L'arcipelago del lavoro milanese

Rapporto 2007 sul mercato del lavoro e le politiche del lavoro in provincia di Milano

Autori e curatori
Contributi
Marta Aiello, Cesare Benzi, Mario Enrico Brambilla, Ermes Cavicchini, Elena Corsi, Marialuisa Di Bella, Livio Lo Verso, Elisa Lorenzi, Dario Musolino, Francesca Sigismondi, Anna Soru, Eleonora Zappa
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 384,      1a edizione  2008   (Codice editore 1137.58)

L'arcipelago del lavoro milanese. Rapporto 2007 sul mercato del lavoro e le politiche del lavoro in provincia di Milano
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 33,50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846499127

In breve

Basato in larga parte sui dati amministrativi dei Centri per l’Impiego, il testo fornisce un’immagine problematica del lavoro a Milano, un quadro complesso e contraddittorio con cui i nuovi servizi per l’impiego provinciali sono chiamati a misurarsi, per garantire un migliore incontro tra domanda e offerta di lavoro, in modo da offrire una migliore efficienza del sistema produttivo locale e migliori opportunità occupazionali.

Presentazione del volume

L'andamento altalenante dell'economia milanese nel 2007 si è riflesso anche sull'andamento dell'occupazione che, secondo l'Istat, ha registrato una crescita molto modesta (+0,1%). Su tali dinamiche pesano in modo determinante le performance negative del settore manifatturiero (-6,5%) a stento compensate da quelle dei servizi e delle costruzioni. Sempre l'Istat segnala una leggera ripresa dell'occupazione stabile, dopo anni di crescita sostenuta di quella a termine, anche se l'area del lavoro atipico aumenta ulteriormente grazie all'aumento degli assunti a tempo parziale.
Un quadro problematico, quindi, che viene confermato anche dai dati amministrativi dei Centri per l'Impiego, su cui è fondata larga parte delle indagini raccolte in questo volume e da cui emerge però una serie di rappresentazioni del lavoro a Milano che ne restituiscono una immagine più sfumata e problematica. Nel 2007 la domanda di lavoro ha prodotto 760.000 assunzioni con contratti di lavoro subordinato (a cui si devono aggiungere poco meno di 120.000 contratti di lavoro parasubordinato) con un incremento del 50% rispetto a quattro anni prima, ma il numero delle imprese coinvolte è sostanzialmente stazionario e si attesta stabilmente sotto il 30% delle imprese attive. I lavoratori assunti con contratti di lavoro standard lo scorso anno sono stati quasi 180.000 ma, anche escludendo il lavoro parasubordinato e quello autonomo, sono atipiche tre assunzioni su quattro. Un lavoratore su cinque tra quelli assunti con contratti stabili cambia lavoro più volte in un anno ma uno su tre è rappresentato da personale privo di qualifica, mentre tra i lavoratori a termine cresce il peso dei lavoratori con qualifiche elevate. Le imprese si trasformano ma anche se il loro grado di terziarizzazione implicita aumenta anno dopo anno, cresce anche l'incidenza di funzioni dequalificate esternalizzate, spesso presso cooperative di lavoro; e se l'industria vede declinare il suo peso specifico nel panorama produttivo provinciale, avanzano processi di industrializzazione dei servizi, sovente coperti con rapporti di lavoro parasubordinato.
È con questa realtà complessa e contraddittoria che i nuovi servizi per l'impiego provinciali, la cui riforma è divenuta operativa nel corso del 2007, saranno chiamati a misurarsi, cercando di garantire un migliore incontro tra una domanda e una offerta di lavoro che appaiono sempre più segmentate e divaricate, per garantire una migliore efficienza del sistema produttivo locale ma anche per offrire migliori opportunità occupazionali alle persone.

Indice



Bruno Casati, Prefazione
Mario Enrico Brambilla, Livio Lo Verso, Ermes Cavicchini, Comporre il mosaico: diversificazione e segmentazione del mercato del lavoro milanese e le risposte dei servizi pubblici per l'impiego
Parte I. Il contesto generale
Cesare Benzi, Lo scenario economico internazionale e l'andamento congiunturale regionale e provinciale
Ermes Cavicchini, L'arcipelago del lavoro milanese: immagini dall'anno 2007
Parte II. Lavori e lavoratori
Elena Corsi, Atipicità del lavoro "tipico" a Milano: gli assunti con contratti standard
Ermes Cavicchini, Elena Corsi, Il puzzle dei lavori con contratto a tempo determinato
Elena Corsi, L'ambiguo profilo del part-time
Elisa Lorenzi, Il lavoro a progetto a Milano: prime evidenze empiriche e ipotesi interpretative
Francesca Sigismondi, Eleonora Zappa, I lavoratori stabilmente instabili
Parte III. Attori e politiche del mercato del lavoro milanese
Marialuisa Di Bella, Un nuovo assetto per il governo delle politiche del lavoro: il caso delle Agenzie territoriali per la formazione e il lavoro in Provincia di Milano
Marta Aiello, Nuovi orientamenti nelle politiche pubbliche a sostegno dell'inserimento lavorativo dei disabili: il piano E.M.E.R.G.O. in provincia di Milano
Parte IV. Approfondimenti tematici
Enrico Brambilla, I lavoratori stranieri nell'area milanese: un aggiornamento del quadro di riferimento
Livio Lo Verso, Le imprese della provincia e il lavoro
Dario Musolino, Anna Soru, La condizione dei professionisti non ordinisti del terziario avanzato a Milano
Cesare Benzi, Moto continuo. Immagini dei territori milanesi in trasformazione
Gli autori.