a fasce popolari dell'elettorato, nonché le analogie con movimenti e fenomeni simili nella realtà italiana, come la Lega Nord di Bossi pongono diversi interrogativi e inducono a riflettere sulla portata del fenomeno come effetto della "crisi della modernità".

Sara Gentile insegna Scienza Politica e Analisi del Linguaggio Politico alla Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Catania e alla Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Kore di Enna. Negli ultimi anni ha concentrato i suoi interessi sull'analisi del potere, in specie quello carismatico, e sul sistema semipresidenziale della V Repubblica Francese, dalla sua nascita alle attuali evoluzioni. Fra le sue pubblicazioni ricordiamo: L'isola del potere. Metafore del dominio nel romanzo di L. Sciascia, Donzelli 1995; Capo carismatico e democrazia: Il caso De Gaulle, F. Angeli 1998; Mitterrand, Il Monarca Repubblicano, F. Angeli 2000; La Francia della V Repubblica. Istituzioni politiche e sistema politico, F. Angeli 2005. Collabora inoltre alle riviste Teoria Politica e Comunicazione Politica.

Indice



Il populismo come fenomeno emergente nella realtà europea
(Le forme del nuovo populismo; Le categorie dell'universo populista: il popolo al centro; Il popolo: concetto polisemico; Il contesto sociopolitico "terreno di coltura" del populismo: la crisi della modernità)
Il populismo in Francia: il "Front National" di Jean Marie Le Pen
(Nascita e affermazione del partito; La fondazione del partito; La costruzione del partito ovvero la crisalide che prepara le ali; La difficile rimonta dopo la scissione)
Il "Front National" in primo piano (1983-90)
(L'affermazione e l'ascesa; Il ruolo di Le Pen e l'ascesa politico-mediatica del "Front National"; Lo spartiacque dal 1985: il "Front National" si consolida come partito; L'appuntamento elettorale delle presidenziali del 1988)
Lo scenario politico degli anni '90
(Il "Front National" negli anni della conquista; Il congresso di Nizza e la costruzione di una destra "nazionale e popolare"; Il FN alla conquista degli strati popolari; Ascesa e declino di Bruno Mégret. Il partito dalle tensioni interne alla scissione; La scissione del "Front National"; Dopo la scissione del "Front National"; Dopo la scissione aspettando il 2002; Sisifo ci ritenta. Il terreno delle presidenziali del 2002)
L'universo di Le Pen: strategia discorsiva e modalità comunicativa
(I temi; La violenza; Il problema dello straniero e della personificazione del nemico; Il problema dell'immigrazione; La mondializzazione come ultimo anello del complotto; L'identità nazionale e la sua declinazione razzista; La concezione della politica di J. Marie Le Pen e la sua rappresentazione; Il popolo prima di tutto: ad esso la parola; Le Pen nello spazio politico francese: solo contro gli altri; Interlocutori e classi sociali di riferimento nel discorso di Le Pen; L'universo simbolico del "Front National": i simboli religiosi)
Conclusioni
Bibliografia
Indice dei nomi.